Vai al contenuto
natalino

Multa impianto riscaldamento

Buon giorno, ho un problema riguardo al riscaldamento, nel condominio ove risiedo in provincia di Milano si continua a rimandare la modifica impianto legge 10200, con la scusa :" tanto è rimandato tutto al 1/1/2017", io so per certo perchè ho avuto comunicazione dal Curit, che sono solo rimandate le multe e non la modifica impianto,ora se dovessero darci una multa : sarebbe a carico del condominio o dell' amministrazione che oltre a dirlo lo mette a anche verbale e potrebbe essere ancora rimandato oggi ? natalino.

Le multe non sono retroattive verrebbero comminate solo dopo verifica e comunque non prima del 1 gennaio 2017 ... molti condominii stanno aspettando l'anno prossimo per non gravare sulle spese , data la particolare situazione economica

Buon dì e grazie per il Suo intervento, si le multe non sono retroattive, ma il nostro impianto non è stato ancora modificato e il suo termine è oramai passato con la conseguenza che a un controllo siamo passibili di multa, non capisco perchè aspettare l'anno prossimo anche in base la situazione economica fa risparmiare, quando la detrazione se non ho letto male non sarà più del 50% ma 36%

Ti ringrazio per il tempo, per la ricerca e la precisazione, l'avevo già letta in precedenza e in dubbio perchè pensavo anche io che fosse così, tempo fa al cambiamento scrissi al Curit chiedendo spiegazioni , sono stati loro a dirmi che ero comunque obbligato e passabile di multa se ci fosse stato un controllo è solo la data pagamento multe che cambia non la data modifica impianto ,riportai questa risposta anche nel sito.Visto come vanno le cose oggi non mi stupirei se un giorno prima de 01/01/2017 decidessero di fare il controllo per bisogno di soldi. Quì sorge la mia paura e la mia richiesta, che spero rimanga tale.

Due piccole precisazioni

 

La legge 10200 non esiste , sicuramente ti riferisci alla norma uni 10200 ed e' la legge ( non ricordo gli estremi )che rende cogente detta norma .

La legge non prevede multe ma sanzioni .

Buon dì, avevo preso la norma per semplificare cosa intendevo come modifica, alla fine multa o sanzione a parte la mia ignoranza a precisare il termine ha sempre un prezzo, Ti ringrazio per l' intervento...... mi è stato utile, natalino.

e comunque l'assemblea che deve decidere ... ribadisco, i controlli non avverranno se non dopo il 1 gennaio 2017

 

http://www.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=News&cid=1213609814330&childpagename=Regione%2FDetail&pagename=RGNWrapper

Sinceramente in qualche Condominio da noi hanno iniziato a fare i controlli..........dove abbiamo riqualificato da poco tempo ci hanno chiesto nuovamente tutta la documentazione.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Due piccole precisazioni

 

La legge 10200 non esiste , sicuramente ti riferisci alla norma uni 10200 ed e' la legge ( non ricordo gli estremi )che rende cogente detta norma .

La legge non prevede multe ma sanzioni .

La legge è la seguente decreto legislativo 102 del 4 luglio 2014 😉

Ti ringrazio per il tempo, per la ricerca e la precisazione, l'avevo già letta in precedenza e in dubbio perchè pensavo anche io che fosse così, tempo fa al cambiamento scrissi al Curit chiedendo spiegazioni , sono stati loro a dirmi che ero comunque obbligato e passabile di multa se ci fosse stato un controllo è solo la data pagamento multe che cambia non la data modifica impianto ,riportai questa risposta anche nel sito.Visto come vanno le cose oggi non mi stupirei se un giorno prima de 01/01/2017 decidessero di fare il controllo per bisogno di soldi. Quì sorge la mia paura e la mia richiesta, che spero rimanga tale.

Hai dato anche gli estremi del Condominio per caso al Curit??????????? perché se l'hai fatto non è stata una gran mossa fidati!!!! ti conviene sensibilizzare il Condominio magari presentandoti con una persona del mestiere portando all'attenzione di tutti i vantaggi della riqualificazione centrale termica e posa valvole termostatiche oltre far presente le possibili ripercussioni se non si ottempera ai disposti di legge.

Per un certo verso MIChris quello che MI stai dicendo mi crea sconforto, fortunatamente non sono intervernuti per un controllo e non ho esposto il condominio a questo, certamente ascolterò il Tuo consiglio nella prossima assemblea che sarà fra poco. Il portare persona o preventivi fino ad ora non sono serviti ,anche perchè ci sono state altre spese da affrontare. Il perchè della richiesta è che nell'ultima assemblea è stato riportato dall' amministratore che il comune non prevede visite e verifica non prima del 01/01/2017 e avendo interpellato io il Curit che diceva il contrario, mi sono domandato se era cambiata nuovamente la legge, ho fatto una ricerca, non ho trovato niente a proposito, Rimanevate Voi, ho avuto fortuna e non solo per me, Ti ringrazio per l' intervento, natalino

Per un certo verso MIChris quello che MI stai dicendo mi crea sconforto, fortunatamente non sono intervernuti per un controllo e non ho esposto il condominio a questo, certamente ascolterò il Tuo consiglio nella prossima assemblea che sarà fra poco. Il portare persona o preventivi fino ad ora non sono serviti ,anche perchè ci sono state altre spese da affrontare. Il perchè della richiesta è che nell'ultima assemblea è stato riportato dall' amministratore che il comune non prevede visite e verifica non prima del 01/01/2017 e avendo interpellato io il Curit che diceva il contrario, mi sono domandato se era cambiata nuovamente la legge, ho fatto una ricerca, non ho trovato niente a proposito, Rimanevate Voi, ho avuto fortuna e non solo per me, Ti ringrazio per l' intervento, natalino

Ciao Natalino guarda che il mio intervento non è dato a scoraggiarti anzi...........è solo che occupandomi di amministrazione condominiale per giunta nella tua stessa città oltre alla questione normativa mi piace anche essere pratico (decreto legislativo 102 del 4 luglio 2014 che recepisce le direttive della norma UNI 10200)!!! in quanto è già successo che qualche furbo nonostante avessimo già proposto uno stanziamento in virtù della previsione del rifacimento centrale termica (è un brutto periodo per tutti e quindi al fine di fare i lavori è opportuno programmare gli interventi stanziando dei soldi poco per volta) ha ritenuto furbo segnalare la questione al Curit/Comune con la conseguenza che gli stessi sono usciti e hanno imposto la sostituzione dell'impianto termico entro 60 giorni........il condomino che ha effettuato la segnalazione è stato mangiato vivo dal resto della compagine condominiale.

 

Comunque dal mio modesto parere la presenza di una persona competente ed informata nella prossima assemblea o durante un riunione informale con alcuni Condomini può sicuramente aiutare a prendere coscienza 😉

E' da tempo che sono inscritto e domande a proposito sulla contabilizzazione ne ho fatte e lette, non sono diventato un tecnico, ma qualche cosa rispetto a niente la so e penso di potermela cavare, nell' ultima assemblea è stato detto e scritto che questa decisione veniva spostata nel 2015,non c'è stato modo di intraprendere la discussione e decisione, qualche giorno fa per sbaglio, fra tanti discorsi mi è sembrato di capire che la vogliono spostare nuovamente al 2016. Ti dirò che la prossima assemblea si preannuncia come un campo di battaglia, ho già disturbato nei giorni trascorsi cercando aiuto nel sito, dovrei ora avere tutte le carte in mano per potermi confrontare, spero solo di essere compreso e di non arrivare alle vie legali ( fe lo fosse io ho perso).

Certo che queste problematiche dovrebbe portarle avanti l'amministratore. ..

Se ti dico: che è lui a fare così la prima risposta che mi dai è cosa aspetti a cambiarlo?

Se ti trovi con persone che non sanno niente come lo ero io prima, cosa vai a dire?

Sto tentando disperatamente di risolvere qualcosa senza vie legali. Ho di fronte: consiglieri che non dovrebbero decidere ma fanno l'opposto, condomini che giacciono ai piedi di questi, l'amministratore che si abbraccia a loro, se parli o dici qualche cosa contro va bene così.

Secondo Te dovrei passare un guaio. natalino.

Buona serata, cosa posso dire, Lei si è premurato e la ringrazio confermandomi con un 'altra ricerca quello che già mi ha detto stamattina, il che conferma la pignoleria che è in Lei, cosa che terrò molto in considerazione per un domani, però io che ho il problema cosa mi rimane da pensare, dopo le varie risposte che mi avete dato Voi e il Curit, mi terrò fortunato se ha ragione Lei e il Curit ha sbagliato o sarò sfortunato se il Curit ha ragione ? Qualche cosa di sbagliato c'è speriamo che sia il Curit, natalino.

Ti rimane solo di non stancarti nell'opera di sensibilizzazione di condòmini ed amministratore, anche al di fuori degli ambiti assembleari.

Martellare - martellare - ed ancora martellare : prima o poi più di qualcuno sarà costretto a riconoscere che anche tu ogni tanto ne spari una giusta !

Buon giorno, ho un problema riguardo al riscaldamento, nel condominio ove risiedo in provincia di Milano si continua a rimandare la modifica impianto legge 10200, con la scusa :" tanto è rimandato tutto al 1/1/2017", io so per certo perchè ho avuto comunicazione dal Curit, che sono solo rimandate le multe e non la modifica impianto,ora se dovessero darci una multa : sarebbe a carico del condominio o dell' amministrazione che oltre a dirlo lo mette a anche verbale e potrebbe essere ancora rimandato oggi ? natalino.

Le sanzioni previste dal 102/14 sono sospese fino al 31.12.2016.

Si tenga presente una cosa: dal 19 luglio 2014, data di pubblicazione del Dlgs in Gazzetta Ufficiale, se un impianto termico non è a norma decade il contratto stipulato tra il condominio e il terzo responsabile.

L'impianto centralizzato è dotato di contabilizzazione individuale del calore (e valvole termostatiche)?

Se la risposta è no, allora l'impianto non è più a norma, pertanto il contratto col terzo responsabile è nullo.

Buon dì, sembrava una cosa semplice, grazie per tutte le informazioni e aiuti, natalino

Buon dì, sembrava una cosa semplice, grazie per tutte le informazioni e aiuti, natalino

Per completezza di informazione le dico che il post precedente deriva da indicazioni del Centro Studi Anaci. E le copio qui anche due stralci di un comune contratto condominio-terzo responsabile:

 

"Il Terzo Responsabile si impegna a fornire le proprie prestazioni soltanto su impianti termici che siano conformi alle vigenti normative UNI e CEI in materia di sicurezza, salvaguardia ambientale e risparmio energetico" [Quindi decisamente la UNI 10200 rientra in questa parte].

 

"Le parti convengono che l’impianto ha tutte le caratteristiche di conformità alle disposizioni

di legge."

Oppure:

"Le parti convengono che l’impianto non è conforme alle disposizioni di legge; il committente

garantisce che l’assemblea condominiale ha già deliberato l’esecuzione delle opere necessarie

a rendere conforme l’impianto (allegata delibera).

La responsabilità degli impianti rimane in carico al committente fino alla comunicazione, da

effettuarsi in forma scritta al Terzo Responsabile da parte del Committente, dell’avvenuto

completamento degli interventi necessari."

Sono andato a cercare Terzo responsabile in un condominio non riesco a capire chi sia, è l'amministratore o il manutentore

Sono andato a cercare Terzo responsabile in un condominio non riesco a capire chi sia, è l'amministratore o il manutentore

Al 99% il manutentore 😉

--link_rimosso--

Noi conosciamo molto bene e lavoriamo spesso con lo studio Canesi (tra i migliori studi termotecnici di Milano) direi che prima di adire per vie legali sarebbe opportuno tentare di sensibilizzare i Condomini facendosi aiutare da persone del settore (come ad esempio lo studio citato da Pessina)

 

P.s. scusami Pessina visto che sei di Milano per caso li conosci e ci hai lavorato anche tu?

Buon dì ciao,allora adesso è ancora più difficile, ho ancora il terzo responsabile il conduttore, che forse non conosce o fa finta di non conoscere questa legge per interesse a mantenersi il condominio, ma che potrebbe saltare fuori nel momento che dovesse esserci una rogna..... molto bene.

Buon dì ciao,allora adesso è ancora più difficile, ho ancora il terzo responsabile il conduttore, che forse non conosce o fa finta di non conoscere questa legge per interesse a mantenersi il condominio, ma che potrebbe saltare fuori nel momento che dovesse esserci una rogna..... molto bene.

La legge la conoscerà molto bene figurati, in ogni caso avete ancora un anno di tempo per effettuare i lavori e sinceramente non penso che il manutentore e l'amministratore vogliano prendersi l'onere di rischiare ordinanze comunali quindi volente o nolente deve ottemperare......anche perché non si tratta più di decreti regionali ma bensì di decreti legislativi.

×