Vai al contenuto
ChiaraBrt

Lettera all'amministratore per inserimento del mio convivente

Buongiorno a tutti,

scusate la mia ignoranza nel campo, ma da poco il mio ragazzo si è trasferito in casa mia, abbiamo fatto la richiesta al comune per la residenza e a giorni dovrebbe venire il vigile per l'accertamento.

 

Per questo cambiamento immagino di dover avvisare l'amministratore, e inoltre è giusto chiedere a lui l'inserimento del cognome del mio compagno sul citofono e sulla buca della posta?

 

Il fatto che si sia trasferito e abbia preso residenza da me porta altri cambiamenti a livello condominiale?

 

ringrazio tutti anticipatamente per l'aiuto o qualche informazione a riguardo.

Per questo cambiamento immagino di dover avvisare l'amministratore, e inoltre è giusto chiedere a lui l'inserimento del cognome del mio compagno sul citofono e sulla buca della posta?

E' giusto.per quanto riguardo il citofono,essendo un bene di tutto il ocndominio,a quel punto l'elettricista puo' anche mettere i nomi sulla cassetta,non ci vuole niente.

 

All'amministratore che vivi sola o in due o 3 non interessa,ne deve interessare,questioni private.Non condominiali.

 

Il fatto che si sia trasferito e abbia preso residenza da me porta altri cambiamenti a livello condominiale?

 

NO!SE NON IL FATTO CHE I CONDOMINI,ops,il maisuscolo,sanno che non vivi piu' sola,ma sono solo fatti tuoi,non porta alcun cambiamento in ambito condominiale.

Auguri e buona vita.

All'amico Maratea mi pare sia sfuggito un piccolo particolare.

A livello condominiale potrebbe interessare minimamente nel caso di eventuali partizioni della spesa per numero di persone residenti nelle unità immobiliari, p.es. il conteggio del consumo dell'acqua.

All'amico Maratea mi pare sia sfuggito un piccolo particolare.

A livello condominiale potrebbe interessare minimamente nel caso di eventuali partizioni della spesa per numero di persone residenti nelle unità immobiliari, p.es. il conteggio del consumo dell'acqua.

Oltre a quanto hai specificato circa un eventuale riparto a persona, se il ragazzo ha preso la residenza e ci mette l'indicazione sul citofono non può essere considerato un ospite ma occuperà l'appartamento con un titolo personale di godimento (comodato gratuito? cosa è stato indicato in Questura?), quindi potrebbe essere dovuta la comunicazione di variazione all'amministratore.

 

Art. 1130

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:...

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio,...

Oltre a quanto hai specificato circa un eventuale riparto a persona, se il ragazzo ha preso la residenza e ci mette l'indicazione sul citofono non può essere considerato un ospite ma occuperà l'appartamento con un titolo personale di godimento (comodato gratuito? cosa è stato indicato in Questura?), quindi potrebbe essere dovuta la comunicazione di variazione all'amministratore.
Ci avevo pensato anch'io, grazie di averlo aggiunto
Oltre a quanto hai specificato circa un eventuale riparto a persona, se il ragazzo ha preso la residenza e ci mette l'indicazione sul citofono non può essere considerato un ospite ma occuperà l'appartamento con un titolo personale di godimento (comodato gratuito? cosa è stato indicato in Questura?), quindi potrebbe essere dovuta la comunicazione di variazione all'amministratore.

 

Art. 1130

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:...

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio,...

in realta' si devono comunicare solo i titolari mica tutti quelli che convivono . ovvero solo il nome del inquilino che ha stipulato il contratto di locazione non quelli che vivono assieme a lui nell'immobile .

Oltre a quanto hai specificato circa un eventuale riparto a persona, se il ragazzo ha preso la residenza e ci mette l'indicazione sul citofono non può essere considerato un ospite ma occuperà l'appartamento con un titolo personale di godimento (comodato gratuito? cosa è stato indicato in Questura?), quindi potrebbe essere dovuta la comunicazione di variazione all'amministratore.

 

Art. 1130

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:...

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio,...

Se a quelle ti riferivi, le segnalazioni in Questura di cessione fabbricato, come della presenza di ospiti, sono state abolite da un bel pò di tempo.

Lo status di convivente non costituisce affatto titolo quale comodato o locazione, ovvero diritto personale di godimento.

Se a quelle ti riferivi, le segnalazioni in Questura di cessione fabbricato, come della presenza di ospiti, sono state abolite da un bel pò di tempo.

Lo status di convivente non costituisce affatto titolo quale comodato o locazione, ovvero diritto personale di godimento.

Per quanto riguarda la cessione fabbricato ad uso esclusivo, la denuncia in Questura si è resa inutile laddove esiste un contratto registrato all'ADE.

Pe le cessioni di fabbricato superiori a 30 giorni, a qualsiasi titolo con contratto verbale, vige ancora la disposizione di comunicazione alle Autorità di Pubblica Sicurezza, anche telematicamente.

Maggiori dettagli a questo link

http://www.poliziadistato.it/articolo/23001/

 

Tratto dalla circolare esplicativa del Ministero dell'Interno del 20 luglio 2012:

"Per le finalità di cui all'articolo 12 del decreto-logge n. 59 del 1978, la norma da ultimo richiamata prevede la trasmissione, con modalità telematiche, del patrimonio informativo derivante dalla cessione di fabbricati nei casi soggetti all'obbligo di registrazione dei contratti ed al conseguente "assorbimento'"' dell'obbligo di comunicazione all'autorità di pubblica sicurezza, attraverso specifiche intese tra il Ministero dell'interno e l'Agenzia delle Entrate.

Per i residui casi in cui la cessione dei fabbricati non è soggetta alla registrazione del contratto • per i quali continua ad applicarsi il previsto obbligo di comunicazione all' autorità di pubblica sicurezza e la disciplina sanzonatoria di cui al quarto comma dell'artìcolo 12 del decreto-legge n. 59 del 1978 - il successivo comma 3 dell'articolo 2 del decreto-legge n. 79 del 2012, prevede - ai fini dell'adempimento dell'obbligo di comunicazione all'autorità di pubblica sicurezza - la possibilità del ricorso anche alla trasmissione telematica di un apposito modulo informatico, secondo modalità da definire con decreto del Ministero dell'interno."

 

 

Per quanto riguarda lo status di convivente hai ragione tu.

Potrebbe essere necessaria la comunicazione almeno della nuova residenza solo in caso di specifici riparti a persona o in caso di regolamenti particolari, come quello del mio edificio, dove l'accesso all'area parcheggio è consentito personalmente solo ai condòmini ed ai residenti, mentre altri soggetti possono avere accesso solo se accompagnati da condòmini e/o residenti

Giusta la precisazione sulla dich. cess. fabr.

Dopo la lettura al link sotto sembrano sorgere altre eccezioni, ma è un'altra storia.

--link_rimosso--

Lettera all'amministratore per inserimento del mio convivente

---------------------------------------------------

 

Ma così diventa una famiglia di fatto o una coppia di fatto ..... ? solo avviso all'amministratore per aggiornare l'anagrafica

http://www.dirittierisposte.it/Schede/Famiglia/Convivenza-e-unioni-di-fatto/famiglia_di_fatto_id1109852_art.aspx

 

http://ilprofessionistarisolve.tgcom24.it/2013/05/10/unioni-di-fatto-il-convivente-ha-diritto-a-congruo-termine-per-trovarsi-un-nuovo-alloggio/

Se la generica "anagrafica" ha lasciato il posto al registro dell'anagrafe condominiale, in base al punto 6 dell'art. 1130, si inseriscono nella stessa solo i titolari di diritti reali e personali.

Se il convivente è tale, va inserito, diversamente no. Non mi pare si debba inserire nemmeno il coniuge, se non comproprietario, usufruttuario, co-inquilino, etc.

difatti nel mio condominio nell'anagrafica risultiamo solo io e mia moglie ( il parentame non risulta )

 

parentame : figli. nonni , suocere cognati , amici etc etc .

difatti nel mio condominio nell'anagrafica risultiamo solo io e mia moglie ( il parentame non risulta )

 

parentame : figli. nonni , suocere cognati , amici etc etc .

Si vede che siete comproprietari.

×