Vai al contenuto
Mastrosilvan

Lavori di ristrutturazione edilizia - comunicazione all'agenzia delle entrate di cambio appalto.

Buongiorno a tutti,

sono proprietario di un appartamento in un piccolo condominio nel quale, nel 2012, sono stati eseguiti dei lavori di ristrutturazione.

Inizialmente è stato affidato l'appalto ad una ditta esecutrice per la quale sono state svolte tutte le pratiche di comunicazione all'Agenzia delle Entrate per ottenere le agevolazioni fiscali. Successivamente, a causa di alcune inadempienze contrattuali è stato recesso il contratto stipulato con la ditta iniziale ed è stato affidato ad una nuova ditta.

In questo caso andava comunicato in qualche modo all'Agenzia delle Entrate questo cambiamento oppure non era necessario ?

 

Ringrazio anticipatamente chiunque voglia rispondermi.

Salve,

certo bisognava fare una nuova pratica verso la nuova ditta. Altrimenti sarà detraibile solo la spesa sostenuta verso la vecchia ditta e non verso la nuova.

 

Cordiali saluti.

Salve,

certo bisognava fare una nuova pratica verso la nuova ditta. Altrimenti sarà detraibile solo la spesa sostenuta verso la vecchia ditta e non verso la nuova.

 

Cordiali saluti.

Ma nel caso in cui l'amministratore non avesse provveduto a fare una nuova pratica ma avesse comunque certificato le spese sostenute per il secondo appalto, a cosa potrebbe andare in contro l'amministratore ed il condominio ?

Dopo un'ardua ricerca credo di essere riuscito a trovare la risposta che cercavo ^_^

 

Su una guida dell'Agenzia delle Entrate c'è scritto che dal 14 maggio 2011 è stato soppresso l'obbligo dell'invio della comunicazione di inizio lavori all'Agenzia delle Entrate....visto che i lavori sono partiti nel 2012 ne desumo che l'amministratore non abbia provveduto ad un nuovo invio perchè non più necessario.

 

Grazie comunque ;-)

×