Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Daisy

Le delibere assembleare si prescrivono?

Buongiorno,

alcuni giorni fa l'amministratore ha incaricato una ditta di eseguire dei lavori di rifacimento intonaci e imbiancatura di una facciata del nostro condominio. Chiedendo spiegazioni in quanto non è stato deliberato nulla in merito nelle ultime assemblee lui ha riferito che esiste una delibera del precedente amministratore, risalente al 2008 per fare eseguire tali lavori. Ho chiesto di avere almeno copia della delibera ma lui mi ha risposto di cercare nei miei incartamenti, peccato che io abbia acquistato l'alloggio due anni fa.

 

Cosa posso fare? E' legittimo che lui agisca in questo modo dopo tutto questo tempo? Posso richiedere copia di quel verbale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Da quello che posso ricordare, la delibera è sempre valida finchè non venga eseguita, quindi non va in prescrizione. Piuttosto, hai diritto di avere copia del verbale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E dal 2008 ad oggi che ha fatto? ha accantonato la somma necessaria o si è svegliato tutto ad un tratto e si è ricordato della delibera?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Questi sono comportamenti non corretti dell'amministratore. Quello che ti ho detto è quello che ricordavo quando studiavo, magari informati se esistono degli aggiornamenti in merito. Buona fortuna!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

l'art. 1135 al comma 4 dice:

4) alle opere di manutenzione straordinaria e alle innovazioni, costituendo obbligatoriamente un fondo speciale di importo pari all’ammontare dei lavori.

L’amministratore non può ordinare lavori di manutenzione straordinaria, salvo che rivestano carattere urgente, ma in questo caso deve riferirne nella prima assemblea.

 

Ora se questo fondo è stato formato ... và bene ... altrimenti dovrebbe aspettare il tempo necessario.

 

Il dubbio cui non sò dare risposta è .... e se parte con i lavori senza aver raccolto (almeno per una parte consistente diciamo un 80%) è perseguibile? con iniziativa anche individuale se ne può chiedere la revoca giudiziaria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Giovanni Inga, tornando alla tua richiesta, come per le leggi, per poter abrogare una delibera, occorre che una successiva delibera cancelli la precedente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E quindi?

Non vedo dove ho scritto qualcosa che contesti la tua affermazione..

È interessante, per il resto, poter sapere il motivo di un'inerzia (sembra) durata 6 anni.

@Daisy

Hai diritto ad avere copia di qualsiasi documento condominiale, sopportandone la spesa.

Art 1129 c.c. II comma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore naviga in cattive acque con alcuni condomini e ha fatto eseguire questo lavoro per ingraziarsi la famiglia che fece richiesta dell'intervento nel 2008 🤬

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami Giovanni, ho scritto il tuo nome invece volevo rispondere a Daisy. Però mi piacerebbe che qualcuno confermi o no quanto ho scritto, erano nozioni che avevo appreso molto tempo fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E quindi?

Non vedo dove ho scritto qualcosa che contesti la tua affermazione..

È interessante, per il resto, poter sapere il motivo di un'inerzia (sembra) durata 6 anni.

@Daisy

Hai diritto ad avere copia di qualsiasi documento condominiale, sopportandone la spesa.

Art 1129 c.c. II comma

anche io sono alle prese con un amministratore che svicola con scuse varie a mostrare e permettere la copia di documenti tipo il cc condominiale adducendo problemi di privacy....

non avevo voglia di aprire un altro post visto che l'argomento è lo stesso .... art. 1135 fondo da costituire prima dell'avvio dei lavori ho postato qui ... adattando il problema mio a quello iniziale

.

mi rendo conto che per qualsiasi amministratore doversi assoggettare a questo "fondo" è particolarmente castrante ma ... quando le percentuali dei votanti a favore sono alte ... grazie alle deleghe e quelle dei "paganti" non superano il 20% ...... come si difende il "povero" pagante?.... che gia con le spese ordinarie si vede costretto a pagare per gli altri? ... ma almeno lì siamo su un sussidio ... una elemosina ad indigenti .... sulle straordinarie non indispensabili vorrei saper come si impone il 1135 ad amministrazioni sprecone con i soldi altrui ..... in effetti cerco il cavillo per revocare questo amministratore "corteggiato" da chi non paga ma vota

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per quello che ne so io non si può appellare alla privacy per i debiti/crediti dei condomini condomini morosi, è tenuto a darti gli estratti conto se richiesti. La privacy nel condominio è riferita solo ai dati sensibili.

Vorrei conoscere anche io l'Iter giusto per poterlo mandare via, considerato che la maggior parte dei condomini virtuosi (che pagano regolarmente) non lo vede di buon occhio ma la maggioranza dei mm è detenuta da morosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per poter mandare via un amministratore ci sono tre strade:

1) se non presenta il rendiconto per più di due anni, ci si può rivolgere all'AG affinchè venga revocato;

2) all'annuale assemblea per la chiusura e l'approvazione del rendiconto, lo si revoca e contestualmente se ne nomina un altro;

3) chiedete, ex art. 66 d.a.c.c., la convocazione di un'assemblea straordinaria con all'Odg revoca amministratore, nomina nuovo amministratore

 

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/06/riforma-del-condominio-ampliate-le-fattispecie-di-revoca-dellamministratore.php

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

aggiungerei che se esistono i presupposti art 1129-1130 anche l'assemblea lo conferma se ne può chiedere la revoca a ....

e qui nasce il problema giudice di pace o tribunale ordinario ....

con che procedura dal giudice di pace non è indispensabile l'avvocato in tribunale si

.

certo che ad un certo punto un pò di decoro suggerirebbe le dimissioni

.

e queste ci sono ... se sostanzialmente pur sbagliando la persona è corretta

ma se non lo è ...

.

da ricordare che le spese affrontate in caso di revoca da parte del tribunale ... le spese le pagano i condomini che lo hanno confermato

e poi si possono rivalere sull'amministratore revocato

.

ps. ripeto io "credo" sia così ... così è scritto .... ma siamo in Italia ed a cercare bene si trova quasi sempre anche un qualcosa di opposto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Per poter mandare via un amministratore ci sono tre strade:

1) se non presenta il rendiconto per più di due anni, ci si può rivolgere all'AG affinchè venga revocato;

2) all'annuale assemblea per la chiusura e l'approvazione del rendiconto, lo si revoca e contestualmente se ne nomina un altro;

3) chiedete, ex art. 66 d.a.c.c., la convocazione di un'assemblea straordinaria con all'Odg revoca amministratore, nomina nuovo amministratore

 

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/06/riforma-del-condominio-ampliate-le-fattispecie-di-revoca-dellamministratore.php

 

AG ...... cosa è? .... agenzia delle entrate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×