Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
paolohi1950

Millesimi installazione ascensore

Nel condominio di mia suocera deve essere installato un ascensore ex-novo, nel senso che si tratta della prima installazione.

Sul tema dei millesimi per la ripartizione delle spese d'installazione, i condomini si sono divisi in due "correnti di pensiero".

Alcuni ritengono che si debba seguire lo stesso criterio da utilizzare per ripartire le spese di manutenzione (50% millesimi in funzione dei piani e 50% millesimi di proprietà).

Altri ritengono che questo criterio sia valido solamente per ripartire le spese di manutenzione, mentre per le spese d'installazione debba essere utilizzata unicamente la tabella dei millesimi di proprietà.

Abitando mia suocera ad un piano basso, le due soluzioni sono ben lungi dall'essere equivalenti.

Qualcuno può aiutarmi ad uscire da questa situazione?

Grazie mille.

 

Paolo Hinna Danesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si tratta di innovazione e come tale, posto che possono partecipare anche solo chi è interessato all'installazione, le spese vengono ripartite in base ai millesimi di proprietà.

Cass.civile sez II 25/03/2004 n. 5975

 

In tema di condominio di edifici la regola posta all'art. 1124 c.c. relativa alla ripartizione delle spese di manutenzione delle scale (per metà in ragione del valore dei singoli piani o porzione di piano, per l'altra metà in misura proporzionale alla altezza di ciascun piano dal suolo) è applicabile per analogia, ricorrendo l'identica "ratio", alle spese relative alla manutenzione e ricostruzione dell'ascensore già esistente.

Nell'ipotesi invece, d'installazione "ex novo" dell'impianto dell'ascensore trova applicazione la disciplina dell'art 1123 c.c. relativa alla ripartizione delle spese per le innovazioni deliberate dalla maggioranza (proporzionalità al valore della proprietà di ciascun condomino).

 

La spesa va ripartita, quindi, per millesimi (I comma 1123), con esclusione del criterio proporzionale all'altezza (II comma 1123 o analogica 1124).

Chi non vuole partecipare è escluso dalla partecipazione alla spesa, salvo potervi in qualunque tempo aderire pagando il relativo corrispettivo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo.

Aggiungo solo che se l'impianto serve per eliminare le barriere

architettoniche o vi sia un disabile nel condominio potete chiedere l'applicazione dell'Iva al 4% invece che al 10%.

Potete inoltre godere delle detrazioni fiscali del 36% sulla spesa. qusto vale per chi aprtecipa ora.Chi entra a far parte del'impianto tra un anno o due perde questi benefici.

Sentite la Regione : potete se vi è la possibilità avere qualche beneficio economico

Saluti

Tiber

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie mille!

Siete stati chiarissimi ed esaustivi.

 

Paolo Hinna Danesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×