Vai al contenuto
tatai79

Mancanza di avviso ai condomini dell'accensione del riscaldamento

Buonasera,

vivo in un condomino di Aosta e quest'oggi, 2 ottobre 2015, ho casualmente scoperto da un altro condomine che è stato acceso il riscaldamento (data prevista di accensione 15/10) - lui l'ha scoperto perché ha lasciato le valvole un po' alte e quindi è partito il riscaldamento -

Non essendo stati informati di questa decisione dal nostro amministratore (o tramite comunicazione scritta nella bacheca delle scale) l'ho contattato telefonicamente e mi ha spiegato che non è tenuto ad informarci dell'accensione del riscaldamento (anche se anticipata) e non è previsto dal regolamento del condomino, non solo nel nostro condominio, ma in tutti i condomini in generale.

 

E' vero? siete a conoscenza se c'è una legge che regolamenta l'affermazione del nostro amministratore?

 

Vi ringrazio sin d'ora

Tatai79

Aosta fascia clinatica E, il limite massimo consentito è di 14 ore giornaliere dal 15 ottobre al 15 aprile (b). b) Al di fuori di tali periodi gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustifichino l'esercizio e comunque con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella consentita a pieno regime.

 

Chiedi in comune se il Sindaco ha emesso un'ordinanza che autorizza l'accensione. Anche con le termovalvole bisogna rispettare il limite max di accensione.

I limiti di orario alla durata giornaliera non si applicano agli impianti che consentono la contabilizzazione del calore e sono dotati di una centralina climatica o cronotermostato. In pratica, la caldaia è sempre unica per tutto l’edificio, ma ogni abitante del condominio può accendere, spegnere e regolare la temperatura del proprio appartamento. Oppure a quelli gestiti tramite un "contratto di servizio energia", una forma contrattuale che consente di perseguire il massimo risparmio energetico fornendo il livello di comfort richiesto dagli utenti.(intrage.it)

aspettiamo il parere di un tecnico !!!!!!!

Buongiorno,

 

innanzitutto GRAZIE A TUTTI per le Vostre esaudienti risposte, sono state a me utilissime.

 

La mia domanda è: L'amministratore può omettere di informare i condomini dell'accensione del riscaldamento?

 

Grazie ancora

tatai79

SI , per accensione in base alle disposizioni, non deve rendere conto.... se dovesse far caldo , saranno i condomini che potrebbero dire all'amministratore di soprassedere qualche giorno, ma chiunque al 15 ottobre ha diritto( pensiamo agli anziani) di avere i caloriferi caldi !!

×