Vai al contenuto
Dada.Bs

Lenzuola Stese

Buongiorno a tutti, innanzitutto chiedo scusa se ho aperto una nuova discussione. Ma sono nuova e ancora non mi sono fatta amica il forum

Avrei un informazione da chiedere.

Da 5 anni abito in un condominio familiare.

Non ci sono amministratori in quanto i fratelli proprietari si sono sempre gestiti tra di loro.

Il condominio ha 3 piani, e il mio appartamento è situato al secondo piano.

Abbiamo la scala comune e in ogni pianerottolo c'è una finestra.

Da 1 mese, abbiamo parenti anche al 3 piano (fino ad ora non era abitato), è una mansarda (ma di mansarda non ha nulla ha la stessa altezza e metri del mio appartamento), non hanno i balconi. E quindi in questo periodo stendono gli abiti con uno stendino appeso alla ringhiera della finestra del loro pianerottolo.

Fino a qui, nessun problema. Poco mi importa, mi irrita solo vedere le coperte e le lenzuola che penzolano davanti alla finestra del mio pianerottolo (è vero potrei fare finta di nulla, ma se fosse al contrario sicuramente farebbero storie).

Quindi la mia domanda è: Posso chiedere di spostare le lenzuola dalla visuale della finestra comune davanti alla mia porta d'ingresso?

tu hai il diritto di veduta.

chiedi se può stenderle piegate a metà così da lasciare libera la tua visuale.

@ Dada.Bs

Con una recente sentenza (Giudice di Pace di Napoli – V^ Sezione Civile – dott. G. Gattoni) è stato confermato l'orientamento giurisprudenziale di questo Ufficio, secondo il quale "Costituisce grave disagio, che supera la normale tollerabilità, il comportamento del condòmino che sia solito lasciare ad areare ed asciugare fuori dal proprio balcone coperte e lenzuola, per tutta la loro lunghezza, fino a coprire parte del balcone dell’appartamento sottostante, impedendo così che filtri la luce e che passi regolarmente l’aria, a maggior ragione, se, a tutto ciò, si aggiunga il disagio di dover subire lo stillicidio de panni stesi, non potendosi ritenere lecita o comunque legittima tale pessima abitudine, .... (sentenza massimata per la rivista Immobili & Proprietà dall'Avv. Antonio Bocchetti) Notizia del 24/08/2005

Le ho chiesto più di una volta con le buone, di piegarle e non di lasciarle "libere".

Mi ha risposto "La scala è comune"

Ho letto, come il messaggio che mi avete pubblicato qui, che non possono, ma non si parla di finestre scala comune. Per quello che chiedo a voi esperti. Sicuramente stasera verranno a suonare e vorranno aver ragione. Ma almeno ho le prove di non aver torto di chiedere di stendere diversamente

Le ho chiesto più di una volta con le buone, di piegarle e non di lasciarle "libere".

Mi ha risposto "La scala è comune"

Ho letto, come il messaggio che mi avete pubblicato qui, che non possono, ma non si parla di finestre scala comune. Per quello che chiedo a voi esperti. Sicuramente stasera verranno a suonare e vorranno aver ragione. Ma almeno ho le prove di non aver torto di chiedere di stendere diversamente

Dato che le scale sono comuni ed ognuno, secondo il condomino può fare ciò che le pare, quando stende ad asciugare, posa sul pianerottolo un barbecue è metti su un bel paio di pesci sulla griglia.

Cara signora, ho dato un "mi piace" al commento del signor Tullio, perché quella del barbecue è un'idea che mi è balenata parecchie volte, essendo nella sua stessa situazione. Palazzina piccola, niente regolamento di condominio e abitanti precedenti al mio arrivo, abituati a fare come pare e piace a loro, ivi compresa la stesura dei panni da areare, da sgocciolare, da spuzzolire... (la metta come vuole) senza dimenticare lo scuotimento di cuscini, tappeti, tappetini... A volte, pure la pulitura dei vasi arriva di sotto (terra, foglie secche, insetti indesiderati e uccisi, polveri insetticide... chi più ne ha, più ne metta). E i nostri appartamenti hanno un'altezza di metri 2,90, immagini le lenzuola che mi stendono sul capo dove mi arrivano: praticamente ad altezza naso. E qualche volta, mi ha sfiorato anche l'idea di usarle come dei Kleenex. 🙂

×