Vai al contenuto
pino405

L'Amm.re non presenta il bilancio di previsione! Responsabilità?

in effetti l'ho pensato pure io, ma se l'amministratore ha sbagliato a scrivere, si può annullare l'approvazione?
Secondo me sarebbe necessario correggere le date con una delibera in una nuova assemblea magari straordinaria richiesta dai condomini a norma dell'art 66 Dacc, senza andare in cerca di spese e tempo (molto tempo c.a. 10 anni) per far annullare una delibera.
in effetti l'ho pensato pure io, ma se l'amministratore ha sbagliato a scrivere, si può annullare l'approvazione?

Io non credo che l'amministratore abbia sbagliato perchè a fine 2014 ha fatto approvare il consuntivo 2013.

Avete controllato le spese del 2013?

Sicuro che ci sono spese solo fino al 31/12 2013 e non anche del 2014?

 

Se l'esercizio 2013 scadeva al 31 dicembre, il consuntivo 2013 doveva essere presentato entro la fine di giugno 2014 e non alla fine del'anno solare 2014.

 

Sicuro che l'esercizio annuale 2013 vada da 1 gennaio al 31 dicembre 2013 e non, per esempio, dal 1 luglio 2013 al 30 giugno 2014?

In questo caso avrebbe senso un'assemblea a fine 2014 in cui si approva consuntivo vecchio esercizio e preventivo nuovo esercizio.

Ultima cosa: il termine di 30gg per impugnare la delibera inizia a decorrere, per i presenti che hanno votato, dal giorno stesso dell'assemblea e per gli assenti invece 30gg da quando gli comunicano il verbale? Poi, si può considerare assente un condomino che ha abbandonato la seduta prima della votazione?

Grazie sempre a tutti!

Legittimati a proporre impugnazione sono anche il condomino che si sia allontanato prima della votazione (Trib. Napoli, 19/5/1971)

e se la ripartizione delle spese avviene su consuntivo mensile???? cioè, quanto spende ripartisce!!!! è fattibile? in questo caso, ammesso che si possa fare, non presentare un preventivo avrebbe senso!!! non credete??

Forse la cosa migliore è capire cosa vogliono i condomini

richiedete una assemblea straordinaria o un incontro tra amministratore e condomini

così vedete è sentite la sua campana

e se la ripartizione delle spese avviene su consuntivo mensile????

Il consuntivo andrebbe comunque presentato ed approvato in assemblea.

Con un'assemblea che delibera ogni mese le spese da ripartire che sono già state effettuate non c'è problema ma senza passare dall'assemblea l'amministratore non può chiedere niente nemmeno se ha già speso.

chiaramente viene emesso un prospetto ad ogni condomino, con la ripartizione delle spese generali e di quelle per scala, e cosi via... quindi il condomino ha ben chiaro cosa va a pagare !!!! e come se fosse un rendiconto mensile !!! in questo caso il pagamento della rata mensile non equivale ad approvazione della spesa??

chiaramente viene emesso un prospetto ad ogni condomino, con la ripartizione delle spese generali e di quelle per scala, e cosi via... quindi il condomino ha ben chiaro cosa va a pagare !!!! e come se fosse un rendiconto mensile !!! in questo caso il pagamento della rata mensile non equivale ad approvazione della spesa??

Il condòmino è obbligato a pagare solo le spese deliberate dall'assemblea.

 

Un prospetto mensile delle spese equivale ad un prospetto annuale ma entrambi devono essere approvati dall'assemblea.

Senza approvazione nulla può essere richiesto.

Immagina se io volessi impugnare una spesa presente nel prospetto inviato dall'amministratore.

Come farei a contestare una spesa non deliberata?

E l'amministratore su quali basi potrebbe costringermi a pagare?

quindi la ripartizione delle spese condominiali col metodo del consuntivo mensile non si può fare!!!! a meno che non sia stato deliberato che si prenderà a preventivo il rendiconto consuntivo dell'anno precedente maggiorato di un TOT!!!! ???

quindi la ripartizione delle spese condominiali col metodo del consuntivo mensile non si può fare!!!! a meno che non sia stato deliberato che si prenderà a preventivo il rendiconto consuntivo dell'anno precedente maggiorato di un TOT!!!! ???

Quello che tu proponi viene spesso fatto nei piccoli condominii senza amministratore dove ogni volta che c'è una spesa o una bolletta da pagare un condòmino raccoglie i soldi e paga.

Per fare questo, però, occorre l'unanimità e non si può agire contro chi non paga.

 

Il preventivo approvato, invece, è un titolo che può essere presentato in Tribunale per obbligare il condòmino al pagamento.

Le quote deliberate in preventivo (mensili, bimestrali, trimestrali...) possono essere calcolate come meglio ritiene l'assemblea, più, meno o uguali alle quote dell'esercizio precedente e con scadenza uguali o differenti; qualsiasi delibera va bene ma solo il deliberato ha valore ai fini di una lite.

il nostro è un condominio medio-grande, tre scale con 50 appartamenti + 59 box, e questo tipo di ripartizione si fa da molti anni. Ogni anno viene approvato il rendiconto dell'anno precedente ed approvato il preventivo di quello in corso, e la ripartizione delle spese è a consuntivo mensile (si ripartisce quello che si spende).

il nostro è un condominio medio-grande, tre scale con 50 appartamenti + 59 box, e questo tipo di ripartizione si fa da molti anni. Ogni anno viene approvato il rendiconto dell'anno precedente ed approvato il preventivo di quello in corso, e la ripartizione delle spese è a consuntivo mensile (si ripartisce quello che si spende).

Il preventivo spese si compone di due parti ben distinte:

1) Previsione di quanto si spenderà per l'anno di gestione

2) Riparto della spesa prevista in quote da addebitare a ciascuno alla scadenza concordata.

 

Quello che voi fate è solo pagare le spese già sostenute anzichè le spese previste, salvo approvazione a consuntivo annuale.

Se approvate un preventivo (per il prossimo anno si prevede di spendere cinquemila euro) ma non approvate la cifra da pagare mensilmente, chiunque potrà rifiutarsi di pagare.

Per la Legge possono essere richieste solo le spese approvate (anche tramite riparto preventivo) ma non possono essere richieste spese giustificate se non approvate anche perchè una spesa giustificata potrebbe esser ripartita in modo errato. Come la si contesterebbe?

I condomini è giusto che si rifiutino di versare le somme per i lavori di manutenzione straordinaria, non preventivati, che non rivestano carattere di urgenza.

L'assemblea ordinaria, oltre al rendiconto a consuntivo dell'anno, deve approvare i preventivi e deliberare l'accantonamento dei fondi speciali da ripartire in base alle tab. di proprietà per lavori ordinari o straordinari delle parti comuni dell'edificio da sostenere nel corso dell'anno.

E' evidente che l'amministratore inserisce nella nota condominiali le sole spese reali sostenute mensilmente.

Saluti

Ciao a tutti! Di seguito gli ultimi aggiornamenti:

- nell'ultima riunione i condomini si sono espressi con maggioranza sotto i 500millesimi, per pagare le quote condominiali a consuntivo mensile (sempre senza che ancora l'assemblea abbia approvato un bilancio di previsione 2015) rinunciando al bilancio di previsione;

- poi, i singoli votanti sono stati indicati senza specificare se votassero per delega o meno; sono elencati solo i nomi.

 

Ora, in casi del genere può essere utile agire legalmente, impugnando il verbale?

Grazie!

- poi, i singoli votanti sono stati indicati senza specificare se votassero per delega o meno; sono elencati solo i nomi.

 

Ora, in casi del genere può essere utile agire legalmente, impugnando il verbale?

Grazie!

I singoli votanti all'atto dell'appello hanno dichiarato se sono delegati, perciò non è necessario indicare il delegante ad ogni delibera, fatto salvo il voto del delegato non sia diverso da quello del delegante

 

- in casi del genere non conviene impugnare

(p.s. non si impugna il verbale ma si impugnano le delibere nulle ed annullabili)

Ciao a tutti! Di seguito gli ultimi aggiornamenti:

- nell'ultima riunione i condomini si sono espressi con maggioranza sotto i 500millesimi, per pagare le quote condominiali a consuntivo mensile (sempre senza che ancora l'assemblea abbia approvato un bilancio di previsione 2015) rinunciando al bilancio di previsione;

- poi, i singoli votanti sono stati indicati senza specificare se votassero per delega o meno; sono elencati solo i nomi.

 

Ora, in casi del genere può essere utile agire legalmente, impugnando il verbale?

Grazie!

E cosa vorresti impugnare?

Di fatto è una delibera che non delibera nulla senza le successive delibere di approvazione.

Pagare a consuntivo mensile significa dover fare un'assemblea mensile per approvare il consuntivo del mese.

Senza che l'assemblea approvi il consuntivo mensile ed il riparto pro/quota per ciascun condòmino, nessuno potrà essere obbligato a pagare.

Ma l'assemblea vuole davvero fare un'assemblea al mese?

×