Vai al contenuto
uccello

Messa in sicurezza edificio - nel caso in cui l'assemblea delibera i lavori cosa devo fare?

Sono stata da poco nominata amministratore di un piccolo condominio di 10 unità; hanno richiesto un preventivo per la messa in sicurezza dell'edificio, nel caso in cui l'assemblea delibera i lavori cosa devo fare?

Devo scrivere lettera di permesso a chi ?

Potete indicarmi la prassi legale da seguire .

E' il mio primo compito di amministratore e sono ancora molto inesperta.

Inoltre un condomino informandosi per l'assicurazione dell'edificio inerente alla responsabilità civile contro terzi, ha detto che l'assicurazione non pagherebbe comunque nessun danno se non è stata effettuata la messa in sicurezza dell'edificio. Che mi dite a proposito.

Consigliatemi qualcosa , domani sera ho assemblea e vorrei essere un po' più preparata sull'argomento.

Per quanto riguarda la procedura per la detrazione del 36-50 55% come funziona?

Grazie Barbara

tarantino barbara

Che tipo di lavori dovete fare?

Dire "messa in sicurezza" è un po' vago...

Direi che come prima cosa dovete nominare un tecnico per valutare i lavori necessari, che quindi redigerà un progetto e un capitolato dei lavori.

Su questo capitolato le imprese faranno le proprie offerte e l'assemblea sceglierà a chi affidare il lavoro.

Per le pratiche edilizie, tutto dipende dal tipo di lavori che dovrete fare.

 

Alternativa: chiamare delle imprese e farti fare dei preventivi in base ai lavori da fare secondo loro. In questo caso, i vari preventivi non saranno confrontabili tra loro, e ogni impresa potrebbe proporti una soluzione diversa.

I lavori da fare sono : spicconamento delle parti ammalorate su cornicione e pilastri, spazzolatura dei ferri , strato di bh passivante, e a finire copertura con cemento emaco; intanto il condominio ha rinviato i lavori al prossimo semestre ed io vorrei che intanto stipulassero l'assicurazione almeno contro terzi per cautelarci, ma loro sono un pò indecisi.

Cosa mi consigliate?

inoltre si è presentato un altro problema: questo condominio fa parte di un edificio con sei scale aventi tutti la stessa reta fognaria: in uno di questi edifici si è otturato il pozzetto nero e chiedono il pagamento del danno a tutti. Cosa devo fare : partecipare alle spese o farmi presentare una relazione tecnica dove si evince che la spesa appartiene pure al mio condominio?

Grazie Barbara

 

tarantino barbara

Leggo solo ora il tuo messaggio e ti rispondo con ritardo.

L'assemblea che avevi com'è andata?

Andiamo per gradi:

1) l'assicurazione r.c. è obbligatoria per legge, quindi non possono decidere di non farla. Anzi, ti dirò di più, tu sei obbligata a farla in qualità di amministratore. Se il Condominio dovesse deliberare di non stipularla, dimettiti subito e fai una denuncia all'autorità giudiziaria.

2) i lavori che hai elencato sono di notevole importanza e al Condominio converrebbe essere seguito da un tecnico. Poni all'ordine del giorno della prossima assemblea "Nomina tecnico di fiducia del Condominio per la progettazione e DL dei lavori deliberati in data ----". Il tecnico dovrà redigere un computo metrico, l'Assemblea dovrà approvarlo, e sulla base del computo le imprese presenteranno le offerte. Invia il computo a tutti i condomini prima dell'approvazione in allegato alla convocazione dell'assemblea. Fai un contratto di appalto con l'impresa.

3) Per la detrazione, ora al 50%, non hai particolari oneri: dovrai solo fare un bonifico "speciale", basta che chiedi alla tua banca (dovrai inserire numero di fattura, partita iva della ditta, tuo codice fiscale) e la banca farà una ritenuta sulla fattura che andrai a pagare (ovviamente la ditta emetterà fattura senza r.a. del 4%).

 

Ti saluto

Scritto da studiomarcoabbate il 07 Ott 2012 - 23:54:57:

 

1) l'assicurazione r.c. è obbligatoria per legge, quindi non possono decidere di non farla. Anzi, ti dirò di più, tu sei obbligata a farla in qualità di amministratore. Se il Condominio dovesse deliberare di non stipularla, dimettiti subito e fai una denuncia all'autorità giudiziaria.

2) i lavori che hai elencato sono di notevole importanza e al Condominio converrebbe essere segu [...]

1)Quale legge?

2)

3)Non proprio,un controllo per le abilitazioni e numero ditte che potrebbe far scattare la comunicazione Asl è doveroso visto che la mancanza determina la decadenza dai benefici.

 

Staff

Hai ragione, più che legge è consuetudine.

Conviene sempre stipularla la polizza, no?

Mi spieghi meglio il 3° punto?

 

Grazie

Scritto da studiomarcoabbate il 08 Ott 2012 - 10:46:51:

1)Conviene sempre stipularla la polizza, no?

2)Mi spieghi meglio il 3° punto?

 

Grazie

1)Certo.

2)Se l'intervento richiede una comunicazione,ovvero una Scia/Dia l'amministratore deve preoccuparsi che il DL o il tecnico incaricato abbia presentato ogni documentazione agli uffici competenti.

Qualora l'intervento richieda la presenza di almeno 2 ditte anche non contemporaneamente e/o impiego di 200/h uomini giorno scatta l'obbligo di notifica preliminare Asl per la pratica edilizia e quella di comunicazione Asl per la pratica fiscale.

La mancanza inficia la detrazione stessa.

Staff

2) E' ovvio. Se per l'intervento serve la SCIA questa dev'essere presentata da un tecnico abilitato, e l'amministratore dovrà vigilare sulla questione (se si ha copia della ricevuta telematica è meglio).

In merito alla comunicazione preliminare all'ASL hai perfettamente ragione. Più probabile che vi siano due ditte che lavorano per il Condominio che l'impiego di 200/h uomini giorno.

 

Saluti

×