Vai al contenuto
Noelle

Lavori rifacimento terrazzo

Bgiorno a ttti voi.

Vi racconto una lunga ed ingarbugliata storia….nella quale francamente non mi ci raccapezzo più, nemmeno io. Sicché andrò in ordine cronologico, come se fosse una vera e propria “ cronistoria “

1) Dicembre 2009; rogito l’acquisto di un trivani in un palazzo composto da due scale , ossia unico portone d’ingresso e a dx scala B( dove abito io ) a sx scala A;

2) Novembre 2010 ; l’assemblea condominiale delibera il rifacimento del terrazzo di copertura ( o lastrico solare a livello che dir si voglia). Circa 80 mq di tale terrazzo posto all’estrema sinistra della scala A ( quindi opposto specularmene rispetto a me ) sono di proprietà esclusiva di un’ unico condomino che abita al piano 6^ sottostante il terrazzo medesimo.

3) Aprile 2011 ; si aggiudica l’esecuzione dei lavori la ditta X per un importo complessivo ( ossia tra terrazzo condominiale e privato ) di 69.000,00 € .

4) Giugno 2011 hanno inizio i lavori ;

5) 15/07/2011 si tiene nell’androne del palazzo un “ incontro informale “ richiesto dalla ditta X durante il quale si stabilisce di usare i martelli pneumatici e si comunica ai condomini di avere trovato un massetto più spessi di quello preventivato dal DL nel computo metrico estimativo e nella lista delle lavorazione di eseguire. DI TALE INCONTRO NON ESISTE VERBALE.

6) 07/10/2011 durante un violento nubifragio – peraltro ampiamente previsto dal servizio meteo – il terrazzo PRIVO DI QUALSIAISI PROTEZIONE si allaga ed allaga i 6 appartamenti ad esso sottostanti sottostanti ( tre nella scala A e tre nella scala B) un appartamento al 5^ piano della scala A e la tromba delle scale A e B fino al terzo piano ;

7) la ditta X ripristina gli appartamenti danneggiati e si fa rilasciare una quietanza liberatoria dai condomini del 6^ piano . La firmano in 5 su 6.

8) gennaio 2012 viene smontato il castelletto di trasporto materiale di risulta.

A tutt’oggi non abbiamo ricevuto il certificato di avvenuto collaudo dei lavori eseguiti dal terrazzo.

Molti condomini ( tra cui la sottoscritta ) si sono riservati di pagare l’ultima rata dei 69.000 euro originari contestualmente alla consegna del certificato di collaudo.

20/07/12. La ditta X inserisce nella buca della posta di ciascun condomino una lettera dai toni intimidatori con la quale pretende 38.500 euro per il ripristino degli appartamenti sottostanti ed altri 33.000 euro per avere picconato ad una profondità maggiore rispetto a quella prevista nella lista delle lavorazioni da eseguire, nonché ovviamente il pagamento dell’ultima rata della “ vecchia contabilità “ per capirci.

CHI MI AIUTA A CAPIRE COSA DEVO FARE?

Ho già pagato 1400, 00 euro adesso ne vogliono altri 800,00 circa. CHE DEVO FARE ?

Scritto da Noelle il 26 Lug 2012 - 13:17:26: Bgiorno a ttti voi.

Vi racconto una lunga ed ingarbugliata storia….nella quale francamente non mi ci raccapezzo più, nemmeno io. Sicché andrò in ordine cronologico, come se fosse una vera e propria “ cronistoria “

1) Dicembre 2009; rogito l’acquisto di un trivani in un palazzo composto da due scale , ossia unico portone d’ingresso e a dx scala B( dove abito io ) a sx scala A;

2) Novembre 2010 ; l’assemblea condominiale delibera il rifacimento del terrazzo di copertura ( o lastrico solare a livello che dir si voglia). Circa 80 mq di tale t [...]

AIUTO!!! CHI MI RISPONDE PER FAVORE???? GRAZIE

 

Scritto da giglio2 il 08 Ago 2012 - 08:50:41: L'anno di costruzione del palazzo?

Anni '60, non so dirti più precisamente

×