Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
chiara78

Mancata appropriazione consuntivo amministratore dimissionato

Cosa accade se ,in sede di riunione assembleare dove l'amministratore viene dimissionato,non viene approvato il rendiconto consuntivo?

Puo'l'amministratore reclamare gli importi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Cosa accade se ,in sede di riunione assembleare dove l'amministratore viene dimissionato,non viene approvato il rendiconto consuntivo?

Puo'l'amministratore reclamare gli importi?

No non può, per rendere esigibili gli importi il consuntivo deve essere approvato, ovvero l'amministratore può richiedere soltanto quanto era preventivato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Cosa accade se ,in sede di riunione assembleare dove l'amministratore viene dimissionato,non viene approvato il rendiconto consuntivo?

Puo' l'amministratore reclamare gli importi?

gli importi a lui dovuti in qualità di amministratore o gli importi dovuti dai condomini a conguaglio ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sia gli importi dovuti come compenso sia quelli relativi alla gestione del condominio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
gli importi a lui dovuti in qualità di amministratore o gli importi dovuti dai condomini a conguaglio ?
E' giusto il tuo dubbio, però l'importo per il compenso dell'amministratore è uguale e non può chiedere di più di quello approvato al preventivo e questo può chiederlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

quelli del suo compenso, pari a quelli approvati nel preventivo, forse si.

quelli del conguaglio della gestione, positivi o negativi che siano, penso proprio di no.

però c'è il "particolare" che il bilancio lo si approva o boccia in toto, e quindi ho dubbi anche sul suo compenso (ancorchè identico al preventivo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per la riscossione dei contributi condominiali (compenso compreso n.d.r.), l'amministratore può chiedere il decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo, ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c., nei confronti del condomino moroso, in base al preventivo delle spese approvato dall'assemblea, soltanto fino a che l'esercizio cui tali spese si riferiscono non sia terminato, dovendo altrimenti agire in base al consuntivo della gestione annuale. (Cass. 12/02/93 n. 1789)

Per cui il suo compenso può richiederlo anche se il consuntivo non è approvato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami l'esercizio termina al 31/12?Quindi per esempio l'amministratore non puo'chiedere d.i. il 15 gennaio per importi relativi all'esercizio precedente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusami l'esercizio termina al 31/12?Quindi per esempio l'amministratore non puo'chiedere d.i. il 15 gennaio per importi relativi all'esercizio precedente?
Rileggendo meglio la sentenza forse hai ragione, l'esercizio è terminato e non può più richiedere il D.I. sino a che non sarà approvato il consuntivo.

Comunque il suo lavoro annuale l'ha fatto ed ha diritto al compenso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

anche se il rendiconto non e'stato approvato?Ci sono norme e/o sentenze che scindono il compenso dell'amministratore dagli altri oneri condominiali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
anche se il rendiconto non e'stato approvato?Ci sono norme e/o sentenze che scindono il compenso dell'amministratore dagli altri oneri condominiali?

al di la di norme o sentenze, quando un giorno o l'altro approverete il consuntivo, all'amministratore dovrete corrispondere quanto risulta (se si è già preso tutto non si pone la questione) dalla documentazione.

se sapete che già questa parte del consuntivo è a posto, tanto vale chiudere la questione senza innescare acredini che non fanno bene a nessuno e possono avere ripercussioni sul cambio di gestione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
anche se il rendiconto non e'stato approvato?Ci sono norme e/o sentenze che scindono il compenso dell'amministratore dagli altri oneri condominiali?
Non so se ci sono delle sentenze, però un professionista che ha espletato il lavoro per un anno deve essere pagato e non approvare il consuntivo, secondo il mio parere non esenta dal conferire il compenso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sono d'accordo con tullio.

supponi che invece del professionista amministratore ci fosse il professionista avvocato che chiede il pagamento di una fattura per un lavoro svolto per conto del condominio: solo perchè il consuntivo non si approva (magari solo per mancanza di millesimi e non per errori) non lo pagate ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
anche se il rendiconto non e'stato approvato?Ci sono norme e/o sentenze che scindono il compenso dell'amministratore dagli altri oneri condominiali?

sono due cose completamente diverse, un conto è l'approvazione del bilancio consuntivo per le spese effettuate dal condominio che può anche non essere approvato, un altro è il pagamento del compenso dell'amministratore che è stato già approvato in sede di nomina e quindi va sicuramente onorato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La questione è un po' più complessa e merita attenzione.

Sul compenso nessun dubbio: esso è approvato a preventivo e quindi deve essere corrisposto; essendoci una deliberazione che lo ha approvato all'inizio dell'anno di gestione, l'amministratore ha titolo per chiedere ed ottenere un decreto ingiuntivo di pagamento.

Passo alle spese. Faccio un esempio: poniamo il caso che le spese maggiori inserite nel rendiconto siano solamente il frutto di un maggiore consumo, ad esempio, di energia elettrica o gas o acqua e non la risultanza di spese ordinate autonomamente dall'amministratore. In questo caso, l'amministratore stesso, se è in grado di dimostrare che il disavanzo di gestione è stato coperto da sue anticipazioni può senza dubbio ottenere la refusione di quei costi. L'approvazione del rendiconto, in questo contesto, agevole la posizione del mandatario revocato. La non approvazione, invece, non è di per sè pregiudizievole, ma semplicemente rende più difficoltoso per lui recuperare quanto anticipato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×