Vai al contenuto
Caterina H

Lavori ascensore bloccati

Salve a tutti,

ad ottobre 2015 è stato firmato un contratto per l'installazione dell'ascensore col consenso di tutti i condomini. Sono iniziati i lavori a febbraio 2016 e ad oggi sono quasi ultimati. La ditta però ha bloccato i lavori in quanto non ha ricevuto le somme pattuite. Il problema riguarda la mancata disponibilità di denaro perchè alcuni condomini non hanno pagato. Tra l'altro uno di questi non pagherà e si passerà al pignoramento. Cosa bisogna fare affinchè i lavori riprendano? Dobbiamo aspettare il pignoramento e/o che tutti paghino affinchè la ditta riprenda i lavori? Io sono al quarto piano con un bimbo e sono bloccata a casa perchè non riesco a portare giù il passeggino da sola!!! Grazie

Dovrebbe attivarsi l'amministratore agendo nei confronti dei morosi anche attraverso la soluzione legale.

si tratta di innovazioni suscettibili d'utilizzazione separata , i condomini favorevoli , se si raggiunge la maggioranza , potranno sobbarcarsi dell'intero della spesa per la sua realizzazione. il condomino che non è favorevole , non utilizzerà in questo caso l'ascensore , se vorrà farlo in futuro dovrà partecipare con la sua quota versata in seguito. In sostanza chi ha deliberato deve pagare tutte le spese. Non si può effettuare il pignoramento nei confronti di chi non ha deliberato questa innovazione. In questi casi le quote devono essere versate tutte prima dell'inizio dei lavori. Ha sbagliato l'amministratore a dare il via ai lavori se non c'erano i fondi per sostenerle. L'amministratore dovrà sollecitare i condomini morosi affinchè ripartano i lavori . oppure potrà dilazionare il pagamento e nel frattempo fare terminare l'opera . Chi adesso è responsabile del cantiere aperto ??? e se qualcuno dovesse farsi male ??? rivolga queste domande al suo amministratore vedrà che una soluzione la trova .

Caterina scrive che il consenso lo si è avuto da tutti... la strada é quella dell'azione legale nei confronti dei morosi.

Oppure, l'amministratore segnala alla ditta chi siano i morosi e questa agisce su di essi.

l'amministratore sta sollecitando, ma senza risultati. L'importo è stato già dilazionato nel tempo. I morosi hanno deliberato a favore dei lavori.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Se la ditta si rivale contro il condominio, l'amministratore agirà contro i morosi. Purtroppo i tempi per queste pratiche sono lunghi, quindi speravo in una soluzione che facesse riprendere i lavori. L'unica strada è forse ripartire le quote tra i condomini paganti,ma non so se occorre fare un'altra assemblea condominiale per accettare tale proposta e ,anche in questo caso, trascorrono mesi!

Se la ditta si rivale contro il condominio, l'amministratore agirà contro i morosi. Purtroppo i tempi per queste pratiche sono lunghi, quindi speravo in una soluzione che facesse riprendere i lavori. L'unica strada è forse ripartire le quote tra i condomini paganti,ma non so se occorre fare un'altra assemblea condominiale per accettare tale proposta e ,anche in questo caso, trascorrono mesi !

La tua soluzione è quella giusta. Per lo meno quella più rapida e quella che ti (e vi) porterebbe a dei risultati concreti !!!

1) Affrontate il problema dei condomini morosi. Sollecitate il Vs. amministratore a perseguire tramite decreto ingiuntivo (e quant'altro occorrente) i condomini morosi.

2) Nel contempo, voi favorevoli e paganti, indite un'assemblea (anche solo tra di voi) e deliberate di assumervi l'onere di pagare quanto dovuti dai condomini morosi.

 

Poi, però preoccupatevi anche di evitare l'uso dell'ascensore a chi è stato moroso nell'installazione. Magari, permettendo l'uso dell'ascensore SOLO tramite chiave. Distribuendo, ovviamente, la chiave SOLO a chi avrà partecipato alle spese. Se i morosi non vogliono pagare le spese... sarà un problema (o una scelta) loro... Nessuno li può obbligare a partecipare a delle spese se non vogliono (o se non possono).

×