Vai al contenuto
frariv

Liquidazione assicurativa di danno condominiale verso condomini

Salve a tutti.

 

L'antefatto: abbiamo avuto infiltrazioni nelle nostre unità private derivanti da parte condominiale. L'assicurazione condominiale ha riconosciuto i danni liquidando cifre diverse X, Y e Z, espressamente e individualmente indicate nella lettera di liquidazione, ai tre condomini danneggiati.

 

La situazione attuale: l'assicurazione ha liquidato la cifra complessiva dei danni nei confronti del condominio, ora disponibile sul conto corrente condominiale.

 

Il problema: l'amministratore condominiale rifiuta di pagare le quote indicate nella lettera di liquidazione, se non dietro la fornitura di apposita fattura di riparazione dei danni. Nel caso la riparazione del danno non avvenga o sia inferiore a quanto liquidato dall'assicurazione, il rimanente verrà suddiviso tra i condomini in base ai millesimi di proprietà.

 

E' corretto questo modo d'agire?

 

L'obiezione posta da un condomino è che essendo il danno verso un privato e la liquidazione assicurativa individualmente indicata, prima si dovrebbe pagare la cifra riportata dall'assicurazione e poi fornire le fatture e non viceversa. Credo che l'opposizione sia dovuta alla cifra abbastanza ingente (12.000 euro) che il condomino dovrebbe anticipare di tasca sua.

 

Grazie in anticipo per qualunque suggerimento.

L'amministratore deve corrispondere a ciascun condòmino la somma liquidata che deriva da perizia del tecnico incaricato dall'assicurazione.

Nell'ipotesi la fattura fosse di importo superiore alla somma liquidata, l'amministratore come si comporterebbe?

Grazie per la risposta.

 

Per quel che riguarda l'ultima domanda, l'amministratore per conto del condominio non pagherebbe nulla in quel caso perché oltre alla fattura vuole anche la firma su apposita quietanza di "null'altro dovuto" dai danneggiati.

 

Oltre tutto, l'assicurazione è già arrivata a pagare il massimale previsto dalla polizza per quella tipologia di danno, quindi anche noi altri condomini non danneggiati siamo abbastanza concordi nel chiudere la questione il più velocemente possibile e non parlarne più. Però i soldi sono sul conto condominiale e deve essere l'amministratore a liquidarli ai danneggiati.

 

Un'altra domanda: visto che ci sono due interessi concorrenti, quello dei danneggiati a essere risarciti e quello degli altri condomini a chiudere la questione, un eventuale sollecito a pagare fatto nei confronti dell'amministratore è possibile solo da parte dei danneggiati o possiamo muoverci formalmente anche noi non danneggiati per chiudere la faccenda?

L'amministratore doveva interessarsi prima di accettare la liquidazione dell'assicurazione. Perchè quando ha fatto denuncia non si è riservato di produrre le fatture. In caso di fatture l'assicurazione liquida anche l'IVA

×