Vai al contenuto
Girobre

Lampioni su strada privata

Buongiorno

Sono Girobre gradirei avere un parere relativamente a questo problema:

Strada privata con servitù di passaggio,qualche anno fa in questa strada noi proprietari della via circa 12 abitazioni abbiamo fatto posizionare 5 lampioni con contatore privato a carico di un residente con il quale suddividiamo gli oneri a fine anno in base alle fatture ENEL , in fondo alla via che è cieca sono state costruite delle abitazioni circa 10 appartamenti che per l'accesso a casa loro devono transitare sulla nostra strada per la quale hanno diritto quale servitù,in fondo alla via privata dove sono ubicati questi appartamenti è stato creato dal Comune un piazzale adibito a parcheggio pubblico e regolarmente illuminato da lampioni a carico del comune.

Domanda una delle tante che vorrei sottoporvi ,noi residenti nella via privata con servitù di passaggio , possiamo chiedere un contributo spese ENEL per i nostri lampioni e per il manto stradale usato obbligatoriamente dai residenti la zona pubblica per tutta la sua lunghezza ?

Buongiorno

Sono Girobre gradirei avere un parere relativamente a questo problema:

Strada privata con servitù di passaggio,qualche anno fa in questa strada noi proprietari della via circa 12 abitazioni abbiamo fatto posizionare 5 lampioni con contatore privato a carico di un residente con il quale suddividiamo gli oneri a fine anno in base alle fatture ENEL , in fondo alla via che è cieca sono state costruite delle abitazioni circa 10 appartamenti che per l'accesso a casa loro devono transitare sulla nostra strada per la quale hanno diritto quale servitù,in fondo alla via privata dove sono ubicati questi appartamenti è stato creato dal Comune un piazzale adibito a parcheggio pubblico e regolarmente illuminato da lampioni a carico del comune.

Domanda una delle tante che vorrei sottoporvi ,noi residenti nella via privata con servitù di passaggio , possiamo chiedere un contributo spese ENEL per i nostri lampioni e per il manto stradale usato obbligatoriamente dai residenti la zona pubblica per tutta la sua lunghezza ?

Alla domanda si deve rispondere osservando quanto stabilito dall’art. 1030 c.c. che recita:

“il proprietario del fondo servente non e tenuto a compiere alcun atto per rendere possibile l'esercizio della servitù da parte del titolare, salvo che la legge o il titolo disponga altrimenti”.

 

In sostanza il proprietario del fondo servente non paga nulla, salvo diverso accordo.

 

Se però le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi.

Scusa Girobre, ma stai trattando di servitù privata o di servitù di uso pubblico?. Come è possibile che in fondo ad una strada ad uso privato ci sia un parcheggio pubblico?.

 

Ciao

Grazie per l'interessamento Meri

La via è privata a fondo chiuso a doppio senso di circolazione ma con servitù di passaggio per i residenti la palazzina edificata circa 3-4 anni fa, il Comune nel suo piano regolatore ha inglobato la zona appena edificata in fondo alla via privata ed ha creato un parcheggio pubblico illuminato da lampioni comunali.

L'amministrazione pubblica ha ipotizzato senza interpellare i proprietari della privata di renderla pubblica ed a senso unico creando un collegamento che parte dal fondo cieco di quella privata che si innesterebbe su una strada comunale creando un anello di transito

Sono passati circa 4 anni ma di questa nuova strada non se ne sente più parlare , inoltre è stato contestato al comune il nostro diritto di rimanere strada privata

In sostanza in fondo ad una strada privata è stato creato dal comune un piazzale di parcheggio pubblico adiacente alle nuove costruzioni ed i residenti di queste costruzioni devono necessariamente transitare sia per entrare che per uscire dalla nostra strada privata la quale è servita da 5 lampioni privati.

Quindi una delle domande che ponevo era ,possiamo chiedere un contributo economico per l'illuminazione e per la manutenzione del fondo stradale privato da noi

asfaltato ma usato per tutta la sua percorrenza da chi abita le palazzine situate nel piazzale pubblico.

Situazione molto anomala..... Il Comune realizza un'area pubblica al di là di un'area ad uso privato, imponendovi una servitù, oppure considerando estesa la servitù per fondo intercluso a tutti.

Secondo me ci sono i presupposti per ricorrere contro gli atti del Comune per la realizzazione del parcheggio pubblico.

Io mi rivolgerei ad un legale e chiederei al Comune molto di più della semplice illuminazione, ovvero acquisizione con corresponsione del prezzo di mercato e di costruzione delle opere, così poi il Comune se la mantiene, altrimenti installate un bel cancello e fate passare solo gli aventi diritto per le sole funzioni previste per i fondi interclusi dal C.C..

 

 

Ciao

Grazie Meri avevo il dubbio che ci fosse qualche cosa di anomalo nel contesto Comune - Privati, appena terminate le festività conto di recarmi dal sindaco chiedendo la presenza anche dell'ufficio Tecnico per chiarire la questione.

Acquisiti i dati convochero una riunione dei privati aventi diritto per gestire il tutto anche tramite legale.

 

Ti sono grato e mi rifarò vivo appena ho notizie attinenti spero di ritrovarti nel frattempo

 

AUGURI BUON NATALE E BUON 2014

 

Girobre

×