Vai al contenuto
siberio

Mini condominio, Lavori di ristrutturazione parti comuni e quadro AC

Buongiorno a tutti,

Approffitto della vostra competenza per porvi un quesito che, nonostante la ricerca, non sono riuscito a chiarire totalmente:

1) palazzina con tre appartamenti (tre fratelli, di cui uno sono io) che sino ad oggi non aveva costituito un condominio.

2) Poichè si doveva procedere a lavori su parti comuni (rifacimento della facciata ed altre amenità) ho provveduto (di comune accordo con i miei fratelli) a richiedere il codice fiscale per il condominio (previa assemblea che decretava la costituzione dello stesso). Tale codice fiscale mi è stato rilasciato dall'agenzia delle entrate.

3) Nella stessa assemblea si è anche stabilito che il sottoscritto avrebbe svolto (a titolo gratuito) il ruolo di amministratore. Si è poi svolta un'altra assemblea che approvava i lavori da eseguire.

4) I lavori procedono e le fatture di avanzamento sono tutte intestate al condominio e sono saldate da me (mio cc personale) in quanto delegato dagli altri a pagare (con l'assemblea che autorizzava i lavori). Io poi provvederò a farmi rimborsare dai miei fratelli le quote spettanti in base ai millesimi.

Qui sorgono i dubbi: sono tenuto a compilare questo benedetto "quadro AC"? Io presento da molto tempo il modello 730 (che non comprende tale quadro) e non capisco se ora sarò "costretto" a tornare al modello "Unico". Tenete presente che il condominio non ha assolutamente altre spese, diciamo pure che è stato costituito esclusivamente per poter usufruire delle detrazioni fiscali per la ristrutturazione in atto. Oppure si può risolvere tutto inserendo i dati catastali sul 730 barrando la casella "condominio" (anche nel caso mio, nel ruolo di "amministratore").

Potreste chiarirmi, non vorrei incappare in qualche multa salatissima.

Grazie anticipato

 

Enrico

Fai il 730 normalmente e poi compili unico solo il quadro ac.

Grazie remejo per la risposta. Quindi sono costretto a compilare unico? Ma che incombenze comporta questo? Trattasi di mera dichiarazione o devo pagare qualcosa? Io trasmetto il 730 per via telematica da tanto tempo, per compilare unico devo usare sempre le mie credenziali o devo richiederne delle nuove (intendo per l'agenzia delle entrate).

Grazie ancora

 

Enrico

Con le tue medesime credenziali trasmetti il 730 secondo le tempistiche previste per il 730, poi trasmetti il quadro AC secondo le tempistiche previste per il modello Unico.

Ma il 730 si può inviare con le credenziali di fisconline oppure sarà cambiato qualcosa col precompilato? Mah...

Il 730 precompilato è una opzione in più a disposizione del contribuente, ma non è un canale da usare obbligatoriamente.

Per esempio, avendo io situazione fiscale continuamente in movimento e per niente ripetitiva, il 730 precompilato anche a causa degli innumerevoli vincoli e relative sanzioni introdotte lo ignoro completamente.

Per presentare il 730 io continuo ad avvalermi dei canali utilizzati nelle precedenti annualità.

Buongiorno a tutti,

Approffitto della vostra competenza per porvi un quesito che, nonostante la ricerca, non sono riuscito a chiarire totalmente:

1) palazzina con tre appartamenti (tre fratelli, di cui uno sono io) che sino ad oggi non aveva costituito un condominio.

2) Poichè si doveva procedere a lavori su parti comuni (rifacimento della facciata ed altre amenità) ho provveduto (di comune accordo con i miei fratelli) a richiedere il codice fiscale per il condominio (previa assemblea che decretava la costituzione dello stesso). Tale codice fiscale mi è stato rilasciato dall'agenzia delle entrate.

3) Nella stessa assemblea si è anche stabilito che il sottoscritto avrebbe svolto (a titolo gratuito) il ruolo di amministratore. Si è poi svolta un'altra assemblea che approvava i lavori da eseguire.

4) I lavori procedono e le fatture di avanzamento sono tutte intestate al condominio e sono saldate da me (mio cc personale) in quanto delegato dagli altri a pagare (con l'assemblea che autorizzava i lavori). Io poi provvederò a farmi rimborsare dai miei fratelli le quote spettanti in base ai millesimi.

Qui sorgono i dubbi: sono tenuto a compilare questo benedetto "quadro AC"? Io presento da molto tempo il modello 730 (che non comprende tale quadro) e non capisco se ora sarò "costretto" a tornare al modello "Unico". Tenete presente che il condominio non ha assolutamente altre spese, diciamo pure che è stato costituito esclusivamente per poter usufruire delle detrazioni fiscali per la ristrutturazione in atto. Oppure si può risolvere tutto inserendo i dati catastali sul 730 barrando la casella "condominio" (anche nel caso mio, nel ruolo di "amministratore").

Potreste chiarirmi, non vorrei incappare in qualche multa salatissima.

Grazie anticipato

 

Enrico

No, non sei tenuto alla presentazione del quadro AC.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/mini-condominio-e-770-74445/

Infatti, l'AdE dopo l'emanazione della circ. n. 11/E del 21/05/2014, ha risolto anche questa problematica affermando che:

"qualora non vi sia un amministratore di condominio che compili il quadro AC, i dati catastali, non potendo essere comunicati dall'amministratore di condominio, dovranno necessariamente essere indicati dal singolo condomino che intende fruire della detrazione in esame"

No, non sei tenuto alla presentazione del quadro AC.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/mini-condominio-e-770-74445/

Infatti, l'AdE dopo l'emanazione della circ. n. 11/E del 21/05/2014, ha risolto anche questa problematica affermando che:

"qualora non vi sia un amministratore di condominio che compili il quadro AC, i dati catastali, non potendo essere comunicati dall'amministratore di condominio, dovranno necessariamente essere indicati dal singolo condomino che intende fruire della detrazione in esame"

Grazie Dolores della risposta (che leggo solo ora!).

Quindi anche se io sono "amministratore" (si fa per dire...) posso evitare di compilare il quadro AC. Posso limitarmi a compilare (come gli altri due condomini) il 730 e barrare la casella condominio?

Oppure io, poichè sono stato nominato amministratore (seppur a titolo completamente gratuito, come dicevo sopra il condominio non ha altre spese ne entrate), devo agire diversamente: tu riporti la circ. che afferma "qualora non vi sia un amministratore ...." Ma questo significa che proprio non esiste oppure che questa tipologia di amministratore non è obbligato a compilare il quadro AC?

Scusatemi se mi ripeto, ma non ho ancora chiaro il concetto

 

Grazie moltissime

 

Enrico

a me sembra che tu sia amministratore (e non "per dire "ma per nomina ) con tutti le responsabilita' del caso .

a me sembra che tu sia amministratore (e non "per dire "ma per nomina ) con tutti le responsabilita' del caso .

 

io direi, a logica (ammesso che ci sia una logica ) che , se da nessun verbale di assemblea risulta essere stato nominato dagli altri suoi fratelli "amministratore" , ciò non sussiste: Ha solamente ottemperato (a nome e per conto del condominio) alla richiesta di codice fiscale,come delegato, e poi ha usato il suo personale conto corrente per i pagamenti.

No, non sei tenuto alla presentazione del quadro AC.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/mini-condominio-e-770-74445/

Infatti, l'AdE dopo l'emanazione della circ. n. 11/E del 21/05/2014, ha risolto anche questa problematica affermando che:

"qualora non vi sia un amministratore di condominio che compili il quadro AC, i dati catastali, non potendo essere comunicati dall'amministratore di condominio, dovranno necessariamente essere indicati dal singolo condomino che intende fruire della detrazione in esame"

Grazie Dolores , mi sapresti indicare dove posso trovare quella affermazione dell'AdE che hai inserito?

 

grazie molte

Grazie Dolores , mi sapresti indicare dove posso trovare quella affermazione dell'AdE che hai inserito?

 

grazie molte

http://www.fiscoetasse.com/upload/Interpello-Agenzia-Entrate-Quadro-AC-Condominio-Minimo-2014.pdf

Ultimo capoverso

 

Per quanto tu affermi nel messaggio precedente, quando ho richiestoil CF per il condominio mi hanno chiesto la delibera (di cui hanno trattenuto una copia) del verbale di costituzione con indicato l'amministratore. In tale delibera è così riportato:

 

Punto n. 1 - L’Assemblea delibera all’unanimità (3/3) la costituzione del “Condominio XXXXXXXXX” che si intende regolarmente costituito a partire da oggi, 18 Febbraio 2015.

Punto n. 2 - Considerato l'obbligo per il Condominio, sancito dall'art. 1129 c.c. di dotarsi di un Amministratore, l'Assemblea, all'unanimità dei presenti, nomina per tali incombenze, il sig. Enrico, con domicilio xxxxxxxx, tel. xxxxxxxxx cell. xxxxxxxx, che accetta di svolgere il ruolo a titolo gratuito.

 

Io non so se questo può essere ritenuto un incarico che mi investe delle incombenze del quadro AC (che rottura ....).

P.S. Nel caso, il quadro AC va compilato solo un anno (quindi nel 2016) o bisogna farlo per tutta la durata della detrazione?

 

Grazie

 

Enrico

Quando ho verbalizzato la costituzione del mio di condominio (costituito da due condòmini) , non ho esplicitato la nomina di nessuno dei due, anche perché la nomina di amministratore è prevista per più di 8 unità abitative, come stabilito dall'art. 9 legge 11 dicembre 2012 , n. 220.

Come neppure la tabella o le tabelle millesimali o regolamento non è previsto sino ad otto condòmini.

E' pur vero che potreste verbalizzare una riunione straordinaria dove , citandovi come "condominio minimo " con sole tre unità /proprietari , non avendo obbligo di nomina di amministratore, ed avendo Tu esercitato questo ruolo "pro tempore" solo per la presentazione della richiesta di codice fiscale , il condominio ti esonera dall'incarico senza ulteriori nomine di nessuno. Teniamo conto che (a logica, ammesso che ce ne sia) tutto questo è solo per ottenere un'agevolazione fiscale dovuta e prevista per legge e che la presentazione del modello AC serve solo a stabilire all'AdE dove e chi ne ha beneficiato, dato tranquillamente reperibile da ogni singolo 730 dei condòmini coinvolti nella ristrutturazione.

Per sicurezza, potresti andare all'AdE e chiedere lumi , spiegando la questione.

OK, proverò a recarmi all'Agenzia delle Entrate e verificare.

Piuttosto, la compilazione del quadro AC è complessa? Cioè, devo presentare tutto il modello Unico per compilare la sola parte AC? Certo che fa ridere una dichiarazione di redditi senza alcun reddito ...

OK, proverò a recarmi all'Agenzia delle Entrate e verificare.

Piuttosto, la compilazione del quadro AC è complessa? Cioè, devo presentare tutto il modello Unico per compilare la sola parte AC? Certo che fa ridere una dichiarazione di redditi senza alcun reddito ...

anche secondo me è al limite del buon senso: doppia complicazione per te e per loro, sono fiducioso sulla non presentazione. Da quello che ho capito , nel caso tu debba compilarlo, basta solo allegare l 'AC , sulla sua complessità mi accerterò .

OK, proverò a recarmi all'Agenzia delle Entrate e verificare.

Piuttosto, la compilazione del quadro AC è complessa? Cioè, devo presentare tutto il modello Unico per compilare la sola parte AC? Certo che fa ridere una dichiarazione di redditi senza alcun reddito ...

A mio giudizio sei semplicemente il condòmino delegato allo scopo. Ergo no obbligo quadro AC.

Grazie a tutti per il momento.

Appena avrò risposte dall'AdE vi farò sapere

 

Enrico

Scusate ma c'è una delibera di nomina amministratore e c'è una accettazione a fare l'amministratore , quindi un po' difficile afferma che e' un semplice condomino .

Ieri ho controllato sul sito dell'AdE , da li puoi scaricare il modello unico , nel tuo (che poi è anche il mio) caso e da quello che ho capito, devi compilare il frontespizio con i tuoi dati , senza i redditi e crocettare dove è indicato il modello che alleghi (cioè l' AC ) , poi passi alla compilazione dell?AC , dove riporti i dati del condominio (codice comune ove è ubicato, CF, denominazione, e i dati catastali dello stesso ) P.I. di chi ti ha fatto i lavori e gli importi versati. Finito .

 

le istruzioni del tutto, sono due pagine , una per la compilazione del frontespizio e una per l'AC.

Naturalmente questo, il prossimo anno di dichiarazione.

Ieri ho controllato sul sito dell'AdE , da li puoi scaricare il modello unico , nel tuo (che poi è anche il mio) caso e da quello che ho capito, devi compilare il frontespizio con i tuoi dati , senza i redditi e crocettare dove è indicato il modello che alleghi (cioè l' AC ) , poi passi alla compilazione dell?AC , dove riporti i dati del condominio (codice comune ove è ubicato, CF, denominazione, e i dati catastali dello stesso ) P.I. di chi ti ha fatto i lavori e gli importi versati. Finito .

 

le istruzioni del tutto, sono due pagine , una per la compilazione del frontespizio e una per l'AC.

Naturalmente questo, il prossimo anno di dichiarazione.

Grazie MAO88, ma secondo te va compilato solamente l'anno prox oppure bisognerà farlo per tutta la durata della detrazione?

Poi, nel mio caso, nel ruolo di "amministratore" e nel ruolo di condomino, dovro usare unico per la dichiarazione del Mod AC (come amm.) e il 730 per la normale dichiarazione (come condomino, dove inserirò, come gli altri, gli importi della ristrutturazione da detrarre)

 

Grazie

 

Enrico

Grazie MAO88, ma secondo te va compilato solamente l'anno prox oppure bisognerà farlo per tutta la durata della detrazione?

Poi, nel mio caso, nel ruolo di "amministratore" e nel ruolo di condomino, dovro usare unico per la dichiarazione del Mod AC (come amm.) e il 730 per la normale dichiarazione (come condomino, dove inserirò, come gli altri, gli importi della ristrutturazione da detrarre)

 

Grazie

 

Enrico

 

Tenendo presente che non sono un'esperto e mi sto informando per il mio caso personale, direi che dovrai compilarlo solo per l'anno in cui hai avuto fatture intestate al condominio. Se i prox anni avrete altre spese con ritenuta alla fonte (il famoso 8%) dovrai provvedere a compilare il mod AC per gli anni a seguire , altrimenti no . POI , Nel tuo 730 ,PER I 10 ANNI SUCCESSIVI in qualità di condomino, inserirai la tua quota millesimale per l'intervento manutentivo in questione QUADRO E sez. III A/730 rimandando all'AC la lettura dei dati catastali dell'immobile: QUADRO E sez. III B/730 . Però, mi piacerebbe sentire il parere di qualcuno del forum più esperto di me.

Grazie MAO88, ma secondo te

1)va compilato solamente l'anno prox oppure bisognerà farlo per tutta la durata della detrazione?

2)Poi, nel mio caso, nel ruolo di "amministratore" e nel ruolo di condomino, dovro usare unico per la dichiarazione del Mod AC (come amm.) e il 730 per la normale dichiarazione (come condomino, dove inserirò, come gli altri, gli importi della ristrutturazione da detrarre)

 

Grazie

 

Enrico

1) No, non per tutta la durata della detrazione, ma solo per l'anno d'imposta in cui sono state effettuate le spese via bonifico.

2) Presenterai il 730 per la dichiarazione dei tuoi redditi, mentre presenterai il quadro AC unitamente al frontespizio del modello UNICO PF (nel tuo caso potrai utilizzare anche semplicemente il cartaceo da presentare agli sportelli dell'Ufficio Postale).

1) No, non per tutta la durata della detrazione, ma solo per l'anno d'imposta in cui sono state effettuate le spese via bonifico.

2) Presenterai il 730 per la dichiarazione dei tuoi redditi, mentre presenterai il quadro AC unitamente al frontespizio del modello UNICO PF (nel tuo caso potrai utilizzare anche semplicemente il cartaceo da presentare agli sportelli dell'Ufficio Postale).

 

-L'AC è possibile presentarlo direttamente agli uffici dell'AdE , senza spedirlo? .

-sapendo che dopo i lavori, il condominio non effettuerà più interventi manutentivi, posso/conviene chiedere di annullare CF dello stesso?

 

grazie.

1) L'AC è possibile presentarlo direttamente agli uffici dell'AdE , senza spedirlo? .

2) sapendo che dopo i lavori, il condominio non effettuerà più interventi manutentivi, posso/conviene chiedere di annullare CF dello stesso?

1) NO. La modalità più semplice per presentare il modello cartaceo è l'inoltro per tramite di Poste Italiane (c'è solo una ricevuta postale a costo zero da compilare).

2) Ormai ce l'hai... conservalo, che non si sa mai. Tanto, se non hai movimenti, mica sei obbligato a presenta l'AC tutti gli anni.

×