Vai al contenuto
Lorax

Lucernari in numero inferiore a quelli del progetto

Salve,

Abito in una palazzina di 6 condomini. Nel 2001 ho chiesto al comune la licenza per aprire 6 lucernari nel sottotetto di mia proprietà. L'assemblea condominiale aveva in precedenza dato l'autorizzazione per aprire le finestre nel tetto comune. Bene, durante i lavori uno dei lucernari è stato spostato di vari metri rispetto al progetto depositato in comune ed uno dei lucernari non è mai stato posato. In conclusione, rispetto al progetto depositato in comune, ci sono 4 lucernari nel posto giusto, uno lucernario spostato di 6 metri rispetto alla piantina, e un lucernario che manca.

Vorrei sapere:

1) se secondo voi, il lucernario spostato rispetto alla piantina mi mette in condizioni di infrazione e come potrei fare per sanare il problema.

 

2) In relazione al lucernario che manca, ( e che secondo i documenti che ho dovrebbe esserci perché è stata dichiarata la conformità dei lavori rispetto al progetto), posso farlo senza richiedere di nuovo una nuova autorizzazione?

 

3) I lavori erano stati fatti per ottenere l'abitabilità del sottotetto. Ci sono gli impianti elettrici, di riscaldamento, allacciamento per acqua e scarichi, il geometra allora si è dimenticato di chiedere l'abitabilità. Posso chiederla adesso ad anni di distanza senza dovere presentare un nuovo progetto visto che lo stato dei luoghi è lo stesso di quello di quando ho fatto i lavori dei lucernari?

1) se secondo voi, il lucernario spostato rispetto alla piantina mi mette in condizioni di infrazione

Per questo aspetto, l'1), preso singolarmente non è di grande entità......è poco grave!

MA i problemi maggiori risiedono qui >

2) In relazione al lucernario che manca, ( e che secondo i documenti che ho dovrebbe esserci perché è stata dichiarata la conformità dei lavori rispetto al progetto), posso farlo senza richiedere di nuovo una nuova autorizzazione?

3) I lavori erano stati fatti per ottenere l'abitabilità del sottotetto.

La dichiarazione di conformità fatta in assenza di non conformità (il lucernario mancante) è una grave infrazione che espone il "tecnico" che ha dichiarato a falso......dichiarazione mendace

 

Da un punto di vista edilizio > Magari il lucernario mancante era indispensabile per il RAI = rapporto aeroilluminante, sia per la luce che per l'aria > condizione indispensabile per l'ottenimento dell'abitabilità del sottotetto.

Se fosse solo per il lucernario posto in posizione differente ti direi lascia tutto come è ora, ma devi forare il tetto (elemento strutturale) per realizzare il lucernario mancante quindi in virtù di quest'ultimo ti consiglierei di presentare una CILA o a limite una pratica di SCIA .....questo dipende anche dagli orientamenti dell'ufficio tecnico del tuo comune.

Con la quale andresti a "sanare" anche il lucernario spostato.

 

.........il geometra allora si è dimenticato di chiedere l'abitabilità. Posso chiederla adesso ad anni di distanza senza dovere presentare un nuovo progetto visto che lo stato dei luoghi è lo stesso di quello di quando ho fatto i lavori dei lucernari?

Intanto lo stato dei luoghi non è lo stesso, nel senso che l'assenza del lucernario è una difformità dal progetto arch per le motivazioni che avevo prima richiamato.

 

Per risponderti in termini oggettivi:

In assenza di difformità si potrà presentare una richiesta di abitabilità anche postuma e senza il bisogno di nuovo "progetto", anzi l'attuale normativa lo prevede ma a determinate CONDIZIONI

Anch'io per i lucernari la vedo semplice: presenti una CILA in sanatoria, pagando una piccola multa e sistemi sia il velux spostato sia costruisci quello ex novo.

Prima di presentare questa CILA, però, ti consiglio di farti fare un bel preventivo per la richiesta di agibilità che, presentandola oggi, è più semplice come pratica, in quanto trattasi alla fine di un'asseverazione del tecnico abilitato dichiarante, ma, molto probabilmente (anzi quasi sicuramente) sarà più costosa di prima in quanto dovrai rispettare le normative di allora (2001) e quelle attuali (più che altro mi viene in mente il DM 37/08 sugli impianti...), per cui può essere che qualche lavoretto tu lo debba ancora fare...

Il foro del lucernario mancante era già stato fatto nel 2001. Il tetto è fatto con un sandwich di 8 cm di spessore composto da due lastre di truciolare ad alta densità separati da uno strato di schiuma solida, ricoperti da onduline e tegole romane. Uno dei lucernari era difettoso ed è stato mandato indietro. Nel frattempo la parte di pannello sandwich ritagliata è stato rimessa nel posto ed avvitata in modo provvisorio. La parte sovrastante, onduline e tegole erano state rimesse pure loro per proteggere in caso di pioggia. Il lucernario è tornato dopo 6 mesi, io sono andato a vivere all'estero e la situazione è rimasta in quello stato per tutti questi anni. Se posassi il lucernario mancante un fine settimana senza fare rumore, visto che non devo segare niente, chi potrebbe contestare il fatto che sia stato fatto adesso e non nel 2001? Il foro fatto allora non è già sufficiente per potere ripristinare lo stato delle cose? Dalla strada non si vede la porzione di tetto dove manca il lucernario, L'unico posto dove si potrebbe fare un raffronto è sulle viste satellitari di google earth. tra l'altro, dal satellite, si vede una specie di difformità rispetto al resto del tetto perché le tegole rimesse erano di colore più chiare.

Se nessuno ti vede mentre lo fai, OK. Però a tuo rischio e pericolo: se succede qualcosa mentre lo monti, sono cavoli tuoi. Dopo che l'hai montato, invece, potrai dire che c'era già. L'ltro però rimane spostato.

×