Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Massimo BOLLORI

Maggioranza condominiale - in un'assemblea condominiale nel deliberare l'ente a sempre la maggioranza?

Buonasera, il nostro condominio ha 43 abitazioni, 5 di queste appartengono a privati, mentre gli altri 38 appartengono a un ente Delli stato, la mia domanda è questa: in un assemblea condominiale nel deliberare l'ente a sempre la maggioranza???? e quindi una situazione di monopolio delle votazioni oppure il codice civile regola questa situazione particolare???? Grazie e buona serata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ebbene sì, hanno una maggioranza schiacchiante. Le uniche deliberazioni che non potranno mai prendere da soli sono quelle che richiedono l'unanimità dei partecipanti al condominio.

 

Ciò non toglie che i 5 proprietari abbiano lo stesso diritto sulle parti comuni e quindi, in virtù dell'art. 1102 c.c. possano in qualche modo effettuare modifiche a proprie spese nei limiti della norma stessa e senza approvazione dell'assemblea, fatti salvi eventuali divieti regolati dal regolamento di condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buonasera, il nostro condominio ha 43 abitazioni, 5 di queste appartengono a privati, mentre gli altri 38 appartengono a un ente Delli stato, la mia domanda è questa: in un assemblea condominiale nel deliberare l'ente a sempre la maggioranza???? e quindi una situazione di monopolio delle votazioni oppure il codice civile regola questa situazione particolare???? Grazie e buona serata.
No, l'ente statale non ha la maggioranza assoluta, perchè rappresentando una testa sola avrà un solo voto rappresentante la somma dei mlm dei 38 appartamenti, mentre gli altri 5 proprietari hanno un voto ciascuno, perciò l'ente non può fare ciò che vuole, perchè per tutte le delibere è necessario ottenere la doppia maggioranza, quella delle teste e quella dei mlm, per cui l'ente pur avendo la maggioranza millesimale da sola non ha quella delle teste se gli altri cinque condomini non votano assieme all'ente, ovvero e come minimo se tutti i condomini sono presenti dovranno essere 4 voti favorevoli (compreso l'ente) e due contrari per avere le delibere approvate. (3 a 3 è uno stallo ossia un nulla di fatto e delibere non approvate)

 

Pensa per assurdo in assemblea presente l'ente ed un altro condomino, per le delibere dovranno essere ambedue d'accordo, e metti caso che il solo condomino vota contrario, nulla potrà essere approvato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando si verificano situazioni di stallo, ciascun partecipante può ricorrere all'autorità giudiziaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Quando si verificano situazioni di stallo, ciascun partecipante può ricorrere all'autorità giudiziaria.
Esatto, è previsto dall'art. 1105 cc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ehm .. ieri sera mi ero fatto qualcosa di pesante. Confermo in pieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×