Vai al contenuto
dcipriani

Mini condominio senza amministratore: chi fa rispettare le regole

Salve a tutti,

qualche mese fa ho acquistato un appartamento un mini-condominio di 4 unità (per un totale di 6 condomini). Non essendoci un amministratore, ogni condomino fa come vuole (dal parcheggio alle pulizie delle parti comuni ecc). Il problema principale è però rappresentato da un appartamento al piano terra (al di sotto del mio), acquistato dieci anni fa all'asta da una persona che non vi risiede. L'immobile è totalmente da rifinire (sia internamente che esternamente ha ancora i mattoni a vista), non ci sono gli infissi ed ha un piccolo giardino che è diventato una giungla. Lo stato di abbandono in cui versa crea non solo problemi a me per il freddo (che dal soffitto risale fino al pavimento di casa mia) ma anche di sicurezza in quanto la porta interna di accesso allo stabile è sprovvista di serratura e permette l'ingresso a chiunque voglia (l'abbiamo trovata più volte aperta..), per non parlare del danno estetico per la facciata. Inutile dire che i miei tentativi di convincere il proprietario ad effettuare un minimo di manutenzione siano stati vani. Adesso come posso procedere?L'appartamento può restare in questo stato?Devo far fare una perizia e poi denunciarlo?Lui dice che non posso costringerlo a fare niente...Purtroppo non sono pratica di norme condominiali e non so davvero cosa fare..

Grazie

Per quanto attiene le parti comuni anche se siete 4 condomini (e non 6, chi è comproprietario insieme ad un'altra persona vale sempre 1 rispetto alle unità immobiliari) potete decidere con le dovute maggioranze alla relativa gestione di pulizie, servizi ed eventuali parcheggi condominiali comuni (i posti auto censiti al catasto sono in genere di proprietà privata a servizio delle u.i.), siete di fatto un normale condominio, potete quindi decidere di non nominare un amministratore (interno o esterno) o viceversa nominarlo (3 condomini favorevoli se all'assemblea partecipano tutti e 4, oppure 2 favorevoli ed uno contrario che abbiano 500 millesimi). Riguardo invece l'immobile non è possibile far nulla in quanto proprietà privata e anche se ci fosse un amministratore non avrebbe titolo per costringere il proprietario a fare alcunché, questo fintanto che non ci sia un reale pericolo a persone o cose, ma non mi sembra questo il caso, essendo al piano terra l'appartamento, potrebbe anche cadere a terra tutto senza provocare danni ad alcuno, dovresti quindi agire personalmente, ma con quali argomentazioni valide? Rischi di buttare tempo e danari senza nulla ottenere

[ fintanto che non ci sia un reale pericolo a persone o cose, ma non mi sembra questo il caso, essendo al piano terra l'appartamento, potrebbe anche cadere a terra tutto senza provocare danni ad alcuno, dovresti quindi agire personalmente, ma con quali argomentazioni valide? Rischi di buttare tempo e danari senza nulla ottenere]

 

Ma se la facciata è ugualmente un bene condominiale, non sono tenuti tutti i condomini a mantenere il decoro dell'edificio?

Grazie per i consigli 🙂

[ fintanto che non ci sia un reale pericolo a persone o cose, ma non mi sembra questo il caso, essendo al piano terra l'appartamento, potrebbe anche cadere a terra tutto senza provocare danni ad alcuno, dovresti quindi agire personalmente, ma con quali argomentazioni valide? Rischi di buttare tempo e danari senza nulla ottenere]

 

Ma se la facciata è ugualmente un bene condominiale, non sono tenuti tutti i condomini a mantenere il decoro dell'edificio?

Grazie per i consigli 🙂

×