Vai al contenuto
angeloangelo

L'amministratore può fare il segretario e il presidente?

Buongiorno a tutti, nel mio condominio di 15 condomini, è ormai costume nominare il presidente e il segretario di assemblea due condomini ma in realtà chi porta avanti il tutto è l' amministratore quando arriva il verbale a casa risulta non essere in linea con la realtà. Può fare tale attività? A chi devo scrivere per contestare il verbale? Grazie Angelo

E' meglio che il Presidente faccia il Presidente ed il Segretario faccia il Segretario e scriva il verbale sotto dettatura del Presidente ed in concertazione con i condomini presenti in assemblea, e l'amministratore si limiti a fare l'amministratore e non scriva il verbale di sua iniziativa al posto del Segretario.

Non si contesta il verbale visto che va scritto in accordo con i presenti, si impugnano le delibere viziate e/o irregolari, previo voto contrario.

Grazie, il verbale non è stato riletto alla fine dell'assemblea e non era trascritto sul registro dei verbali

Grazie, il verbale non è stato riletto alla fine dell'assemblea e non era trascritto sul registro dei verbali
Se non è stato trascritto nel registro dei verbali che fine ha fatto il verbale?

la prossima volta fotografa il verbale alla fine dell'assemblea.

o meglio, scrivetelo direttamente sul registro (senza fare brutte copie e successive trascrizioni non controllate)

Ha trascritto solo quello che ha voluto lui...
La prossima volta fate come va fatto, nominate il presidente e segretario tra voi condomini e NON lasciate che l'amministratore tocchi il verbale sino a quando non sarà terminata l'assemblea, magari usate la vecchia e cara carta carbone così una copia andrà al presidente e l'altra all'amministratore.

Grazie, il verbale non è stato riletto alla fine dell'assemblea e non era trascritto sul registro dei verbali.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Questo è una pessima abitudine di indifferenza.

Dove la trascritto???

 

...Delle deliberazioni dell'assemblea si redige processo verbale da trascriversi in un registro tenuto dall'amministratore".

http://www.brocardi.it/codice-civile/libro-terzo/titolo-vii/capo-ii/art1136.html

 

- - - Aggiornato - - -

 

Nelle assemblee,l'amministratore non ha nessun potere. Perciò non capisco come mai ha tutta questa autorità decisionale.

ciao

 

è verissimo che l'amministratore non ha nessun potere, ma nei condomini di modeste dimensioni, in genere, è l'amministratore che guida l'assemblea a svolgere i temi posti all'ordine del giorno, chiarendo e consigliando in base alla sua esperienza, e alla fine chiede alla stessa di deliberare sull'argomento discusso. Sono poche le assemblee dei condomini che amministro e a cui partecipo per conto di qualche mio cliente dove l'amministratore del condominio non svolga la funzione di segretario.

Personalmente, prima di scrivere la delibera sul registro dei verbali, si propone il testo riassuntivo della discussione che proferita ad alta voce durante la scrittura, viene confermata alla fine della stessa prima di passare all'argomento successivo. Alla fine della riunione quanto scritto nel registro dei verbali viene firmato da Presidente, segretario, e anche, da qualcuno dei condomini presenti.

×