Vai al contenuto
Fersinando

L'inquilino del piano di sotto si lamenta

Abito da circa due anni in un condominio al 3 piano, dove l'inquilino di sotto si lamenta, sopratutto quando i miei due bambini di 5 e 3 anni si mettono a giocare, siamo arrivati al punto da finire davanti i nostri avvocati, se non sbaglio a messo la casa in vendita visto che anche il suo legale gli ha dato torto. 

Il punto adesso è che ogni volta i miei figli giocano, inizia ad urlare (ohhhhh) oppure (mongoloide)

So per certo che io non posso dire che c'è l'abbia con me, ma questi due urla si manifestano sempre quando i miei bimbi giocano e fanno "casino" 

So per certo che lui mi stia provocando, io non so come reagire, da premettere che quando lui urla io gli urlo subito dopo vai a dormire... 

Ps: premetto anche che quando mi vede non ci salutiamo perché abbiamo tagliato ogni minimo rapporto

Modificato da Fersinando
Dimenticato di scrivere alcune cose

Hai bambini non si possono legare mani e piedi,però si può limitare il frastuono nelle ore quando deve vigere la tranquillità.

  • Mi piace 1

Non è possibile che i bambini proprio perché sono bambini possono fare tutto quello che vogliono. Vanno educati e non  è  necessario legarli.

A parti invertite che diresti tu?

Modificato da Dino40
  • Mi piace 3

Non posso che concordare con Dino (come spesso avviene).

i bambini non si possono legare, tuttavia dar loro delle regole da seguire per non fare troppo casino.

 

  • Mi piace 1

Sono d'accordo con tutti voi ma c'è da precisare che anche nelle ore dove si puo fare confusione lui si lamenta, ovviamente nelle ore dove vige il silenzio assoluto non metto i miei figli a giocare... 

Il fatto è che non esistono ore dove si può fare confusione, come non esistono ore di silenzio assoluto.

Sia perché le diverse abitudini lavorative, ormai slittate per moltissime categoria a 7/7 h24 quindi l’ora di silenzio per me, è la mia partenza/rientro dal lavoro e viceversa.

 

Questo vuol dire che nel condomino deve esserci silenzio assoluto H24.

No, ma come in tutte le cose ci vuole una certa tolleranza ed elasticità da parte di entrambi.

Che i bambini giocano è assoli normale: anch’io sento il bimbo che abita sopra di me che gioca, piange e ogni tanto qualche tolgo c’è.

Diverso è se quando torno a casa dal lavoro lo sentissi urlare o saltare per tutta casa fino alle 21.00 dopo una giornata pesante, o quando non sto molto bene o altro.

 

 

 

  • Mi piace 1

Visto che sei passato per legali..dò per certo che farai giocare i tuoi bambini in orario adeguato, pertanto il tuo vicino può sbraitare quanto gli pare. 

Fersinando dice:

Abito da circa due anni in un condominio al 3 piano, dove l'inquilino di sotto si lamenta, sopratutto quando i miei due bambini di 5 e 3 anni si mettono a giocare, siamo arrivati al punto da finire davanti i nostri avvocati, se non sbaglio a messo la casa in vendita visto che anche il suo legale gli ha dato torto. 

Il punto adesso è che ogni volta i miei figli giocano, inizia ad urlare (ohhhhh) oppure (mongoloide)

So per certo che io non posso dire che c'è l'abbia con me, ma questi due urla si manifestano sempre quando i miei bimbi giocano e fanno "casino" 

So per certo che lui mi stia provocando, io non so come reagire, da premettere che quando lui urla io gli urlo subito dopo vai a dormire... 

Ps: premetto anche che quando mi vede non ci salutiamo perché abbiamo tagliato ogni minimo rapporto

Io sono notoriamente una rumorista del forum, ergo non credo che il condominio debba essere un mausoleo.

 

Sono però anche  zia di due coetanei dei tuoi figli: sono in un età in cui TU stai scegliendo che genitore vuoi essere.

Loro hanno diritto di giocare, non di far venir giù il solaio in testa a quello di sotto.


Se fanno TANTO casino (ergo: corrono -non si corre in casa, è maleducato e pericoloso-, tricicli, biciclettine e palle), il problema non è che senti "un grido da lontano", il problema è che non gridi TU.

Loro hanno 5 e 3 anni, tu invece sei abbastanza grande da riconoscere un figlio.

 

  • Mi piace 1

Se una rumorista del forum ( come ti sei definita e mi piace) e dici apertamente che sta sbagliando a non educare in modo corretto i propri figli devo solo approvare.

Modificato da Dino40

Possibile che da entrambe le parti non ci possa essere mediazione? Perché capisco entrambi i punti di vista, dunque magari lei farà giocare i bambini (negli orari consoni) nelle dovute maniere (magari senza strillare o correre troppo) e il signore, di conseguenza, potrebbe anche essere un po' tollerante.

Fersinando dice:

Abito da circa due anni in un condominio al 3 piano, dove l'inquilino di sotto si lamenta, sopratutto quando i miei due bambini di 5 e 3 anni si mettono a giocare, siamo arrivati al punto da finire davanti i nostri avvocati, se non sbaglio a messo la casa in vendita visto che anche il suo legale gli ha dato torto. 

Il punto adesso è che ogni volta i miei figli giocano, inizia ad urlare (ohhhhh) oppure (mongoloide)

So per certo che io non posso dire che c'è l'abbia con me, ma questi due urla si manifestano sempre quando i miei bimbi giocano e fanno "casino" 

So per certo che lui mi stia provocando, io non so come reagire, da premettere che quando lui urla io gli urlo subito dopo vai a dormire... 

Ps: premetto anche che quando mi vede non ci salutiamo perché abbiamo tagliato ogni minimo rapporto

Mi preoccupa non tanto il rumore che fanno i bambini, ma che tu scrivi "quando lui urla anche io gli urlo vai a dormire"..

cioè, lui urla e tu, di rimando, urli a tua volta?

Inizia tu a non urlare, perchè, tra le altre cose, stai mostrando a tuoi figli un esempio da non seguire. Perchè mai i bambini non dovrebbero far rumore, se pure il loro genitore urla e di rumore ne fa?

 

Comunque, se i bambini venissero mandati a nanna presto, avremmo vicini piu' felici e bimbi piu' riposati per la scuola /asilo del mattino

  • Mi piace 2
Fersinando dice:

Sono d'accordo con tutti voi ma c'è da precisare che anche nelle ore dove si puo fare confusione lui si lamenta, ovviamente nelle ore dove vige il silenzio assoluto non metto i miei figli a giocare... 

Mi dispiace contraddirti, ma non ci sono ore dove fare confusione

Concordo con l'avv Sister perché i bambini non dovrebbero far confusione e rumore se lo fa il proprio genitore?  Mi dispiace esprimere un giudizio, ma così non si dà un buon esempio ai bambini. Sicuramente è  l'opposto. Solo la coerenza premia.

×