Vai al contenuto
uto3000

Lavori straordinari e fondo speciale ex art. 1135 c.c.

In un condominio sono stati deliberati dei lavori straordinari di una certa entità (50.000,00 €).

In ossequio del nuovo art. 1135 c.c. l'assemblea ha anche deliberato di costituire un fondo speciale per detti lavori, pari all'intero importo, da costituirsi prima dell'inizio dei lavori stessi.

L'assemblea ha altresì deliberato che entro due mesi tutti i condomini devono versare le rispettive quote, in caso contrario non si darà inizio ai lavori.

Orbene se alla scadenza dei due mesi qualche condomino o addirittura molti condomini non hanno versato la loro quota, secondo voi il buon amministratore cosa deve fare?

1) Convocare una nuova assemblea per chiarire la situazione?

2) Incaricare un legale per recuperare le quote?

3) ....... oppure suggeritemi voi !!

Grazie

Contattare il moroso e chiedere spiegazioni prima di tutto e avvertirlo che agirai tramite DI.

Certo il DI sarebbe giusto, ma si rischierebbe di non iniziare i lavori finchè la giustizia non avrà fatto il suo corso e quindi per tempi un po lunghi per lavori urgenti o quasi.

ciao,

certo che hai posto un bel problema. Io farei l'assemblea per vedere cosa esce. CErto è sempre un problema di numeri, cioè di quanti pagano e di quantio sono i morosi. SE su 30 condomini 2 non pagano allora un'azione legale la puoi sempre fare , ma se 13 o 14 non pagano (parliamo di metà condominio) un'assemblea è doverosa.

×