Vai al contenuto
micropalla

Luci posto auto accese tutte tutta la notte

Buongiorno.

So che l'argomento è già stato trattato ma non con le sfumature che sto per scrivere né con una chiarezza finale, mi sembra.

 

Dunque abbiamo un posto auto rettangolare per 9 macchine all'aperto che viene illuminato con 6 lampade disposte al perimetro. Queste luci erano inizialmente accese tutta la notte, poi abbiamo deciso in assemblea e a maggioranza di tenerne accese solo 3 per contenere i costi. Alla scorsa assemblea una condomina ha detto che voleva il ripristino di tutte le luci per tutta l notte cicendo che siccome c'è una legge sulla sicurezza anche la richiesta di una sola condomina di fronte ad 8 contrari vale di più e che quindi dovevamo riaccenderle.

E' vero che c'è questa legge che prevede che debbano essere tutte accese? Ed è vero che una sola condomina, visto che c'è di mezzo la sicurezza, può andare oltre la decisione di altri 8 condomini?

Se possibile in eventuali risposte vorrei avere qualche riferimento alle norme così da capirci di più ed eventualmente oppormi in altra assemblea.

 

Grazie!!

A me non sembra che ci sia una legge che affermi quanto la condomina dice, ma dato che sembra tanto sicura, perchè non l'avete chiesto a lei?

Hai ragione ma ci ha spiazzato tutti anche perchè non era argomento all'ordine del giorno...
Se non era all'OdG non si delibera e nel caso si decida sarà una delibera annullabile nei termini dell'art 1137 cc, per cui è necessario stare sempre attenti e non permettere che questo avvenga.
Potete installare un crepuscolare e risolvete il problema.

Con il crepuscolare si evita solo di accenderle manualmente ma si accenderanno automaticamente al tramonto e si spegneranno automaticamente all'alba, restando comunque accese tutta la notte. 😉

Con il crepuscolare si evita solo di accenderle manualmente ma si accenderanno automaticamente al tramonto e si spegneranno automaticamente all'alba, restando comunque accese tutta la notte. 😉
Perfettamente d'accordo, però il problema posto all'inizio rimane.

Può un solo condomino condizionare la maggioranza solo per una questione di sicurezza? Esiste o non esiste questa Legge? Questo è il tema del Topic!!

Secondo me confonde con l'illuminazione adeguata sul lavoro, come l'obbligo di una adeguata illuminazione della sala macchine ascensore (l'ingegnere ci fece potenziare la lampadina).

 

Al contrario, è proprio di questi giorni il decreto di stabilità che per risparmiare energia elettrica obbligherebbe i Comuni a spegnere o attenuare l'illuminazione pubblica in città.

Figuriamoci se possono obbligare a tenere la luce accesa in un luogo privato.

Leggi questo link:

http://www.illuminotecnica.com/articolo/16574/Ddl-Stabilita-obbligo-di-spegnere-illuminazione-pubblica-di-notte-e-di-ammodernarla

Esatto, questo è il punto!!!

Sapere SE esiste una legge sicurezza che obbliga a tenere il 100% di luci accese e SE può un singolo condomino appellandosi a questa fantomatica legge sulla sicurezza decidere per altri 8!!

Esatto, questo è il punto!!!

Sapere SE esiste una legge sicurezza che obbliga a tenere il 100% di luci accese e SE può un singolo condomino appellandosi a questa fantomatica legge sulla sicurezza decidere per altri 8!!

Fai leggere al condòmino il decreto di stabilità e chiedigli come si farà a garantire la sicurezza per strada tenendo spenta la pubblica illuminazione di notte.

Fai leggere al condòmino il decreto di stabilità e chiedigli come si farà a garantire la sicurezza per strada tenendo spenta la pubblica illuminazione di notte.
Io non farei leggere nulla alla condomina, chiederei semplicemente che dimostri quanto lei sostiene. 😎

Vorrei fare proprio questo, sarebbe utile sapere se non mi trovo però con qualcosa sbattuto in faccia... Non ho trovato nulla sul web né qui per cui immagino sta legge se la sia inventata... Che poi esiste qualche altra norma per cui uno può decidere su tutti? Boh?

Vorrei fare proprio questo, sarebbe utile sapere se non mi trovo però con qualcosa sbattuto in faccia... Non ho trovato nulla sul web né qui per cui immagino sta legge se la sia inventata... Che poi esiste qualche altra norma per cui uno può decidere su tutti? Boh?
Peccato non averlo fatto subito, comunque la minoranza non può imporre nulla alla maggioranza ed a quanto pare la Legge non esiste.
Vorrei fare proprio questo, sarebbe utile sapere se non mi trovo però con qualcosa sbattuto in faccia... Non ho trovato nulla sul web né qui per cui immagino sta legge se la sia inventata... Che poi esiste qualche altra norma per cui uno può decidere su tutti? Boh?

Oltre a chiedere di dimostrargli quanto sostiene, se non è in gradi di citarti alcuna norma fagli una controproposta (provocazione) prevista dal codice civile, dimostrandogli così che anche tu conosci la Legge.

Se vuole che i posti auto siano illuminati a giorno può richiedere a sue spese un ulteriore allaccio (contatore) oppure allaccia l'impianto al suo contatore personale.

A sue spese, come previsto dalla legge, certamente potrà godere al meglio del parcheggio comune:

 

Art. 1102 c.c.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

Oltre a chiedere di dimostrargli quanto sostiene, se non è in gradi di citarti alcuna norma fagli una controproposta (provocazione) prevista dal codice civile, dimostrandogli così che anche tu conosci la Legge.

Se vuole che i posti auto siano illuminati a giorno può richiedere a sue spese un ulteriore allaccio (contatore) oppure allaccia l'impianto al suo contatore personale.

A sue spese, come previsto dalla legge, certamente potrà godere al meglio del parcheggio comune:

 

Art. 1102 c.c.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

Sei perfido !!!
×