Vai al contenuto
FULVIO

Limitazione deleghe nel regolamento e conteggio delle teste

Buongiorno a tutti.

Sono nuovo del forum e non so se il mio quesito è già stato oggetto di discussione.

Ho provato a cercare con il motore di ricerca ma non ho trovato nulla che rispondesse alla mia domanda.

Volevo sapere se è lecito in un regolamento di condominio assembleare limitare la possibilità di dare la delega ad alcune persone.

Sentendo alcuni colleghi dicono che è una clausola illecita e che nel regolamento posso solo limitare il numero di deleghe che può avere una persona, ma leggendo su vari siti qualcuno sostiene che si può anche limitare a chi dare la delega( Ad esempio no ad estranei al condominio).

Spero di essere stato chiaro.

Qualcuno sa dirmi qualcosa in merito?

Mi sapete dire anche quante teste devo contare in questo esempio che riporto?

 

- A nudo prop. e B usufruttuario

- A nudo prop. e C usufruttuario

- B nudo prop. e C usufruttuario

 

Grazie

Hanno ragione, si può solo limitare il numero di deleghe, ma io posso essere libero di dare delega a chi voglio.

Per porre dei limiti a chi è possibile dare delega occorre l'unanimità;a maggioranza si può solo limitare il numero di deleghe.

Riguardo al tuo esempio non capisco di cosa stai parlando.

L'esempio era per capire come fare il conteggio delle teste all'interno del condominio.

Ho riportato l'intestazione dei tre alloggi

A, B e C sono i soggetto.

Sono stato più chiaro?

 

- - - Aggiornato - - -

 

1)Alloggio 1 intestato: A nudo prop. e B usufruttuario

2)Alloggio 2 intestato: A nudo prop. e C usufruttuario

3)Alloggio 3 intestato: B nudo prop. e C usufruttuario

L'esempio era per capire come fare il conteggio delle teste all'interno del condominio.

Ho riportato l'intestazione dei tre alloggi

A, B e C sono i soggetto.

Sono stato più chiaro?

 

Saranno sempre 3 teste. L’usufruttuario di un piano o porzione di piano dell’edificio esercita il diritto di voto negli affari che attengono all’ordinaria amministrazione e al semplice godimento delle cose e dei servizi comuni.Nelle altre deliberazioni, il diritto di voto spetta ai proprietari, salvi i casi in cui l’usufruttuario intenda avvalersi del diritto di cui

all’articolo 1006 del codice ovvero si tratti di lavori od opere ai sensi degli articoli 985 e 986 del codice. In tutti questi casi l’avviso di convocazione deve essere comunicato sia all’usufruttuario sia al nudo proprietario.

Chi è proprietario di più alloggi avrà diritto ad un solo voto e rappresenterà la somma dei millesimi in suo posssesso

 

infatti; art 67 Dacc;

...

L'usufruttuario di un piano o porzione di piano dell'edificio esercita il diritto di voto negli affari che

attengono all'ordinaria amministrazione e al semplice godimento delle cose e dei servizi comuni.

Nelle altre deliberazioni, il diritto di voto spetta ai proprietari ....

L'esempio era per capire come fare il conteggio delle teste all'interno del condominio.

Ho riportato l'intestazione dei tre alloggi

A, B e C sono i soggetto.

Sono stato più chiaro?

 

- - - Aggiornato - - -

 

1)Alloggio 1 intestato: A nudo prop. e B usufruttuario

2)Alloggio 2 intestato: A nudo prop. e C usufruttuario

3)Alloggio 3 intestato: B nudo prop. e C usufruttuario

Concordo con Tuxx.

Nel tuo caso A vale una testa per la somma dei millesimi dei due appartamenti di cui è nudo proprietario

Quindi se devo deliberare un regolamento di condominio nel mio esempio dovrò conteggiare 2 sole teste?

Quindi se devo deliberare un regoladmento di condominio nel mio esempio dovrò conteggiare 2 sole teste?

Esatto è proprio così

Quindi se devo deliberare un regolamento di condominio nel mio esempio dovrò conteggiare 2 sole teste?
Se tu sei proprietario di tre appartamenti anche locati, nel caso di delibera di Regolamento avrai a disposizione 1 solo voto, perchè l'affittuario può votare solamente per la gestione del riscaldamento e/o condizionamento

 

Legge 392/78

Art.10. (Partecipazione del conduttore all'assemblea dei condomini).Il conduttore ha diritto di voto, in luogo del proprietario dell'appartamento locatogli, nelle delibere dell'assemblea condominiale relative alle spese e alle modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d'aria. Egli ha inoltre diritto di intervenire, senza diritto di voto, sulle delibere relative alla modificazione degli altri servizi comuni

...

×