Vai al contenuto
Tabata74

Lavori straordinari e mancata richiesta autorizzazioni

Salve a tutti,

ho altri 2 problemi molto gravi che mi stanno facendo pensare molto...

1) l'amministratore ha fatto avvallare a verbale l'abbattimento di piante nel condominio dove ho l'appartamento; pini sani che per scomodità dei condomini erano "di troppo" e sporcavano i balconi; le piante, a ridosso della scarpata, erano state messe perchè sulla concessione edilizia era un vincolo per il rilascio della stessa, con l'obbligo di una certa distanza e di una certa altezza (parliamo di zona di montagna). In assemblea ho presentato la concessione edilizia dove era scritto il vincolo, ma nessuno ci ha dato peso, anzi... a questo punto io ho fatto mettere a verbale che "sono contraria all'abbattimento delle piante e voglio essere sollevata da ogni responsabilità derivante e conseguente a tale azione..." sono consapevole che dovrò pagare la quota comunque, ma il problema è molto più grave: tutta la zona fa parte di un vincolo ambientalistico, l'obbligo della piantumazione derivava da una decisione della Commissione Urbanistica del 1981 (anno di costruz.), e c'è assolutamente l'obbligo della ripiantumazione (di questo ne sono certa perchè mi sono informata sia al corpo forestale che direttamente al Comune del luogo). Ora l'Amministratrice dice di non aver fatto nessuna richiesta per il taglio perchè non ce n'era bisogno...... come posso tutelarmi?

2) l'amministratore ha fatto fare lavori straordinari di movimentazione terra anche lì senza richiedere alcuna autorizzazione comunale... solo con l'approvazione della maggioranza dell'assemblea, e demandando tutta la responsabilità lavori al geometra che tra l'altro è un condomino pure lui, e ha fatto il piacere di fare il capitolato lavori e di seguire i lavori, ma a livello di responsabilità non so se si possa attribuire al geometra del tutto...dovrebbe essere l'Amministratrice a rispondere, o sbaglio? Anche qui, non c'è nessuna domanda, in + il lavoro no rispecchia quello deliberato in assemblea, si è creato un dislivello tra la strada e il punto dove hanno scavato e asportato il terreno... insomma, sono state violate delle norme di sicurezza, e ho paura che succeda qualcosa a qualcuno, magari può cadere un passante, non è escluso, e a questo punto se scattano le denunce a rispondere siamo noi condomini.... AIUTOOO!!! l'Amministratrice gioca a scarica barile, ma io temo per la responsabilità che ricade sulla mia proprietà....

Ho veramente bisogno di qualcuno che mi dica come posso tutelare mè stessa, perchè l'Amministratrice non lo sta facendo punto.

Grazie

Tabata.

Troppo complicate le tue argomentazioni.

 

Senza un reale sopralluogo sul posto è impossibile darti informazioni credibili.

 

Solo un professionista del luogo può aiutarti dopo aver controllato anche la documentazione da te accennata ed aver valutato le norme urbanistiche della tua zona.

Troppo complicate le tue argomentazioni.

 

Senza un reale sopralluogo sul posto è impossibile darti informazioni credibili.

 

Solo un professionista del luogo può aiutarti dopo aver controllato anche la documentazione da te accennata ed aver valutato le norme urbanistiche della tua zona.

Grazie comunque... infatti sto raccogliendo tutte le informazioni possibili e poi valuterò cosa fare.

io volevo sapere se viene venduto l'immobile e ci sono vecchie spese condominiali a chi spettano ,e se il nuovo condomino paga il vecchio condominio

 

Inserisci il tuo quesito in una "nuova" discussione, non intervenire in un post che parla d'altro. STAFF

io volevo sapere se viene venduto l'immobile e ci sono vecchie spese condominiali a chi spettano ,e se il nuovo condomino paga il vecchio condominio

Tu saresti l'acquirente o il venditore?

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×