Vai al contenuto
Manuelrux

Modifica disposizione parcheggi già deliberata!

Buon pomeriggio!Nel 2013 l'ex amministratore del nostro condominio sito in prossimità del mare, conferì mandato ad un Architetto affinchè redigesse le tabelle millesimali ed elaborasse di conseguenza la planimetria dell'area comune destinata ai parcheggi.

In sede di Assemblea ordinaria in seconda convocazione approvammo l'elaborato dell'Architetto con relativa piantina di assegnazione dei parcheggi.In un secondo momento ci accorgemmo che vi era,effettivamente, una difformità tra dove erano stati collocati i numeri di assegnazione del posto auto e quello che emergeva nell'elaborato grafico.Inutile accennarvi quante problematiche ha causato ciò.Alcuni posti che dovevano rimanere liberi venivano occupati dai condomini in quanto giustificato dalla disposizione del numero .Dopo anni di conflitti,forse si è raggiunto un accordo tra i condomini sulla disposizione dei parcheggi....un condomino si è fatto carico di elaborare la piantina con l'effettiva disposizione dei parcheggi .

Ora..per non sbagliare,affinchè rimanga agli atti la delibera che ,verosimilmente andremo ad approvare, salvo imprevisti,il nostro nuovo amministratore dovrà......

1) Convocare un' Assemblea straordinaria ponendo come ordine del giorno "Modifica della destinazione d'uso di un bene comune (parcheggio condominiale)" ?...appunto come vi accennavo prima tra i posti che dovevano rimanere liberi ed invece venivano occupati

2)Normativamente come inquadriamo questa fattispecie .... con l'art.1117 ter c.c. o con altre norme???

3)In caso affermativo (art.1117 ter) i quorum deliberativi sono i 4/5 dei partecipanti o necessita una delibera unanime???

4)Nell'eventualità un condomino dissenziente sollevasse il dubbio che su di una striscia dell'area condominiale riservata ai parcheggi vanti un diritto di proprietà (a suo dire) senza aver mai palesato ,su richiesta,Atti notarili che comprovassero le sue affermazioni ,sconfessate tra l'altro da visure catastali che affermano il contrario ed oltretutto egli stesso,rappresentato per delega, in una precedente Assemblea ha approvato che tutta l'area destinata ai parcheggi è area condominiale,come si dovrebbe agire nei suoi confronti???

ringrazio sempre le persone competenti di questo forum...

Cordialmente.....

ciao

 

il richiamo al 1117 ter, a mio giudizio è fuori luogo, in quanto non modificate nessun uso di parti comuni, ma semplicemente riordinate la numerazione. Quindi essendo che con la delibera precedente avevate attribuito una certa numerazione, scoprendo poi che in realtà tale numerazione era errata, io ora fare la semplice delibera di precisazione e chiarimento. Se vuoi cavillare, con le stesse maggioranze che era stata a suo tempo adottata.

 

In merito a chi dice di aver qualcosa di solo suo, lo deve dimostrare per tabulas o con sentenza.

Aggiungo, l'assegnazione dei posti auto nel parcheggio condominiale può essere approvato soltanto all'unanimità;

 

Illegittima anche la possibilità di assegnare il posto auto in via esclusiva e nominalmente, in modo permanente e definitivo, tramite una delibera maggioritaria. Solo all’unanimità di tutti i proprietari sarà possibile una assegnazione come sopra detto.

Fonte /ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74khttps://www.condominioweb.com/ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74k

https://www.condominioweb.com

grazie per la precisazione...molto interessante....Quindi ,se siamo 10 proprietari o tutti favorevoli (1000mm) o non se ne fa nulla per quanto concerne l'assegnazione definitiva e nominale...Se invece L'Assemblea delibera, con maggioranza dei condomini che esprimono 667 millesimi,l'approvazione di questa nuova assegnazione(considerando che l'area condominiale riesce a soddisfare due posti auto ad unità abitativa) darà soltanto un carattere provvisorio??

Ad esempio assegniamo al condomino Mevio il posto n.15 , per quanto tempo Mevio potrà parcheggiare nel 15...???

Aggiungo, l'assegnazione dei posti auto nel parcheggio condominiale può essere approvato soltanto all'unanimità;

 

Illegittima anche la possibilità di assegnare il posto auto in via esclusiva e nominalmente, in modo permanente e definitivo, tramite una delibera maggioritaria. Solo all’unanimità di tutti i proprietari sarà possibile una assegnazione come sopra detto.

Fonte /ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74khttps://www.condominioweb.com/ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74k

https://www.condominioweb.com

- - - Aggiornato - - -

 

grazie per il tuo punto di vista...

ciao

 

il richiamo al 1117 ter, a mio giudizio è fuori luogo, in quanto non modificate nessun uso di parti comuni, ma semplicemente riordinate la numerazione. Quindi essendo che con la delibera precedente avevate attribuito una certa numerazione, scoprendo poi che in realtà tale numerazione era errata, io ora fare la semplice delibera di precisazione e chiarimento. Se vuoi cavillare, con le stesse maggioranze che era stata a suo tempo adottata.

 

In merito a chi dice di aver qualcosa di solo suo, lo deve dimostrare per tabulas o con sentenza.

Ciao Tullio...scusa la pignoleria...giuridicamente per ottenere l'unanimità di tutti i proprietari è necessario che durante l'Assemblea debbano essere presenti fisicamente tutti oppure possono essere rappresentati anche per delega???

quando nelle tabelle delle maggioranze assembleari vedo la dicitura "consenso della totalità dei condomini/proprietari (1000 mm) ,nella pratica condominiale,equivale a dire "consenso della totalità degli intervenuti"???

Nella tabella viene usato il termine "condòmini" per fare riferimento ai partecipanti al condominio,mentre viene usato il termine "intervenuti" per far riferimento ai partecipanti all'assemblea.

ringrazio ancora

Aggiungo, l'assegnazione dei posti auto nel parcheggio condominiale può essere approvato soltanto all'unanimità;

 

Illegittima anche la possibilità di assegnare il posto auto in via esclusiva e nominalmente, in modo permanente e definitivo, tramite una delibera maggioritaria. Solo all’unanimità di tutti i proprietari sarà possibile una assegnazione come sopra detto.

Fonte /ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74khttps://www.condominioweb.com/ccortili-e-posti-auto-va-innanzitutto-tenuto-conto-che-quando-non-vietato.133#ixzz4BfXZT74k

https://www.condominioweb.com

Ciao Tullio...scusa la pignoleria...giuridicamente per ottenere l'unanimità di tutti i proprietari è necessario che durante l'Assemblea debbano essere presenti fisicamente tutti oppure possono essere rappresentati anche per delega???

quando nelle tabelle delle maggioranze assembleari vedo la dicitura "consenso della totalità dei condomini/proprietari (1000 mm) ,nella pratica condominiale,equivale a dire "consenso della totalità degli intervenuti"???

Nella tabella viene usato il termine "condòmini" per fare riferimento ai partecipanti al condominio,mentre viene usato il termine "intervenuti" per far riferimento ai partecipanti all'assemblea.

ringrazio ancora

Visto che l'argomento deve essere posto all'Ordine del Giorno, così che tutti siano preventivamente edotti della deliberazione che si andrà a votare, ritengo che sia possibile il voto unanime anche per delega.

 

Molte volte nei verbali viene scritto che "la delibera si approva all'unanimità" in questo caso si intendono gli intervenuti fisicamente o per delega, ma non si tratta di unanimità totale per 1000/1000 ma solamente dei partecipanti all'assemblea non calcolando gli assenti.

 

Per la delibera di assegnazione dei posti auto sarà necessaria l'unanimità dei 1000/1000 ovvero anche degli eventuali assenti, cioè non presenti fisicamente, i quali potranno però essere presenti per delega.

Poniamo,per ipotesi,che l'Assemblea deliberi all'unanimità dei consensi che rappresentino i 1000/1000 assegnando un via definita,esclusiva e nominale un posto auto;ciò che comporta?

a)Ad esempio al condòmino Caio viene assegnato in via definitiva e nominale il posto auto n.10...il giorno successivo alla delibera può Caio installare dei paletti o una sbarra magnetica con cartellonistica annessa???.... in modo da iniziare a provare lo ius excludendi nei confronti degli altri condomini e cioè il diritto di escludere gli altri condomini dall'uso dello spazio riservato a parcheggio,perchè Caio ,lungimirante,con atteggiamento palese da padrone su quell'area vuole tra 20 anni ottenere ,tramite sentenza del Giudice, un acquisto della proprietà a titolo di usucapione...

b) Al C.T.U. bisognerà provare questo???

c)questa delibera andrà custodita gelosamente???

Visto che l'argomento deve essere posto all'Ordine del Giorno, così che tutti siano preventivamente edotti della deliberazione che si andrà a votare, ritengo che sia possibile il voto unanime anche per delega.

 

Molte volte nei verbali viene scritto che "la delibera si approva all'unanimità" in questo caso si intendono gli intervenuti fisicamente o per delega, ma non si tratta di unanimità totale per 1000/1000 ma solamente dei partecipanti all'assemblea non calcolando gli assenti.

 

Per la delibera di assegnazione dei posti auto sarà necessaria l'unanimità dei 1000/1000 ovvero anche degli eventuali assenti, cioè non presenti fisicamente, i quali potranno però essere presenti per delega.

Il condomino assegnatario potrà installare i dissuasori di parcheggio, ma non potrà mai pretendere di divenire proprietario esclusivo neppure per usucapione visto che c'è una delibera che dimostra l'assegnazione me non la proprietà.

I verbali vanno conservati sino a che esiste il condominio, per cui anche la delibera dimostrante l'assegnazione sarà conservata.

Leggendo questo articolo https://www.condominioweb.com/usucapione-del-posto-auto.13354 avevo auto una percezione diversa , ma mi hai fatto riflettere appunto sull'esistenza di una delibera che ne certifica un'assegnazione...Nell'ipotesi invece contraria in cui non ci fosse una delibera di assegnazione ,il condomino che si recinta una parte della zona condominiale e che si comporta come la Cassazione in alcune sentenze prevede,quindi da dominus ininterrottamente,sbarre metalliche,ius excludendi degli altri condomini,nessun condomino dissenziente a questo atteggiamento,riconoscimento da parte degli altri....mi chiedo...esisterà un precedente in Italia di sentenza di usucapione per un posto auto???

Il condomino assegnatario potrà installare i dissuasori di parcheggio, ma non potrà mai pretendere di divenire proprietario esclusivo neppure per usucapione visto che c'è una delibera che dimostra l'assegnazione me non la proprietà.

I verbali vanno conservati sino a che esiste il condominio, per cui anche la delibera dimostrante l'assegnazione sarà conservata.

Leggendo questo articolo https://www.condominioweb.com/usucapione-del-posto-auto.13354 avevo auto una percezione diversa , ma mi hai fatto riflettere appunto sull'esistenza di una delibera che ne certifica un'assegnazione...Nell'ipotesi invece contraria in cui non ci fosse una delibera di assegnazione ,il condomino che si recinta una parte della zona condominiale e che si comporta come la Cassazione in alcune sentenze prevede,quindi da dominus ininterrottamente,sbarre metalliche,ius excludendi degli altri condomini,nessun condomino dissenziente a questo atteggiamento,riconoscimento da parte degli altri....mi chiedo...esisterà un precedente in Italia di sentenza di usucapione per un posto auto???
Se leggi le prime righe del link che hai postato si comprende da subito che i condomini lasciano fare liberamente ma non c'è nessuna delibera che assegni il posto auto, ovvero non deve esserci nulla di scritto ed un condomino, se nessuno dice nulla per venti anni e nessuno posteggia in quel posto eccetto quel condomino, questo potrà chiedere l'usucapione, ma se esiste una delibera, come detto che consente l'uso ad un solo condomino non si tratta di acquisizione per usucapione perchè c'è un consenso da parte degli altri condomini.
×