Vai al contenuto
bucanvillea

Modifica dello stato dei luoghi in un cortile condominiale

Dobbiamo rifare la pavimentazione del cortile condominiale con una ordinanza del giudice in quanto nei due piani sottostanti, adibiti a garage, si sono verificate infiltrazioni d'acqua e il proprietario ha proposto ricorso con l'art 700 a carattere d'urgenza. Il giudice ha ordinato di procedere ai lavori con il progetto, che dal nostro tecnico era stato già redatto ,ma non era ancora posto al vaglio dell'assemblea condominiale.Il progetto presenta numerevoli modifiche,che il tenico aveva inserito arbitrariamente, la più rilevante consiste nella installazione di grandi fioriere prefabbricate sostituendo quelle preesistenti costruite in muratura con mattoni " faccia vista" che richiamano la facciata del palazzo in cemento e mattoni "faccia vista".Le fioriere di medie dimensioni insistono lungo un viale di accesso ai posti auto,sul cui viale vi sono dei locali adibiti ad uffici,per cui i proprietari chiedono,minacciando ricorsi, che le fioriere vengano ricostruite,sollevandole opportunamente dal suolo,onde impedire eventuali infiltrazioni.Il condominio si è scisso in due gruppi:quelli che vogliono le fioriere prefabbricate modificando notevolmente lo stato dei luoghi e chi come me,vogliamo che venga ripristinato lo stato dei luoghi.L'art 1136 del c.c. al 5 comma recita che per apportare modifiche occorre una maggioranza dei 2/3 dei presenti dal 2011,ma sicuramente, anche se l'assemblea è sovrana, non possono ledere i diritti dei singoli e nell'ipotesi di una maggioranza che approvi la sostituzione delle fioriere con quelle prefabbricate,se un condomino, propone ricorso al giudice, non vorrei trovarmi a pagare oltre alle spese legali,il ripristino dello stato dei luoghi.Ritengo che la conservazione dello stato dei luoghi, debba prevalere,trattandosi di un palazzo,di un certo pregio architettonico, citato nei testi di architettura.Chiedo indicazioni su come procedere,a mia tutela e ringrazio chi con competenza potra darmi le giuste indicazioni e non semplici pareri personali.Grazie!

messina Concetta

Quando il Giudice decide e ordina di eseguire un progetto, questo supera tutti i preconcetti assembleari, si fa e si deve fare come il Giudice ha deciso.

Però potreste ricorrere in Appello ....

Il tecnico ritiene di andare a parlare con il giudice e proporre le modifiche che l'assemblea ritiene di apportare.

Ma se non fosse così,nell'eventualità che il giudice non accetti le modifiche,possiamo rivalerci con il tecnico che a nostra insaputa ha apportato modifiche allo stato dei luoghi?

messina Concetta

Non ho la minima idea se il Giudice potrebbe modificare una decisione che ha già adottato.

Se vuoi un mio parere, non credo si possa fare, intendendo la modifica del Giudice.

 

Modificato Da - tuxx il 20 Ott 2012 12:25:59

Scritto da bucanvillea il 20 Ott 2012 - 09:48:01: ...

Il condominio si è scisso in due gruppi:quelli che vogliono le fioriere prefabbricate modificando notevolmente lo stato dei luoghi e chi come me,vogliamo che venga ripristinato lo stato dei luoghi.L'art 1136 del c.c. al 5 comma recita che per apportare modifiche occorre una maggioranza dei 2/3 dei presenti dal 2011,ma sicuramente, anche se l'assemblea è sovrana, non possono ledere i diritti dei singoli e nell'ipotesi di una maggioranza che approvi la sostituzione delle fioriere con quelle prefabbricate,se un condomino, propone ricorso al giudice, non vorrei trovarmi a pagare oltre alle spese legali,il ripristino dello stato dei luoghi.Ritengo che la conservazione dello stato dei luoghi, debba prevalere,trattandosi di un palazzo,di un certo pregio architettonico, citato nei testi di architettura.

Il V comma è riferito alle "innovazioni" e questa non lo è; si tratta di una miglioria e quindi basta la maggioranza semplice, salvo altre questioni che non conosciamo, tipo nulla osta delle belle arti e simili.

 

Staff

Nel progetto del tecnico sono previste oltre alle fioriere prefabbricate,intercalate tra di queste, dei sedili,proprio davanti gli uffici, offendendo la privacy di detti locali,

inoltre ha previsto un passaggio pedonale con dei paletti in ferro,che non consentirebbero un facile accesso alle auto dirette ai posti auto e a completamento dell'opera

in una zona retrostante il cortile d'ingresso che costituisce il retrobottega di alcuni negozi e di un supermercato dove risultano installate le porte di emergenza,ha piazzato al centro tre grandi fioriere, togliendo quelle laterali che non creano nessun ingombro e ostacolando le vie di fuga.Tutto ciò costituisce una miglioria o rientra tra le innovazioni?Grazie.

 

Innovazione è qualcosa che cambia la destinazione della parte comune; niente di quello che hai elencato lo fa.

 

Staff

Posso rivolgermi alla sovrintentenza se stravolgono l'estetica e il decoro architettonico del palazzo?Grazie.

Scritto da bucanvillea il 21 Ott 2012 - 14:01:17: Posso rivolgermi alla sovrintentenza se stravolgono l'estetica e il decoro architettonico del palazzo?Grazie.

Tentar non nuoce...

 

Staff

1) Il progetto che il giudice ne ha ordinato l'esecuzione,deve essere eseguito integralmente o l'assemblea può modificarlo a maggioranza'?

 

2) La creazione di due posti macchina al posto di una fioriera rientra tra le libertà che l'assemblea può permettersi?

 

3)In caso che vengano installate delle orrende enormi fioriere prefabbricate posso rivolgermi alla sovraintendenza?

Cosa posso fare?

 

messina Concetta

×