Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
attichetto

Lastrico solare - avendo problemi anche per il rifacimento

buongiorno a tutti, ho un appartamento su due livelli (piano sopra solo una stanzetta con bagnetto) entrambi balconati, all'

ultimo e penultimo piano di un palazzo di 7, 41 appartamenti in tutto.

per problemi di infiltrazioni di acqua, dopo tanto tribolare finalmente è stato deliberato il rifacimento di questi balconi, con pagamento di 1/3 da parte mia e 2/3 gli altri condomini.

Avendo problemi anche per il rifacimento, nel senso che la ditta aggiudicataria del lavoro, in un punto in cui il terrazzo è molto stretto, dice di non riuscire a garantire la giusta pendenza verso il tombino, tra l'altro ridossato alla casa.

in virtù di queste problematiche ho chiesto al condominio di poter chiudere quel pezzo di terrazzo. il comune mi ha autorizzato.

loro sostengono che essendo il terrazzo lastrico solare, devo pagare a loro una somma per poterlo chiudere.

sull'atto di acquisto risulto proprietaria.

sul regolamento di condominio c'è questa dicitura : i terrazzi a livello degli appartamenti sono di uso esclusivo degli appartamenti medesimi.

non riesco a capire se hanno diritto o no di chiedermi questi soldi.

grazie a chi potrà darmi un consiglio.

valentina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Art.1127 Costruzione sopra l'ultimo piano dell'edificio

4° comma Chi fa la sopraelevazione deve corrispondere agli altri condomini un'indennità pari al valore attuale dell'area da occuparsi con la nuova fabbrica, diviso per il numero dei piani, ivi compreso quello da edificare, e detratto l'importo della quota a lui spettante. Egli è inoltre tenuto a ricostruire il lastrico solare di cui tutti o pate dei condomini avevano il diritto di usare.

Art. 69 d.a.c.c.

I valori proporzionali delle singole unità immobiliari espressi nella tabella millesimale (omissis)...possono essere modificati....nei seguenti casi

1)....

2) quando, per le mutate condizioni....., in conseguenza di sopraelevazione, incremento di superfici....., è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino,.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie mille Alfonso Polizzi. Le sarei grata se potesse aiutarmi ulteriormente.

ho capito che hanno diritto a chiedermi una somma di denaro.

la domande che ora mi si pongono sono:

1)non conta niente che ci sia stato un precedente di un altro proprietario di attico superiore al mio, che ha chiesto il permesso di fare una tettoia sul terrazzo e invece ha chiuso anche lateralmente, anche se il soffitto con plastica più o meno trasparente e lateralmente infissi e vetri.

2) in realtà io andrei a chiudere un corridoio lungo 9 metri e largo circa un metro, del terrazzo a mio uso esclusivo. come faccio a calcolarne il valore? a chi mi dovrei rivolgere per tale calcolo?

la ringrazio vivamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1) Se l'altro proprietario ha chiuso lateralmente per 3 lati, a anche se con infissi e vetro, ha di fatto anch'egli aumentato la cubatura del suo appartamento ed analogo trattamento gli andava riservato

2) per il valore si possono utilizzare quelli forniti al mq dall'agenzia del territorio, anche se in questo periodo sono in molti casi sopravvalutati rispetto alle attuali quoatazioni di mercato, se lo si vuole ci si può rivolgere ad un tecnico (geom.ing. o arch.) oppure semplicemente chiedendo ad una agenzia immobiliare quale sia nella zona il valore a mq degli appartamenti uso abitativo. Per quanto riguarda la modifica dei valori millesimali bisogna capire quanti metri quadrati è l'ampliamento e se tali mq siano superiori ad un quinto della consistenza dell'appartamento. Se sono esattamente 9 mq. l'appartamento deve essere = od inferiore a 45 mq, se è più grande i condomini possono giustamente chiedere la modifica delle tabelle a tue spese, altrimenti no

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Correggo quanto prima esposto: se l'ampliamanto è di 9 mq l'appartamento deve essere = o più grande di 45 mq (9 = 1/5 di 45) perchè NON sia necessario provvedere alla revisione delle tabelle. Nella fretta non mi sono accorto dell'errore (se l'appartamento fosse di 40 mq 1/5 corrisponderebbe ad 8 mq quindi 9>1/5 mq app.to)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

scusi ancora, tutto questo vale anche se non è una sopraelevazione ma la chiusura con infissi di una tettoia già esistente? infatti nè il comune, nè il genio civile la considera una sopraelevazione...

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In genere la sopraelevazione è intesa come la costruzione di un intero piano sopra quello che si considera il tetto del fabbricato, nel suo caso è un pò controverso il concetto, perchè gli altri condomini potrebbero sostenere che, di fatto, se lei ha trasferito il solaio in qualsivoglia tipo di materiale (vetro, cartone, legno, cemento armato e quant'altro) sopra quello che era il lastrico solare, ha di fatto innalzato lo stesso allo stesso livello della parte che svetta, ha cioè sopraelevato una porzione che era "scoperta", a "cielo aperto", diverso sarebbe stato se sopra ci fosse stato un solaio e lei avesse chiuso lateralmente. Allo stato attuale potrebbe comunque obiettare ciò che lei ha giustamente fatto presente, che non avendo il genio civile ed il comune considerato l'ampliamento "sopraelevazione" sia dovuta solo la variazione dei millesimi qualora il suo appartamento sia inferiore ai 45 mq, dovranno provare loro che trattasi di sopraelevazione "sopra l'ultimo piano" o "copertura" e la cosa potrebbe non essere facile.

A meno che i condomini non si riferiscano alla cubatura che ha sottratto e che non potrà più essere utilizzata da tutti gli altri e concessa in base al cosiddetto "piano Casa"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×