Vai al contenuto
Luca2

Lavatrice e lavandino su balconi di proprietà

Buongiorno, spero di essere nella sezione corretta. Vorrei sapere se è possibile installare, senza il permesso degli altri condomini, una lavatrice ed un lavandino sul terrazzo di proprietà. Dall' esterno si vedono entrambi ed i condomini, per l' estetica del condominio, non sono favorevoli a tali installazioni, anche per il fatto di non essere stati avvisati.

Ringrazio anticipatamente per le risposte.

Luca2 dice:

Dall' esterno si vedono entrambi ed i condomini, per l' estetica del condominio, non sono favorevoli a tali installazioni

Ciao, scusa ma...se già sai dal piano strada di vedono e se già sai che gli altri sono contrari...io non avrei capito su cosa potresti contare per fare "come vuoi tu". 

 

Al problema "estetico" ne aggiungerei qualche altro (per semplice vita vissuta), e cioè : di accrocchi che "per non rompere troppo" (da parte dell'idraulico che si deve guadagnare la giornata) sono stati collegati ..............ai pluviali discendenti dello stabile.............................................. ma sai quanti ne ho visti? 

 

E (a me) pare sacrosanto che questo NON si possa fare. 

Anche a costo di sembrare antipatica o persino odiosa. 

 

☺️

 

 

Luca2 dice:

Buongiorno, spero di essere nella sezione corretta. Vorrei sapere se è possibile installare, senza il permesso degli altri condomini, una lavatrice ed un lavandino sul terrazzo di proprietà. Dall' esterno si vedono entrambi ed i condomini, per l' estetica del condominio, non sono favorevoli a tali installazioni, anche per il fatto di non essere stati avvisati.

Ringrazio anticipatamente per le risposte.

Esiste qualche regola che vieti questa installazione, ovvero un RdC Contrattuale o ancor prima un regolamento comunale? Se SI potete far valere le vostre ragioni, altrienti NO, perchè ciò che non è vietato è permesso (Akim Docet), l'unico appiglio sarà quello del decoro dello stabile con ricorso alle vie legali

Modificato da Tullio Ts
correzione errori di digitazione
Luca2 dice:

non sono favorevoli a tali installazioni, anche per il fatto di non essere stati avvisati.

premesso che è una proprietà privata e non c'è bisogno di autorizzazione condominiale,

... anche per il fatto ... o proprio per questo ?

 

il rdc vieta la collocazione sui balconi di qualsiasi cosa ?

vieta solo se supera la ringhiera o il parapetto ?

il regolamento comunale tratta l'argomento ?

nessuno dei condomini ha oggetti sul balcone visibili dall'esterno che possono "turbare" l'estetica del condomìnio ?

 

maschera la tua lavatrice dietro un bel vaso di salvia o rosmarino cosicchè dall'esterno si vedano le piante ...

 

al di la della realizzazione tecnica che deve essere fatta secondo le regole devi essere oggettivo nel valutare la cosa: devi viverci ...

 

Modificato da paul_cayard

Ringrazio tutti per le risposte. Non si tratta del mio balcone, ma di quello del mio vicino, che ha effettuato dei lavori nel proprio appartamento e, senza chiedere all' assemblea, ha installato la lavatrice ed un lavandino sul balcone. Esteticamente è davvero brutto da vedere. Nel regolamento condominiale viene scritto che: "qualsiasi innovazione o lavoro che possa modificare l' estetica, deve essere approvato in assemblea".

Luca2 dice:

Ringrazio tutti per le risposte. Non si tratta del mio balcone, ma di quello del mio vicino, che ha effettuato dei lavori nel proprio appartamento e, senza chiedere all' assemblea, ha installato la lavatrice ed un lavandino sul balcone. Esteticamente è davvero brutto da vedere. Nel regolamento condominiale viene scritto che: "qualsiasi innovazione o lavoro che possa modificare l' estetica, deve essere approvato in assemblea".

Il regolamento è di natura contrattuale oppure assembleare?

Ma qual è il parametro che modifica l'estetica di un condominio?

Capisco se metti delle tende da sole gialle quando tutti le hanno messe rosse ma un oggetto presente all'interno del mio balcone come può modificare l'estetica di un condominio?

Allora anche un tavolo da giardino, un mobile o uno stendino potrebbero essere banditi se di dubbio gusto?

Secondo me se non è vietato contrattualmente non credo che possiate impedirlo.

pupitola dice:

Ma qual è il parametro che modifica l'estetica di un condominio?

Capisco se metti delle tende da sole gialle quando tutti le hanno messe rosse ma un oggetto presente all'interno del mio balcone come può modificare l'estetica di un condominio?

Allora anche un tavolo da giardino, un mobile o uno stendino potrebbero essere banditi se di dubbio gusto?

Secondo me se non è vietato contrattualmente non credo che possiate impedirlo.

infatti non esistono parametri e poichè la cosa è soggettiva è solo il giudice che potrà sentenziare attraverso sue considerazioni.

 

di certo se un palazzo è già sgarrupato (cadente per i nordci) per suo conto non è certo la tenda gialla difforme a rovinarne l'estetica ...

 

e comunque sono d'accordo che se non è vietato dal regolamento comunale o dal regolamento di condominio di tipo contrattuale, la cosa è fattibile.

paul_cayard dice:

infatti non esistono parametri e poichè la cosa è soggettiva è solo il giudice che potrà sentenziare attraverso sue considerazioni.

 

di certo se un palazzo è già sgarrupato (cadente per i nordci) per suo conto non è certo la tenda gialla difforme a rovinarne l'estetica ...

 

e comunque sono d'accordo che se non è vietato dal regolamento comunale o dal regolamento di condominio di tipo contrattuale, la cosa è fattibile.

Infatti se non vietato dal Regolamento contrattuale è possibile la messa in opera, quello che non è possibile è allacciare lo scarico ai pluviali cosa già detta in precedenza, ma non conosciamo lo stato delle cose.

Modificato da Tullio Ts
  • Mi piace 1
Tullio Ts dice:

Infatti se non vietato dal Ragolamento contrattuale è possibile la messa in opera, quello che non è possibile è allacciare lo scarico ai pluviali cosa già detta in precedenza.

infatti come dicevo più sopra e come già detto da maddy 

 

paul_cayard dice:

al di la della realizzazione tecnica che deve essere fatta secondo le regole

👍

  • Grazie 1

 

Tullio Ts dice:

Il regolamento è di natura contrattuale oppure assembleare?

Il regolamento è di natura contrattuale. 

Mi informerò in merito all' allaccio dello scarico… per verificare se è allacciato ai pluviali oppure in maniera regolare. Se è regolare, non ci si può opporre, giusto?

Luca2 dice:

 

Il regolamento è di natura contrattuale. 

Mi informerò in merito all' allaccio dello scarico… per verificare se è allacciato ai pluviali oppure in maniera regolare. Se è regolare, non ci si può opporre, giusto?

Se il RdC è contrattuale prevale il Regolamento, se lo desideri fallo rispettare, anche se lo vuoi con azione legale.

Nel regolamento contrattuale vi è scritto: " E' vietato fare innovazioni, anche lecite, senza averne avuto preventivamente l' autorizzazione dell' assemblea nei modi di legge. Le terrazze dovranno essere usate in modo da non compromettere l' estetica dell' edificio…". In questo caso si tratta di innovazione? L' estetica viene modificata, ma, come sopra scritto, l' ultima parola spetta sempre al giudice, giusto? Ne vale la pena?

Luca2 dice:

l' ultima parola spetta sempre al giudice, giusto? Ne vale la pena?

Vincendo ne vale la pena altrimenti no, purtroppo sino a sentenza non si può anticipare nulla.

Luca2 dice:

Nel regolamento contrattuale vi è scritto: " E' vietato fare innovazioni, anche lecite, senza averne avuto preventivamente l' autorizzazione dell' assemblea nei modi di legge. Le terrazze dovranno essere usate in modo da non compromettere l' estetica dell' edificio…". In questo caso si tratta di innovazione? L' estetica viene modificata, ma, come sopra scritto, l' ultima parola spetta sempre al giudice, giusto? Ne vale la pena?

Non si tratta di innovazione : l'eventuale collegamento degli scarichi ai pluviali sarebbe una modifica arbitraria, ma l'installazione del lavandino e della lavatrice  si possono considerare al pari di semplici arredi in parti private. 

Che naturalmente possono essere bruttini o bruttissimi, se visibili dal piano strada. 

 

Il problema è che il tuo regolamento è molto vago. Alcuni regolamenti contrattuali sono precisissimi nel prescrivere il divieto di armadietti, ganci, ecc. di altezza superiore al parapetto dei balconi e visibili dal piano strada. Ma non è il caso del tuo regolamento. 

Per cui... sinceramente non ci incardinerei un contenzioso. 

Forse varebbe la pena di cercare di sensibilizzare il tuo vicino, anche se - normalmente - chi si è concesso questo tipo di piccole comodità...difficilmente (o mai) smonta tutto solo perchè non piace a qualche vicino. 

Ringrazio per le risposte, cercheremo di parlare con il condomino e, magari, chiedergli se, visto che oramai il lavoro è stato effettuato, è possibile procedere con la chiusura della lavatrice, magari con un armadietto. Grazie ancora

×