Vai al contenuto
Francy021

Lavori in appartamento - quello comunale o a quello più restrittivo dei due?

Buon giorno,

volevo da Voi una delucidazione.

Vivo in un appartamento ATER in un complesso di 4 scale per un totale di 24 appartamenti. Nella mia scala siamo 6 appartamenti. Orbene, sto effettuando dei lavori nel mio appartamento della serie, per una perdita di acqua mi si era alzato il pavimento in laminato che mi era stato posato dall'ater e ho deciso di cambiarlo a mie spese, previa ovviamente autorizzazione dell'ente.

Informatami presso l'ATER di quali fossero gli orari da rispettare, visto che un condomino aveva un'idea tutta sua, mi è stato detto che il regolamento ATER prevedeva il silenzio dalle ore 13 alle ore 15 e, ovviamente, dalle ore 22 alle ore 7 (questo nella stagione invernale).

Quindi, ho iniziato a fare i miei lavori nel week end poichè durante la settimana lavoro sempre rispettando gli orari che l'ATER mi aveva riferito. Ora succede il casino. Premesso che per posare un laminato ho utilizzato il meno possibile la circolare, affidandomi ad un seghetto elettrico (meno rumoroso), i lavori, tra posa del laminato e montaggio dei mobili che ho cambiato, si sono protratti complessivamente per 3 week end (quindi 6 giorni in tutto). Ieri stavamo finendo gli ultimi lavori (devo confessare rumorosi xkè stavamo fissando i profili che vanno tra una porta e l'altra quindi stavamo bucando il pavimento per fissare dei fischer) quando mi viene a suonare un condomino (peraltro quello che si è sempre lamentato poichè fa turni anche di notte) impugnando prima un regolamento con orari diversi dai miei dove veniva specificato che l'orario di silenzio era dalle 13-16 e poi impugnando il regolamento comunale che prolunga l'orario di silenzio fino alle 17. Non contenti, mi hanno mandato i vigili a casa. Arrivati i vigili, mi hanno intimato di concludere il mio lavoro rumoroso in quanto il regolamento comunale dice si che bisogna far silenzio in questi orari ma, visto che i lavori di casa mia li qualificano come CANTIERE, posso fare i lavori solo in determinati giorni e in determinati orari.

 

Ora giungono le mie domande: io devo far fede al regolamento ATER, a quello comunale o a quello più restrittivo dei due?

Seconda domanda... da quando posare due battiscopa e tre profili viene considerato un CANTIERE EDILE?

Terza domanda: questo è l'estratto del regolamento COMUNALE e dice:

 

Art. 37 - Abitazioni private

1. E’ proibito praticare giochi, attività ludiche in generale, cantare urlare, produrre schiamazzi, utilizzare

impropriamente impianti di diffusione sonora e produrre in genere altri rumori molesti , in particolare in

prossimità di abitazioni ed altri luoghi di soggiorno tra le ore 22 e le 7, ovvero le ore 8 dalle giornate festive,

e tra le ore 13 e le ore 15.00 nei mesi di giugno, luglio ed agosto.

 

6. Il divieto di cui al comma 1. non si applica nella circostanza della esecuzione di lavori di ristrutturazione

interne ad un edificio, ovvero in locali a qualunque scopo destinati e situati in fabbricati di civile abitazione, o

con presenza di unità abitative occupate adiacenti o prossime al cantiere o comunque significamente

influenzate dallo stesso in merito a lavorazioni rumorose idonee a produrre rumore di tipo impattivo (uso di

martello demolitore, creazione di tracce sulle pareti, demolizione di pareti, utilizzo di seghe circolari etc),

purché siano adottati tutti gli accorgimenti e tutte le cautele per contenere il disturbo e nel rispetto dei

seguenti orari:

periodo invernale e periodo estivo

dalle 08:00 alle 12:00

dalle 13:00 alle 17:00

Sabato dalle 09:00 alle 12:00

Domenica e giorni festivi esclusi

 

poi....

Art. 37/Bis - Cantieri edili, stradali ed assimilabili

1. Nella circostanza delle attività svolte nei cantieri edili, stradali e assimilabili, i responsabili dei cantieri

dovranno adottare tutte le misure preventive nella fase di organizzazione del cantiere, al fine di eliminare o

limitare tutti quei fattori che potrebbero produrre disturbo nonché curare con la massima attenzione la

presentazione della documentazione al momento della richiesta d’avvio dell’iter autorizzativo mediante

un’attenta definizione del cronoprogramma delle singole lavorazioni con indicazione delle attrezzature

utilizzate, in particolare tenendo conto dei seguenti fattori determinanti per la riduzione del disturbo delle

persone e degli ambienti circostanti, compatibilmente con le esigenze di cantiere

 

2. Nell’ambito dell’orario di cantiere consentito, vengono individuati i seguenti orari e giorni lavorativi in cui è

consentita l’attivazione dei macchinari rumorosi (ad es. martelli demolitori, autobetoniere, seghe circolari,

etc) e all’esecuzione dei lavori rumorosi:

Resto dell’anno

dalle 08:00 alle 12:00

dalle 13:00 alle 17:00

periodo estivo (mesi di giugno luglio e agosto)

dalle 08:00 alle 12:00

dalle 14:00 alle 17:00

Sabato dalle 09:00 alle 12.00

domenica e giorni festivi esclusi

 

se guardate, qualora i miei lavori venissero qualificati come "Cantiere" dovrei fare i lavori negli orari che corrispondono esattamente al silenzio nelle abitazioni private.... ma è considerato "cantiere" la sostituzione di un laminato e la posa di quadri, battiscopa e profili?

 

attendo una Vostra risposta, grazie e scusate della lungaggine del post 🙂

se e' un condominio il regolamento ATER vale solo eventualmente per gli assegnatari ,se invece e' un immobile di proprieta' ATER allora vale per tutti .

 

sicuramente devi rispettare il regolamento comunale ,poi nel caso di immobile aler anche quello aler . se condominio quello condominiale .

se assegnatario di appartamento ATER in ambito condominiale devi rispettare regolamento comunale ,ATER e condominiale .

P.S. secondo me i piccoli lavori da te eseguiti non sono certo configurabili come "cantiere " . (quindi si applica art . 37 regolamento comunale )

grazie della celere risposta, anche secondo me si applica l'articolo 37 e infatti domani approfondirò questo punto, giusto per capire in quali orari posso finire di effettuare i miei lavori (ma un cantiere non necessita sempre di un autorizzazione?).

 

Comunque la palazzina è di proprietà ATER ma da quel che ho capito devo far riferimento al regolamento comunale....

se e' di proprieta' ATER allora non esistono condomini ,ma solo assegnatari .

 

quindi devi rispettare regolamento comunale e regolamento ATER . ( in primis il regolamento comunale e poi il regolamento ATER che puo' essere piu' restrittivo ma non piu' permissivo del regolamento comunale )

se e' di proprieta' ATER allora non esistono condomini ,ma solo assegnatari .

 

quindi devi rispettare regolamento comunale e regolamento ATER . ( in primis il regolamento comunale e poi il regolamento ATER che puo' essere piu' restrittivo ma non piu' permissivo del regolamento comunale )

 

il regolamento ATER è piu permissivo di quello comunale, infatti i vigili mi hanno detto che devo comunque rispettare quello più restrittivo....

 

Cantiere o non cantiere... si deve SEMPRE rispettare l'ora del silenzio!!!

 

Hanno ragione i vigili.

noto che probabilmente non hai letto interamente il mio messaggio o comunque non attentamente!

 

Ho SEMPRE rispettato gli orari di silenzio che, secondo l'ATER, sono dalle 13 alle 15, fino alle 16 durante l'orario estivo... e dalle 22 alle 07.... ammetto che ignoravo l'esistenza di un ulteriore regolamento che è quello comunale, infatti ieri quando si sono presentati i vigili i miei lavori erano già cessati, non mi hanno fatto ne verbale ne multa.

 

Il mio problema è un altro! e forse tu non hai colto il mio messaggio! i lavori che sto eseguendo si prefigurano come CANTIERE oppure no? Visto che per i lavori di cantiere ci sono degli orari DIVERSI rispetto agli orari normali per le abitazioni private! non so se mi spiego ma secondo il regolamento comunale gli orari di cantiere coincidono con quelli di silenzio per le abitazioni private! quindi secondo te quale orario devo seguire?

il regolamento ATER è piu permissivo di quello comunale, infatti i vigili mi hanno detto che devo comunque rispettare quello più restrittivo....

 

noto che probabilmente non hai letto interamente il mio messaggio o comunque non attentamente!

 

Ho SEMPRE rispettato gli orari di silenzio che, secondo l'ATER, sono dalle 13 alle 15, fino alle 16 durante l'orario estivo... e dalle 22 alle 07.... ammetto che ignoravo l'esistenza di un ulteriore regolamento che è quello comunale, infatti ieri quando si sono presentati i vigili i miei lavori erano già cessati, non mi hanno fatto ne verbale ne multa.

 

Il mio problema è un altro! e forse tu non hai colto il mio messaggio! i lavori che sto eseguendo si prefigurano come CANTIERE oppure no? Visto che per i lavori di cantiere ci sono degli orari DIVERSI rispetto agli orari normali per le abitazioni private! non so se mi spiego ma secondo il regolamento comunale gli orari di cantiere coincidono con quelli di silenzio per le abitazioni private! quindi secondo te quale orario devo seguire?

Certo che proporsi in un forum come si trattasse di una richiesta fatta a un consulente pagato profumatamente mi pare un momentino fuori luogo.

Devi seguire il regolamento comunale in primis e successivamente quello condominiale.

Certo che proporsi in un forum come si trattasse di una richiesta fatta a un consulente pagato profumatamente mi pare un momentino fuori luogo.

Devi seguire il regolamento comunale in primis e successivamente quello condominiale.

hai ragione ma accusarmi di non rispettare gli orari pare anche a me fuori luogo... quando ho sottolineato fin dall'inizio che gli orari di silenzio li ho sempre rispettati e come ho sottolineato la mia mancanza di non essere a conoscenza di un regolamento comunale in merito (mio errore che non ha scuse).... per il fatto di chiedere, mi pare sia un forum frequentato da persone molto preparate in materia appunto per questo chiedevo se lavori del genere potessero essere identificati come lavori di cantiere edile... tutto qui, non volevo sembrare scortese

il regolamento ATER è piu permissivo di quello comunale, infatti i vigili mi hanno detto che devo comunque rispettare quello più restrittivo....

 

noto che probabilmente non hai letto interamente il mio messaggio o comunque non attentamente!

 

Ho SEMPRE rispettato gli orari di silenzio che, secondo l'ATER, sono dalle 13 alle 15, fino alle 16 durante l'orario estivo... e dalle 22 alle 07.... ammetto che ignoravo l'esistenza di un ulteriore regolamento che è quello comunale, infatti ieri quando si sono presentati i vigili i miei lavori erano già cessati, non mi hanno fatto ne verbale ne multa.

 

Il mio problema è un altro! e forse tu non hai colto il mio messaggio! i lavori che sto eseguendo si prefigurano come CANTIERE oppure no? Visto che per i lavori di cantiere ci sono degli orari DIVERSI rispetto agli orari normali per le abitazioni private! non so se mi spiego ma secondo il regolamento comunale gli orari di cantiere coincidono con quelli di silenzio per le abitazioni private! quindi secondo te quale orario devo seguire?

premesso che il regolamento ATER non e' piu' permissivo ma piu' restrittivo di quello comunale . difatti limita gli orari rispetto a cio' che prevede il regolamento comunale .

 

i vigili devono far rispettare il regolamento comunale .(del regolamento ATER nulla gli interessa )

premesso che il regolamento ATER non e' piu' permissivo ma piu' restrittivo di quello comunale . difatti limita gli orari rispetto a cio' che prevede il regolamento comunale .

 

i vigili devono far rispettare il regolamento comunale .(del regolamento ATER nulla gli interessa )

in effetti hai ragione, in sostanza il regolamento ater stabilisce l'orario di silenzio dalle 22-07 e dalle 13 alle 15 ogni giorno... quello comunale dalle 22 alle 07 (08 nei giorni festivi) e tra le 13 e le 15 nei mesi estivi.... tranne appunto per quanto riguarda gli orari di ristrutturazione delle abitazioni private...

I regolamenti sono senz'altro da rispettare ma anche (a mio parere) l'andare d'accordo con i condomini è importante: il mio consiglio è di parlare con il condomino che si è lamentato e di trovare con lui un compromesso. Va bene usare i fine settimana per fare i lavori ma un giorno di ferie no? Almeno per fare i lavori più rumorosi. Per molti il w.end è l'unico momento per riprendersi e bisogna capire anche questo. Essere civili non significa solamente rispettare le leggi ma anche i propri vicini.

  • Confuso 1

Maila hai perfettamente ragione ma vivo in un condominio dove per un motivo o per l'altro questo condomino ha sempre qualcosa da ridire. Quindi il problema non è l'orario.... ma rompere le scatole alle altre persone.... sai ogni quanti anni si fanno lavori tipo questo? l'ultima volta che ho cambiato una camera da letto era esattamente il 1993, anno in cui sono entrata in quest'appartamento.... mi accusano che è da 20 giorni che faccio lavori, sono 4-5 ore (non utilizzando attrezzi rumorosi se non questo week end in cui ho utilizzato il trapano) 2 giorni alla settimana.... e ho dovuto optare per il week end perchè il resto della settimana lavoro. Comunque ho chiesto un consulto ad un mio amico avvocato, gli orari riportati nel regolamento comunale sono gli orari in cui posso fare lavori quindi dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 17... nel mio caso 15-17 al pomeriggio perchè il regolamento ATER prevede due ore di silenzio al pomeriggio. Se avessi a che fare con persone un pò più comprensibili, ovviamente cercherei gli orari nel quale fare i lavori in maniera tale da non disturbare o disturbare il meno possibile ma conoscendo i personaggi, qualsiasi orario non andrebbe bene. La scorsa settimana avevo avvertito, per cortesia e per quieto vivere, che il sabato sarebbero venuti a montarmi una camera... mi hanno risposto che non c'erano problemi.... salvo poi farmi venire i vigili ieri per 10 minuti di utilizzo di un trapano.... quindi ora farò i lavori rumorosi nelle ore che mi sono consentite, come da regolamento comunale (premetto che ormai i lavori li ho terminati, mi mancano 3 battiscopa e quattro profili da fissare) e, presumo, che per un'ora di trapano un unico giorno nessuno morirà. Mi spiace arrivare a questo punto ma quando non è possibile ragionare con le persone, non ho alternativa.

 

ps non avrei alcun problema per prendere un giorno di ferie ma ciò non risolverebbe i problemi... questa settimana lavoro di mattina, quindi i lavori potrei farli di pomeriggio.... ma sai dove sta il problema? che il condomino in questione fa le notti.... quindi di mattina no xkè deve dormire, di pomeriggio uguale no xkè deve dormire.... quindi cosa devo fare? siamo 5 condomini, di cui 3 fanno le notti (me compresa).... mai mi sono lamentata di nulla seppur gli altri facciano beatamente casino anche durante le ore in cui ci dovrebbe essere silenzio... e il risultato è questo...

  • Confuso 1
×