Vai al contenuto
natalino

Millesimi delibera coibentazione sottotetto

Buon dì, dovremo decidere nel condominio una coibentazione sottotetto e mi piacerebbe sapere quanti millesimi occorrono per una delibera, leggendo qua e la, più che sapere mi sono trovato dubbi e incertezze di come interpretare il tutto.

Può essere che questo lavoro: è un' innovazione con una maggioranza intervenuti e almeno la metà del valore dell' intero edificio o un' intervento volto al consumo energetico individuato mediante certificazione energetica di un tecnico abilitato, con maggioranza intervenuti e 1/3 valore condominio, sapreste Voi indicarmi quale delle due è la giusta e il perchè, natalino.

Le risposte te le sei già date da solo !

L'elemento discriminante è il presupposto alla realizzazione della coibentazione, ovvero la presenza o l'assenza di una perizia di un tecnico abilitato.

 

Parleremo di miglioria o innovazione se la spesa sarà deliberata secondo il mero sentimento assembleare non supportato da assistenze/consulenze tecniche giustificative dell'intervento.

 

Altrimenti a fronte di proposta/perizia di tecnico, avvallata dall'assemblea e magari pure intervento ricompreso all'interno di una manutenzione ben più ampia (leggi aggiornamento alla contabilizzazione riscaldamento/raffrescamento), è indubbio che trattasi di misura volta al risparmio energetico, quindi necessitante di maggioranze deliberative meno stringenti.

La reputo semplicemente manutenzione straordinaria. Ora se di notevole entità occorre per l'approvazione della delibera la maggioranza delle teste e 500 millesimi; altrimenti maggioranza semplice. Sicuramente non innovazione!

Se su un passo carraio non c'è il cancello, la sua posa diventa innovazione.

Analogamente, vale lo stesso principio se nel sottotetto non c'è coibentazione, ed ora la si desidera posare.

Per non creare dubbi se voglio fare la coibentazione senza l' ausilio di un tecnico 500m, mentre se prima delibero la ricerca di un tecnico per svolgere il lavoro, con i risultati di questo in una nuova assemblea 1/3 e in caso di notevole entità cercare chi (un giudice) lo valorizzi o no, grazie di nuovo e buona giornata.

Il giudice in ogni caso non serve.

Poi si tratta di valutare nello specifico gli orientamenti che emergono all'interno dell'assemblea. A fronte di manifeste perplessità e/o di intervento di notevole entità, sempre preferibile approvare con almeno 500 millesimi.

Il problema sta in chi valorizza la notevole entità ,il perchè mi sono pronunciato così, e in base alla tua risposta mi hai dato una conferma su come opera da me qualcuno.

La notevole entità è una dimensione molto arbitraria e soggettiva, sulla quale effettivamente solo un giudice può pronunciarsi in maniera insindacabile.

indicativamente, a fronte di un bilancio condominiale ordinario che ammonta a 50.000 euro, una spesa straordinaria di 10.000 la si può già considerare di notevole entità.

×