Vai al contenuto
mirellag

Lavori urgenti - posso contestare la decisione dell'amministratore?

buongiorno,

nel mio palazzo ci sono DUE ascensori,uno dei quali ha subito l'usura dell'argano. L'amministratore ci ha comunicato con lettera ordinaria che trattandosi di opera urgente ed indispensabile ha commissionato il lavoro alla ditta che cura la manutenzione, e noi

necessaria certo e anche in tempi rapidi ma ragionevoli, non certo urgente da far si che non si possano confrontare due o più preventivi per farli approvare.

a meno che questo secondo ascensore assolva a funzioni specifiche (es spazio per disabili).

Se gli ascensori sono due e quello rotto non assolveva a particolari servizi (disabili ad es.) non vedo come possa esserci l'urgenza.

Se gli ascensori sono due e quello rotto non assolveva a particolari servizi (disabili ad es.) non vedo come possa esserci l'urgenza.

è esattamente quello che ho detto: necessaria certo e anche in tempi rapidi ma ragionevoli, non certo urgente da far si che non si possano confrontare due o più preventivi per farli approvare.

è esattamente quello che ho detto: necessaria certo e anche in tempi rapidi ma ragionevoli, non certo urgente da far si che non si possano confrontare due o più preventivi per farli approvare.

l'amministratore sostiene:che l'asl potrebbe fare controlli e sanzionare, e che ha l'obbligo di affidare i lavori alla ditta che cura la manutenzione. L'ascensore non ha nessuna partiolare specificità.

Grazie per la risposta

l'amministratore sostiene:che l'asl potrebbe fare controlli e sanzionare, e che ha l'obbligo di affidare i lavori alla ditta che cura la manutenzione. L'ascensore non ha nessuna partiolare specificità.

Grazie per la risposta

L'Asl non viene da un giorno all'altro, per cui non vedo questa urgenza improrogabile visto che ci sono due ascensori, e poi se si vuol risparmiare non si deve prendere a scatola chiusa quello che offre la ditta di manutenzione, perchè ci potrebbero essere altre ditte che effettueranno lo stesso lavoro a costo inferiore, ed è meglio affidarsi all'assemblea visionando più preventivi.

l'asl fa controlli, e da delle prescrizioni a cui ottemperare.

dice anche se l'ascensore può o non può continuare a funzionare.

in questo secondo caso non ci sono tempi imposti di ripristino.

preventivo, assemblea, ecc,

non è l'asl che decide ma l'assemblea; neanche l'amministratore motu proprio.

che il lavoro lo debba fare per forza la ditta che cura la manutenzione non so che dirti ...

ma non mi quadra ...

l'amministratore sostiene:che l'asl potrebbe fare controlli e sanzionare, e che ha l'obbligo di affidare i lavori alla ditta che cura la manutenzione. L'ascensore non ha nessuna partiolare specificità.

Grazie per la risposta

potrebbe verificarsi che l'asl o ente notificato passi ad effettuare la verifica periodica biennale ma sicuramente non sanziona ,al massimo ove riscontri situazione pericolosa potra' emettere un verbale negativo che rilascera' al manutentore,al proprietario e trasmettera' copia al comune per i provvedimenti del caso . ovvero il sindaco emettera' ordinanza di fermo impianto . (ma comunque nessuna sanzione )

 

la sanzione eventualmente ci sara' nel caso che a seguito di ordinanza sindacale si mantenga in esercizio illecitamente l'ascensore .(oltre a eventuale conseguenza penale per mancata ottemperanza di un provvedimento d'autorita' )

p.s. salvo esclusivita contrattuale con il manutentore ,i lavori possono essere effettuati anche da altra ditta (ovviamente abilitata dm 37/08 lettera f )

l'amministratore sostiene:che l'asl potrebbe fare controlli e sanzionare, e che ha l'obbligo di affidare i lavori alla ditta che cura la manutenzione. L'ascensore non ha nessuna partiolare specificità.

Grazie per la risposta

contesta formalmente all'amministratore questo modo di operare (pec, raccomandata, telegramma) circa l'ugenza e (se non contrattualmente previsto come dice capocheyenn) l'affidamento dei lavori.

che porti la questione in assemblea con due o tre preventivi (magari uno portatelo voi condomini) e decidete quando, come, chi e quanto.

lui ottemperi in base alle vostre decisioni, non come desidera.

Scusami ma di che importi parliamo? perché se posso essere sincero è capitato anche a noi che vi siano stati problemi con l'impianto ascensore e a fronte di spese per importo di circa € 700/800 e 9 piani di scala con annesse persone anziane e disabili non ci è sembrato il caso di convocare apposita assemblea dovendo rispettare i tempi di convocazione previsti dal RDC o dall'art. 66 disp.att.c.c. spendere soldi in fotocopie e convocazioni......quindi abbiamo provveduto direttamente al ripristino.

 

Magari non è raffrontabile al tuo caso, ma come dico sempre al di là della mera questione normativa ogni tanto bisogna agire di buon senso.

Scusami ma di che importi parliamo?
L'importo non lo so ma è stato precisato che si tratta di usura dell'argano, per cui la spesa potrebbe essere piccola ma anche cospicua, comunque in questo stabile hanno due ascensori e se quello rimasto riesce a supportare tutto il via vai giornaliero, secondo me non si può parlare di urgenza, specialmente se la spesa è notevole, ovvero se si deve sostituire l'argano, sarebbe meglio convocare l'assemblea e presentare più preventivi cui gli stessi condomini potrebbero procurare.

La spesa e di E. 6.000,00 più iva, si tratta,ribadisco, del secondo ascensore, e di servizio, per 14 appartamenti. Non credo possa parlarsi di cifra irrisoria.

Grazie

La spesa e di E. 6.000,00 più iva, si tratta,ribadisco, del secondo ascensore, e di servizio, per 14 appartamenti. Non credo possa parlarsi di cifra irrisoria.

Grazie

Azz...........in effetti in virtù del fatto che è il secondo ascensore direi che hai ampia ragione a lamentarti dell'operato

Azz...........in effetti in virtù del fatto che è il secondo ascensore direi che hai ampia ragione a lamentarti dell'operato
Infatti è questo fatto che fa valere la non urgenza della riparazione, anche nello stabile dove abito ci sono due ascensori e quando si sono adeguati alle norme, l'operazione è stata effettuata uno alla volta, appunto per non lasciare i condomini senza impianto.
Azz...........in effetti in virtù del fatto che è il secondo ascensore direi che hai ampia ragione a lamentarti dell'operato

e adesso cosa posso fare? Premetto che l'amministratore mi ha comunicato la decisione mediante lettera ordinaria. Posso rifiutarmi di pagare? Cosa si intende per urgenza e pressione di alcuni condomini?

P.s. è un condominio di 40 ladroni....

e adesso cosa posso fare? Premetto che l'amministratore mi ha comunicato la decisione mediante lettera ordinaria. Posso rifiutarmi di pagare? Cosa si intende per urgenza e pressione di alcuni condomini?

P.s. è un condominio di 40 ladroni....

Puoi non pagare fino a quando la delibera non sarà approvata o ratificata.
Puoi non pagare fino a quando la delibera non sarà approvata o ratificata.

Correggimi se sbaglio: l'amministratore dovrebbe metterlo all'ordine del giorno di una riunione di condominio che dovrà ratificarla?

Grazie

ripeto quanto già postato: contesta formalmente all'amministratore questo modo di operare circa l'ugenza e (se non contrattualmente previsto come dice capocheyenn) l'affidamento dei lavori.

chiedete di indire assemblea e che porti la questione per la delibera con due o tre preventivi (magari uno portatelo voi condomini) e decidete quando, come, chi e quanto.

lui ottemperi in base alle vostre decisioni, non come desidera.

se poi l'assemblea ratificherà l'operato dell'amministratore, beh ...

Correggimi se sbaglio: l'amministratore dovrebbe metterlo all'ordine del giorno di una riunione di condominio che dovrà ratificarla?

Grazie

Quantomeno dovrà inserire questa spesa nel consuntivo da proporre ai condomini per l'approvazione/ratifica, se non sarà approvata, dovrà effettuare le dovute correzioni.
Quantomeno dovrà inserire questa spesa nel consuntivo da proporre ai condomini per l'approvazione/ratifica, se non sarà approvata, dovrà effettuare le dovute correzioni.

L'amministratore nella lettera mi comunica che ha già provveduto ad affidare lavori e le quote sono già in riscossione.A cose fatte dunque mi da comunicazione e mi invita a pagare.

L'amministratore nella lettera mi comunica che ha già provveduto ad affidare lavori e le quote sono già in riscossione.A cose fatte dunque mi da comunicazione e mi invita a pagare.
Rispondigli che senza delibera non può chiedere nulla, e le delibere si adottano in assemblea.
e adesso cosa posso fare? Premetto che l'amministratore mi ha comunicato la decisione mediante lettera ordinaria. Posso rifiutarmi di pagare? Cosa si intende per urgenza e pressione di alcuni condomini?

P.s. è un condominio di 40 ladroni....

oltre 7300 euro non si chiedono così "en passant": senza delibera, con lettera ordinaria, fossero stati 730 ...

la cifra è rilevante e la decide l'assemblea. punto.

digli che pagherai quando ci sarà una delibera assembleare che obbliga a ciò. punto.

l'urgenza per cui si deve attivare l'amministratore deve essere oggettiva e non discrezionale. punto.

i condomini che fanno pressione faranno sentire le loro ragioni in assemblea. punto.

l'amministratore non deve soddisfare le "pressioni" di alcuni, deve agire secondo legge e da "buon padre di famiglia" ( che non delapiderebbe cinque mesi di stipendio su "pressione" di un figlio). punto.

digli di farti causa se vuole. punto.

 

magari non proprio a brutto muso come si può capire da questo mio post, ma è quello che dal mio punto di vista gli devi "fermamente" dire.

Ragazzi dal lato pratico non è tutto così semplice bisogno un attimo scindere le posizioni, in quanto mi sembra d'aver capito che lui ha già affidato il lavoro

quindi essendo lo stesso il mandatario del condominio, i manutentori hanno agito nel giusto procedendo a effettuare i lavori ed in ogni caso non potete esimervi dal pagare gli stessi.

 

Mentre per quanto concerne l'amministratore ha effettuato una grave irregolarità la quale "potrebbe" essere oggetto di revoca giudiziaria ma per la questione dei pagamenti purtroppo a lavori effettuati vanno pagati se poi volete agire verso l'amministratore questo è un altro discorso.

×