Vai al contenuto
c0nd0m1n10pd

Locazione abitativa studenti universitari: spese condominiali a conguaglio

Buonasera,

sono uno studente con regolare contratto in un appartamento condiviso con altri due ragazzi da due anni. Il contratto che abbiamo stipulato prevede il pagamento mensile di una somma composta da canone di locazione e spese condominiali. Queste ultime sono versate in somma fissa salvo conguaglio.

 

Durante i due anni di permanenza, il locatario non ci ha mai spontaneamente fornito il consuntivo delle spese condominiali. D'altra parte, noi conduttori non lo abbiamo mai richiesto, fidandoci dell'agenzia immobiliare a cui il locatario si appoggia, secondo la quale normalmente il bilancio si chiude in pareggio.

 

Per una serie di circostanze siamo venuti in possesso del consuntivo di due anni fa, riscontrando che:

 

1) il bilancio relativo al nostro appartamento si è chiuso in credito;

2) è stato installato un impianto videocitofonico;

3) l'aliquota versata dal locatario non è sufficiente a coprire le spese di proprietà* e l'installazione del videocitofono.

 

Alla luce di tutto ciò vorrei sapere se gli eventuali crediti in questione siano prescritti o ancora rivendicabili da noi conduttori.

Ringrazio anticipatamente chiunque voglia darmi una mano.

 

* Le spese di proprietà si compongono di:

Amministrazione;

Assicurazione;

Spese varie di proprietà;

Spese straordinarie di proprietà.

1) Durante i due anni di permanenza, il locatario non ci ha mai spontaneamente fornito il consuntivo delle spese condominiali.

2) D'altra parte, noi conduttori non lo abbiamo mai richiesto, fidandoci dell'agenzia immobiliare a cui il locatario si appoggia, secondo la quale normalmente il bilancio si chiude in pareggio.

3) vorrei sapere se gli eventuali crediti in questione siano prescritti o ancora rivendicabili da noi conduttori.

1) E' stato un vostro imperdonabile errore da non ripetersi più, perché il vostro contratto prevede il conguaglio degli oneri accessori... Ritenendo di esser stati baciati dalla fortuna, avete perso dalla vostra vista il problema sostanziale "Perché il proprietario non ci presenta il rendiconto condominiale approvato? Perché non ci chiede il conguaglio?"

Se il proprietario non vi presenta il rendiconto annuale, esigetelo voi.

 

2) L'agenzia immobiliare ci ha messo tanto mestiere: non ha raccontato frottole, ma ha glissato e/o nascosta la verità, che magari poteva esser ignota all'agenzia stessa. Qualunque bilancio, anche condominiale, deve esser chiuso in pareggio.

Ma, all'interno di quel bilancio, sono le singole posizioni riferite ai condòmini (o aventi titolo come voi) che non possono quasi mai chiudersi in pareggio, sol anche per un fatto matematico e statistico.

 

3) Alla luce del più recente orientamento della Cassazione (Ordinanza 3947 del 26.02.2015) la prescrizione degli oneri accessori è di due anni. I due anni si conteggiano dalla data di approvazione del rendiconto condominiale a cui ci si riferisce.

https://www.condominioweb.com/entro-quanto-tempo-si-prescrivono-le-spese-condominiali.12486

Gentile albano59,

la ringrazio molto per l'intervento e per la disponibilità. E' effettivamente un imperdonabile errore, sono d'accordo con lei. Il discorso fatto dall'agenzia è stato del tipo "generalmente le stime sono abbastanza accurate, di solito capita che nel bilancio successivo si abbia da aggiungere qualcosa, ma state tranqu la proprietaria comunque non vi chiederà mai nessun conguaglio". Era una sorta di "accordo non scritto" ed è chiaro che siamo stati degli irresponsabili a fidarci in questo modo.

In ogni caso abbiamo provveduto a richiedere il dettaglio spese diverse volte in maniera informale, e ogni volta abbiamo ricevuto solo degli spezzoni di documento riguardanti o il bilancio o il consuntivo totale del condominio, e mai dell'appartamento. A questo punto se la cosa non si risolve, credo che sia necessario ricorrere a raccomandata A/R.

Comunque a giudicare dai dati a nostra disposizione e dal comportamento evasivo del locatario, c'è della consistente polpa sotto.

A mia modesta opinione, basta far valere quanto già previsto nel concordato per studenti universitari per Padova.

L'articolo 5 è sufficientemente chiaro ed esplicito: in sede di conguaglio non vi è dovuto l'intero rendiconto annuale condominiale, ma vi sono dovuti tutti i giustificativi e le spiegazioni dei riparti eseguiti per tutte le spese di vostra competenza, che però non sono tutte le spese addossabili alla unità immobiliare che voi avete in conduzione.

L'Allegato G (che regola il riparto degli oneri accessori), tanto per andare su esempi concreti, non contempla fra le spese a vostro carico le spese dell'amministratore, dell'assicurazione del fabbricato, o le straordinarie riconducibili alla proprietà.

Si, infatti facendo dei primi calcoli, sulla base delle voci che ci riguardano in due anni dovrebbero tornare indietro circa 700€.

 

albano59 io la ringrazio moltissimo ancora una volta perché il suo aiuto mi/ci è stato molto utile. Comunque giusto per conoscenza la terremo sicuramente aggiornata sull'evolversi della situazione:)

×