Vai al contenuto
leverage

Mancata risposta amm.re alla richiesta della documentazione contabile

Scusate se ritorno su questa discussione. L'avevo iniziata informando dell'invio di una raccomandata r/r con richiesta della documentazione contabile. L'amm.re, come risposta, ha fatto pubblicare una risposta nella bacheca del condominio dove, ve ne risparmio i contenuti, fa la vittima...sostanzialmente, sentendosi sicuro del sostegno di una parte dei condòmini continua a comportarsi in modo scorretto (a mio avviso..). Lui, ora, ha dato un generico appuntamento (il secondo...) a recarsi nel proprio ufficio...Spero che, in quell'occasione, decida di fornire la documentazione (cosa non fatta da 6 mesi a questa parte...). Qualora ciò non succeda, i condòmini dovrebbero provvedere ad interessare un legale per avviare la revoca giudiziaria ma, sinceramente, non mi sembra una gran strada considerando l'appoggio che lo stesso ha all'interno del condominio e la difficoltà, cmq, di addivenire ad una soluzione...C'è qualche altro consiglio che avete? grazie
Se l'amministratore non esibisce la documentazione contabile a richiesta dei condomini, quasi di sicuro c'è qualche cosa che non va, o si procede per via legale richiedendo la revoca, anche alla Volontaria Giurisdizione, come già detto, oppure si nomina un revisore della contabilità condominiale se sarà possibile, visto la solidarietà dimostrata dai condomini all'amministratore, non ho parole.
Su questo argomento la Giurisprudenza è sempre stata univoca.

L'amministratore può agire ex art. 700 anche senza delibera assembleare

--link_rimosso--

 

In ogni caso se sei stato eletto dalla maggioranza non dovresti avere alcun problema ad ottenere anche una delibera assembleare.

Sei tu che devi provvedere ad interessare l'avvocato e non l'assemblea.

 

Se, invece, l'ex amministratore, facendo la vittima ha riconquistato la fiducia della maggioranza, secondo me è inutile continuare ad amministrare quel condominio perchè potrebbe arrivare la revoca.

A mio avviso, meglio fare un'assemblea e verificare la maggioranza.

Se questa non c'è più, meglio le dimissioni.

Scusami leonardo. Mi spiego meglio: io non sono l'amm.re. L'amm.re resta l'altro che non fornisce la documentazione ma sembra avere il sostegno di larga parte...

Scusami leonardo. Mi spiego meglio: io non sono l'amm.re. L'amm.re resta l'altro che non fornisce la documentazione ma sembra avere il sostegno di larga parte...
Come ti ho detto, probabilmente non si riuscirà ne ottenere le documentazioni ne nominare il revisore, perciò desiderando far chiarezza e far revocare questo amministratore che non mostra le documentazioni contabili con l'appoggio dei condomini, la strada è quella legale.
Scusami leonardo. Mi spiego meglio: io non sono l'amm.re. L'amm.re resta l'altro che non fornisce la documentazione ma sembra avere il sostegno di larga parte...

Scusa ma ma avevo fatto confusione pensando ad un mancato passaggio di consegne.

 

Se anche un solo condòmino chiede di poter visionare i documenti ne ha pieno diritto ma se l'amministratore non ne vuole sapere, purtroppo l'unica strada è la via legale.

Lascia perdere la corrispondenza via e-mail.

Il condòmino deve:

 

1) fare richiesta formale di copia della documentazione che gli interessa, con raccomandata (alla francese perchè non si possa dire che ha ricevuto una busta vuolta).

 

2) Diffida ad adempiere con lettera dell'avvocato

 

3) Citare in giudizio l'amministratore per inadempienza contrattuale.

 

Purtroppo ci sono da spendere un po' di soldini e non c'è la certezza che il Giudice li faccia recuperare addebitandoli all'amministratore.

Alcuni amministratori giocano proprio su questo.

Ricordo, quando chiesi la copia di alcune fatture al mio ex amministratore, che, molto sfacciatamente, mi rispose:

"li vedrai a rendiconto se ne ho voglia di farteli vedere. Fammi causa se vuoi, tanto io ho la mia polizza di tutela legale. Sei tu che devi spendere soldi".

×