Vai al contenuto
Michela Masci

Lavori condominiali in un giardino privato.

Salve!

Avrei bisogno di un consiglio.

Con gli altri condomini abbiamo deciso di riparare un tubo che passa sotto il giardino di mia proprietà ,

Probabilmente otturato o addirittura rotto che causa allagamenti a due piani seminterrati, di cui uno di mia proprietà.

C'è un altro modo per riparare il danno,

Cioè fare un lavoro ex novo, che non intaccherebbe il mio giardino.

Vorrei sapere se posso oppormi a far fare i lavori nella mia proprietà.

 

Come dovrei comportarmi,

C'è una legge alla quale posso appellarmi?

 

Cordialmente ringrazio.

Probabilmente quel tubo è stato posato dal costruttore per destinazione del padre di famiglia (--> art. 1062 cc) creando alla vendita delle u.i. una servitù, oppure esiste una servitù vera è propria creata in tempi successivi, non puoi opporti alla riparazione in ambedue i casi, se invece desideri spostare il percorso del tubo, in una parte dove non ti reca disturbo oppure in una parte comune, potrai farlo a tue spese.

In ogni caso il lavoro è condominiale?

Il problema nasce dall' acqua che scende dalle canale e dagli scarichi dei balconi dei piani superiori.

Come fondo servente puoi offrire al prop. del fondo dominante un'alternativa comoda e questi non può ricusarlo.

http://www.brocardi.it/codice-civile/libro-terzo/titolo-vi/capo-v/art1068.html

 

Leggi bene anche gli altri articoli sulle servitù e il regolamento di condominio oltre al tuo atto di compravendita.

Possiamo parlare di servitù solo se essa si possa considerare costituita. Diversamente, la questione è tutta da inquadrare.

 

Sulla condominialità andrebbero visti i luoghi. Di norma, se quel tubo scarica acqua da coperture che servono i condomini sottostanti è condominiale. Diversamente no. Potrebbe essere condominiale solo a carico di coloro che copre, ma non di tutti. Ad es: se viene dal lastrico solare è condominiale.

 

Se vuoi opporti, puoi anche appurare se la destinazione di quell'acqua è compatibile con le norme in materia. L'acqua di origine pluviale deve avere una destinazione precisa. Fatti spiegare bene come vogliono realizzare il manufatto ( o chiedi un capitolato) e controlla se è regolare presso l'Ufficio Tecnico del tuo municipio. Oppure postalo qui.

 

Puoi opporti poichè non mi pare che anche se si tratta di servitù (da appurare), ciò non significa che si possono fare abusi sulle proprietà degli altri

Dunque,

La proprietaria dell' appartamento sono io,

I discendenti sono condominiali,

Il giardino dove fare i lavori quindi è di mia proprietà ed i lavori vanno fatti sotto il muro di cinta che circonda il mio terreno.

Presumo quindi che dovranno scavare diversi metri e ridurranno il mio giardino in una grande fossa.

Posso oppormi?

Dunque,

La proprietaria dell' appartamento sono io,

I discendenti sono condominiali,

Il giardino dove fare i lavori quindi è di mia proprietà ed i lavori vanno fatti sotto il muro di cinta che circonda il mio terreno.

Presumo quindi che dovranno scavare diversi metri e ridurranno il mio giardino in una grande fossa.

Posso oppormi?

Temo che, se non ci sono altre possibilità di arrivare al tubo, non potrai opporti, se lo farai il condominio potrà adire alle vie legali, sarà poi il Giudice che deciderà come arrivare al tubo, dal tuo giardino oppure da un'altra parte, e se tu dovrai cedere il passaggio sul tuo fondo ed effettuare i lavori necessari, comunque nei casi, 1. lasci fare di tua spontanea volontà, 2. o ti costringerà il Giudice non trovando altre strade, potrai richiedere una adeguata indennità

 

cc art 843 Accesso al fondo

Il proprietario deve permettere l'accesso e il passaggio nel suo fondo, sempre che ne venga riconosciuta la necessità, al fine di costruire o riparare un muro o altra opera propria del vicino oppure comune.

Se l'accesso cagiona danno, è dovuta un'adeguata indennità

...

Dunque,

La proprietaria dell' appartamento sono io,

I discendenti sono condominiali,

Il giardino dove fare i lavori quindi è di mia proprietà ed i lavori vanno fatti sotto il muro di cinta che circonda il mio terreno.

Presumo quindi che dovranno scavare diversi metri e ridurranno il mio giardino in una grande fossa.

Posso oppormi?

Fatti dare (chiedila per iscritto), il capitolato delle opere o una chiara descrizione scritta di quello che vogliono fare e perchè. Ovviamente firmata da un tecnico abilitato e iscritto all'albo. Sino a quando non l'avrai, non possono farti nulla dato che non sai nemmeno di cosa parlano.

 

Se si tratta di opera abusiva o irregolare tipo un pozzo a perdere, non si può fare perchè le acque bianche vanno scaricate nella rete ad essa dedicata. Diversamente è come minimo un illecito se non un reato. Se il marciapiede della tua via ha le caditoie, la rete separata per le acque bianche esiste ed è a quella che si devono allacciare.

 

In caso di controlli, ne risponderesti per prima tu.

Pertanto, in caso di opera illecita, puoi opporti eccome.

Fatti dare (chiedila per iscritto)Se si tratta di opera abusiva o irregolare tipo un pozzo a perdere, non si può fare perchè le acque bianche vanno scaricate nella rete ad essa dedicata. Diversamente è come minimo un illecito se non un reato. Se il marciapiede della tua via ha le caditoie, la rete separata per le acque bianche esiste ed è a quella che si devono allacciare.

 

In caso di controlli, ne risponderesti per prima tu.

Pertanto, in caso di opera illecita, puoi opporti eccome.

Buona sera, scusate l'intromissione,

desidero sapere perchè non si può fare un pozzetto a perdere, mi spiego, per il prossimo anno avrei intenzione di fare piastrellare un cortiletto di circa 30/40 mq con gli autobloccanti, attualmete è solo ricoperto di ghiaino e per non fare scaricare le acque piovane, nel prato adiacente, pensavo di far costruire al centro un un pozzo perdente mettere.

 

Grazie

Buona sera, scusate l'intromissione,

desidero sapere perchè non si può fare un pozzetto a perdere, mi spiego, per il prossimo anno avrei intenzione di fare piastrellare un cortiletto di circa 30/40 mq con gli autobloccanti, attualmete è solo ricoperto di ghiaino e per non fare scaricare le acque piovane, nel prato adiacente, pensavo di far costruire al centro un un pozzo perdente mettere.

 

Grazie

Probabilmente non lo puoi fare e devi scaricare nella fognatura Comunale, caso mai prova a leggere il Regolamento Edilizio del tuo Comune.

Perchè se il comune ha predisposto di convogliare le acque bianche in apposita rete di smaltimento, lì vanno portate. Anche se può sembrare superfluo. La presenza, generalmente è mostrata dal fatto che sulla via ci sono le caditoie sotto al marciapiede.

 

In realtà c'è anche un altro aspetto: le concessioni edilizie, in genere, riportano tra i dati anche l' "Indice di permeabilità". Consiste nel rapporto tra le superfici con potere assorbente (cortili, giardini) e quelle cementificate.

Aumentando il totale delle seconde (anche se di poco), alteri questo indice e di conseguenza il suddetto indice. Di solito c'è una tolleranza, ma bisogna considerare se ci sono stati interventi simili in passato.

Perchè se il comune ha predisposto di convogliare le acque bianche in apposita rete di smaltimento, lì vanno portate. Anche se può sembrare superfluo. La presenza, generalmente è mostrata dal fatto che sulla via ci sono le caditoie sotto al marciapiede.

 

In realtà c'è anche un altro aspetto: le concessioni edilizie, in genere, riportano tra i dati anche l' "Indice di permeabilità". Consiste nel rapporto tra le superfici con potere assorbente (cortili, giardini) e quelle cementificate.

Aumentando il totale delle seconde (anche se di poco), alteri questo indice e di conseguenza il suddetto indice. Di solito c'è una tolleranza, ma bisogna considerare se ci sono stati interventi simili in passato.

Ok! so bene che le acque dei pluviali o come dir si vuole, delle grondaie devono essere convogliate nelle fogne bianche!

fin qui tutto bene, ma da lì che sia un reato, perdonami, mi sorge qualche dubbio.

Tornando sul mio caso, attualmente è un cortiletto dove non c'è nessun pluviale che scarica, c'è solo l'acqua piovana che filtra attraverso il terreno così da sempre, per tanto, credo, che ponendo un pozzo a perdere non cambia nessun rapporto tra di indice di impermeabilità.

Ben volendo raccogliere le acqua piovane, per convogliarle alla fogna comunale, ho due alternative, ma simili c'è sempre da fare uno scavo di circa 20/22 mt , ma non oso pensare il costo dell'opera, attualmente ho un preventivo per farmi partare l'acqua potabile a 50 cm dal mio cancello (dove il fornitore del serviziosi posa il suo tombino con la chiave di sezionatura) di oltre 2.700,00 euri per uno scavo di 5 mt sulla pubblica via, poi c'è il costo del tombino nuovo a norme ed'altro, se tanto mi da tanto lascio stare il cortile così com'è, mi dispiace per la mia schiena che dovrà continuare a togliere l'erbaccia a mano, non uso diserbanti chimici.

Comunque prima di fare il lavoro, m'informo in comune, ma se non posso fare il pozzo perdente, sta così com'è.

 

Grazie

×