Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
artemis

Messa a norma appartamento in locazione.

Buongiorno a tutti. La mia mamma abita dal 1970 in un appartamento in affitto. Nel corso degli anni ha provveduto, a spese proprie, a sostituzioni e/o riparazioni più o meno imputabili a lei e mio padre. La padrona di casa, è stata costretta (suo malgrado, perchè dire che è tirchia è poco) dall'anno scorso, ad apportare le modifiche di legge negli appartamenti già locati da tempo ed in quelli che vengono via via locati. Nell'appartamento di mia mamma è stato rifatto quindi l'impianto elettrico con messa a norma ed installazone del salvavita. Bisognerebbe rifare l'installazione della caldaia per produzione acqua calda uso cucina: possiamo pretenderlo subito e con quali motivazioni? Si può avere una sentenza per far fare i lavori celermente? Ai nuovi inquilini che stipulano un nuovo contratto d'affitto ed entrano nello stabile, la padrona di casa, oltre ai lavori già affettuati di cui sopra, ha fatto sostituire la porta d'ingresso (originale, del 1970) con una porta blindata; ne può richiedere anche mia mamma l'installazione? Rientra anche questa sostituzione nella messa a norma prevista della legge? Ed eventualmente con quale rimando di legge? Spero di essere stata chiara; se qualcuno mi indica anche quali sono i link per potermi documentare, mi farebbe un piacere. Grazie per la risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi sembra di capire che non sia un condominio supponendo che ci sia un unica proprietaria.

Se ciò.corrisponde alla realtà, la prima cosa da fare è verificare gli accordi stabiliti contrattualmente e la rispondenza riguardo la competenza degli interventi a carico delle parti.

Detto ciò, si può fare riferimento agli articoli del c.c. dal 1575 a seguire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi sono spiegata male; tutta la scala è di una sola proprietaria che affitta i 14 appartamenti, dati in amministrazione ad uno studio immobiliare. Ecco spiegato l'avvicendarsi di inquilini dal 1970 ad oggi, contro la locazione storica di mia mamma appunto da quando gli appartamenti vennero terminati e locati per la prima volta. Io facevo riferimento proprio all'obbligo di legge di qualche anno fa che imponeva la messa a norma dell'impianto elettrico e di quello del gas per ciò che concerne la produzione di acqua calda in cucina. Ora sono venuita a conoscenza che ci saranno dei nuovi inquilini e per questi la proprietaria ha fatto sostituire la porta di ingresso vecchia dotata di una serratura normale (tutti i vecchi inquilini a proprie spese avevano già provveduto ad installare una serratura supplementare) con una porta blindata e serratura a mappa antiintrusione. La domanda era semplicemente se la mamma aveva il diritto di pretendere anche lei la sostituzione della porta di ingresso a titolo gratuito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando dici tutta la scala intendi che l'intero edificio é di un unico proprietario?

Se è così, si che far riferimento, in primis, agli accordi contrattuali.

Poi, come detto, si deve far riferimento agli articoli che ti ho indicato.

Per la sostituzione della porta, non c'è obbligo ma chiedere non costa nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×