Vai al contenuto
luidir

Lavori alle facciate - 1)le facciate sono parte comune con tutte le conseguenze(ripartizione delle spese tra tutti i condomini

Il mio condominio è costituito da 3 palazzine.

 

Dobbiamo rifare le facciate.

 

Due palazzine vorrebbero fare i lavori autonomamente,ripartendo le spese di una palazzina tra i proprietari degli appartamenti della palazzina.

 

Io so che l'art 1117 del c.c e la Legge 220/2012 affermano che le facciate sono PARTE COMUNE e pertanto i lavori vanno fatti a livello condominiale e le spese vanno ripartite secondo le tabelle millesimali di proprietà.

 

Chiedo:

 

1)Le facciate sono PARTE COMUNE con tutte le conseguenze(ripartizione delle spese tra tutti i condomini secondo le tabelle millesimali di proprietà )?

 

2) E' possibile derogare da quanto sopra, ossia ogni palazzina fa i lavori autonomamente ?

 

3) Se è possibile derogare(domanda 2) a quali condizioni è possibile farlo?

 

4)Se non è possibile derogare ed una parte dei condomini vuole procedere autonomamente , come ci si può opporre?

 

4) un condomino , durante i lavori vuole far mettere al suo appartamento un "cappotto" termico? Lo può fare? Se sì ci vuole l'approvazione dell'Assemblea? Con quale percentuale?

 

Grazie

A parte il fatto che ci sono le condizioni che il vostro sia un supercondominio, fatto salvo titolo contrario;

 

Al pari del condominio negli edifici, regolato dagli artt. 1117 e segg. c.c., anche il c.d. supercondominio, viene in essere “ipso iure et facto”, se il titolo non dispone altrimenti, senza bisogno d’apposite manifestazioni di volontà o altre esternazioni e tanto meno d’approvazioni assembleari, sol che singoli edifici, costituiti in altrettanti condomini, abbiano in comune talune cose, impianti e servizi legati, attraverso la relazione di accessorio e principale, con gli edifici medesimi e per ciò appartenenti, “pro quota”, ai proprietari delle singole unità immobiliari comprese nei diversi fabbricati. Cass. civ., sez. II, 17 agosto 2011, n. 17332

1. 2. 3. Comunque vale l'art. 1123 cc 3° comma, ovvero le spese per ogni palazzina sono a carico dei condomini di quella specifica palazzina

 

- Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

4. se un condomino desidera fare il cappotto lo può fare a sue spese, e comunque un giorno se i condomini desiderano fare il cappotto e deliberano regolarmente questo condomino dovrà contribuire anche se ha già il suo cappotto per la sua u.i.

 

cc Art. 1102. Uso della cosa comune.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

4) un condomino , durante i lavori vuole far mettere al suo appartamento un "cappotto" termico? Lo può fare? Se sì ci vuole l'approvazione dell'Assemblea? Con quale percentuale?

Grazie

Se vuol far mettere un cappotto INTERNO nel suo appartamento lo può fare come e quando vuole senza chiedere alcuna autorizzazione.

 

Se invece parli di cappotto ESTERNO, hai idea di come si realizza?

Non è pssibile farlo ad un solo appartamento senza rovinare l'estetica della facciata.

Al massimo puoi farlo su una intera facciata dell'edificio ma non solo ad un appartamento altrimenti sulla facciata si creerebbe un gradino almeno di 6 - 10 cm.

 

Dai un'occhiata al link di seguito:

https://www.fazland.com/articoli/consigli-da-esperti/guida-completa-per-risparmiare-energia-con-isolamento-a-cappotto

Secondo me il cappotto potrebbe essere anche esterno in forza dell'art. 1102 cc, l'unico appiglio che gli altri condomini potrebbero appellarsi è il decoro dello stabile, e comunque se lo vorranno dovranno adire al Giudice.

Grazie per il tuo parere

A parte il fatto che ci sono le condizioni che il vostro sia un supercondominio, fatto salvo titolo contrario;

 

Al pari del condominio negli edifici, regolato dagli artt. 1117 e segg. c.c., anche il c.d. supercondominio, viene in essere “ipso iure et facto”, se il titolo non dispone altrimenti, senza bisogno d’apposite manifestazioni di volontà o altre esternazioni e tanto meno d’approvazioni assembleari, sol che singoli edifici, costituiti in altrettanti condomini, abbiano in comune talune cose, impianti e servizi legati, attraverso la relazione di accessorio e principale, con gli edifici medesimi e per ciò appartenenti, “pro quota”, ai proprietari delle singole unità immobiliari comprese nei diversi fabbricati. Cass. civ., sez. II, 17 agosto 2011, n. 17332

1. 2. 3. Comunque vale l'art. 1123 cc 3° comma, ovvero le spese per ogni palazzina sono a carico dei condomini di quella specifica palazzina

 

- Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

4. se un condomino desidera fare il cappotto lo può fare a sue spese, e comunque un giorno se i condomini desiderano fare il cappotto e deliberano regolarmente questo condomino dovrà contribuire anche se ha già il suo cappotto per la sua u.i.

 

cc Art. 1102. Uso della cosa comune.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie per la cortese risposta.Cordiali saluti Luigi

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie per la cortese risposta.Cordiali saluti Luigi

Secondo me il cappotto potrebbe essere anche esterno in forza dell'art. 1102 cc, l'unico appiglio che gli altri condomini potrebbero appellarsi è il decoro dello stabile, e comunque se lo vorranno dovranno adire al Giudice.

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie per la cortese risposta Cordiali saluti Luigi

Se vuol far mettere un cappotto INTERNO nel suo appartamento lo può fare come e quando vuole senza chiedere alcuna autorizzazione.

 

Se invece parli di cappotto ESTERNO, hai idea di come si realizza?

Non è pssibile farlo ad un solo appartamento senza rovinare l'estetica della facciata.

Al massimo puoi farlo su una intera facciata dell'edificio ma non solo ad un appartamento altrimenti sulla facciata si creerebbe un gradino almeno di 6 - 10 cm.

 

Dai un'occhiata al link di seguito:

https://www.fazland.com/articoli/consigli-da-esperti/guida-completa-per-risparmiare-energia-con-isolamento-a-cappotto

×