Vai al contenuto
clarde

Limiti dettati da Regolamneto Assembleare a modifiche parti comuni

Buon giorno,

ho un quesito inerente l'interpretazione del regolamento di condominio assembleare ed i limiti che esso impone ai condomini in merito a modifiche alle parti comuni condominiali , esempio installazione canna fumaria sulla facciata ed apertura di vedute e finestre.

Se un regolamento condominiale assembleare subordina gli interventi sopra indicati ad approvazione degli stessi da parte dell' assemblea è una clausola valida o no?

Oppure tale clausola per essere valida deve essere inserita solamente in un regolamento condominiale di tipo contrattuale?

Ringrazio anticipatamente per i vostri chiarimenti.

Il problema che un reg. di tipo assembleare, non può imporre vincoli ai diritti dei singoli.

Aprire una finestra che potrebbe ledere i miei diritti, potrebbe non essere deliberata in assemblea...

Per la canna fumaria, potrebbero esserci dei validi motivi, secondo me andrebbe analizzata caso per caso ...

Pertanto in linea di principio se non ho capito male le clausole limitatrici che subordinano ad approvazione dell' assemblea contenute in un regolamento condominiale assembleare sono nulle?

Un regolamento assembleare può solo REGOLAMENTARE (ovvero nella foggia e nella forma della canna ad esempio), ma non può VIETARE, cosa che può avvenire con un regolamento contrattuale.

×