Vai al contenuto
lg0556

Lavori straordinari consiglio

Un saluto a tutti voi è anticipatamente vi ringrazio per i consigli e gli aiuti che questo sito da. Arriviamo al problema sono condomino in uno stabile di 22 abbiamo recentemente deliberato in assemblea l'esecuzione per dei lavori di ristrutturazione interessante tutta la parte esterna del condomino . Abbiamo scelto la ditta nonché i direttori dei lavori, fatto il capitolato ( premettendo che il proggetto e stato fatto da un condomino in quanto geometra ) e tutto qui ok .Durante l'esecuzione dei lavori il direttore dei lavori faceva notare ai consiglieri che secondo lui si poteva effettuare una modifica al progetto riguardante il portone di ingresso . Riunitisi sia i consiglieri, amministratore, ditta e direttore dei lavori hanno convenuto che per fare questa modifica ci deve essere la maggioranza dei condomini d'accordo . Per velocizzare i tempi invece di effettuare una riunione i consiglieri sono andati casa per casa con lettera del l'amministratore e con foto del lavoro che si voleva fare per prendere le adesioni sulla decisione da prendere . Su 22 condomini hanno firmato 17 per effettuare la variazione al progetto iniziale come consigliato dal direttore dei lavori . Il geometra condomino che ha effettuato il progetto risentito vuole impugnare il tutto è minaccia l'amministratore a procedere in quanto tutto fuori norme e legge dichiarando che la decisione si doveva prendere su una regolare assemblea . Vi chiedo: 1) il comportamento del l'amministratore e regolare . 2) il condomino geometra può impugnare la decisione. 3) se l'amministratore annulla il tutto è convoca una assemblea per decidere per una seconda volta con relative spese a nostro carico.

Grazie

In queste cose,i consiglieri contano meno di un fico secco.

Bisogna ritornare in assemblea e deliberare.

 

 

Lo so che i consiglieri non hanno voce in capitolo ma voleva sapere se l'operatore del l'amministratore e stato corretto con questa riunione fatta tra direzione lavori , ditta , consiglieri e lui è velocizzando tutto quanto invece di convocare unassemblea girando casa per casa grazie ai consiglieri .

Faccio notare che i consiglieri venivano convocati dal l'amministratore grazie

 

 

 

Il Direttore dei lavori ha la facoltà di disporre eventuali variazioni che secondo lui si rendono necessari per la corretta esecuzione dei lavori, purchè ne dia preventiva comunicazione alla committenza (in questo caso l'amministratore) e non vi sia variazione del prezzo convenuto. Qualora l'importo dei lavori sia maggiore di quello deliberato e, per esempio i lavori stessi siano stati reputati indispensabili o migliorativi, dovrebbe ordinare una sospensione dei lavori, redarre una perizia di variante che dovrebbe in ogni caso essere nuovamente deliberata in assemblea dai condomini. Essendo 17 i favorevoli non dovreste avere problemi a ratificare la modifica già proposta ed accettata dai firmatari, il dissenziente dovrebbe capire che tutto sommato, dato per scontato il risultato potrebbe pure farvi risparmiare qualche soldino per una ulteriore assemblea.

 

 

×