Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
794347

Lastrico solare - -data la situazione, il proprietario può rivalersi verso il condominio?

buongiorno,

abito in un edificio di nuova costruzione con i proprietari del secondo piano che sono anche titolari esclusivi del lastrico solare di terzo piano.

in uno di questi due appartamenti di secondo piano, il proprietario segnala umidità e condensa dovuta a una impermeabilizzazione del lastrico non eseguita correttamente.

abbiamo più volte sollecitato il costruttore ma senza risoluzione.

in realtà il proprietario del secondo piano in questione, a seguito dell'accollo del mutuo, non ha provveduto a versare due/tre rate di mutuo e quindi il costruttore non provvede all'intervento succitato.

ovviamente il proprietario del secondo piano intende rivalersi verso gli altri condomini.

domanda:

-data la situazione, il proprietario può rivalersi verso il condominio? (ho letto il vs articolo "Infiltrazioni e fenomeni di condensa provenienti dal lastrico solare ad uso esclusivo. Anche il condomino è responsabile" Fonte /lastrico-solare-esclusivo-infiltrazioni-condensa.12636#ixzz47ULcksl3https://www.condominioweb.com/lastrico-solare-esclusivo-infiltrazioni-condensa.12636#ixzz47ULcksl3

http://www.condominioweb.com)

-ma tutti noi condomini possiamo obiettare al proprietario che il costruttore non interviene perché lui non ha saldato suo debito?

grazie mille

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non capisco cosa possa centrare il mutuo con il costruttore...

spero siano state inviate raccomandate per richiedere l'intervento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il proprietario si è accollato parte del mutuo del costruttore al momento dell'acquisto della casa... non ha saldato suo debito e il costruttore non interviene....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
il proprietario si è accollato parte del mutuo del costruttore al momento dell'acquisto della casa... non ha saldato suo debito e il costruttore non interviene....

Ma se il proprietario di quella unità immobiliare non ha pagato 2 o 3 rate del mutuo... PRESUMO sia un "problema" tra lui e la Banca. Non capisco cosa c'entri il costruttore...

Il costruttore, è ancora proprietario (seppure in parte) di appartamenti facenti capo al condominio ? (cioè.. il costruttore è ancora condomine ???)

Se si.. si comporti da "proprietario di unità immobiliari in un condominio" e non si erga a giudice supremo.

Riparate il danno e ripartite le spese come da legge.

Se il costruttore non vuole intervenire, riunitevi in assemblea e delibeate il capitolo di spesa. Qualora il costruttore abbia la maggioranza delle quote condominiali... beh... è un bel casino....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il condominio è di nuova costruzione quindi ci saranno i presupposti per far valere la garanzia. Se c'è l'amministratore fate fare la lettera da un avvocato, lastrico solare comunque fa da copertura all'immobile quindi coinvolge tutti gli appartamenti sottostanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

provo a fare un po' di chiarezza.

questione accollo mutuo

il proprietario del secondo piano si è accollato il mutuo del costruttore. quando interviene l'accollo le prime rate orientativamente 2-3 rate vengono addebitate al primo debitore (nel ns caso il costruttore) e poi al nuovo debitore (nel ns caso il proprietario del secondo piano).

quindi la banca non ha rate non pagate. è il proprietario del secondo piano che non ha versato le prime due/tre rate al costruttore. non so se sono stata più chiara...

 

altro chiarimento.

tutti gli appartamenti sono venduti. solo due box sono invenduti al momento e quindi nella proprietà del costruttore.

lo stesso negli atti di compravendita con tutti i condomini ha inserito la dicitura che per i primi due anni è esonerato dalla partecipazione alle spese condominiali.

 

fermo restando la garanzia citata da nikiniki... credo che sia un dispetto personale tra costruttore e proprietario secondo piano.

 

come si mette?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

quella è una questione personale tra i due soggetti e voi condomini non potete mettervi in mezzo.

L'unica cosa che a mio parere c'è da fare, essendo il "tetto" un bene condominiale anche se ad uso esclusivo, l'amministratore nel caso ci sia o tutti voi condomini proprietari, mandate una raccomandata con richiesta di intervento in garanzia. Mettete anche entro xx giorni, se non si fa vedere e sentire passerete la pratica ad un legale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e il termine per la garanzia è di due anni.... giusto?

due anni dal primo atto di compravendita? o da quando?

il primo è stato stipulato a febbraio 2015, l'ultimo a gennaio 2016.

grazie mille per il supporto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×