Vai al contenuto
ercosseo@gmail.com

L'amministratore non vuole ricevermi

Buonasera,

 

sono inquilina in un appartamento. Da qualche mese l'amministratore non vuole ricevermi per il pagamento delle quote mensili. L'ho sollecitato per email e per whatsapp. Non risponde oppure mi riferisce che devo pagare alla segretaria oppure tramite IBAN. Dal canto mio avrei piacere di interfacciarmi con lui in un dialogo su diverse questioni irrisolte ormai da anni.

 

La domanda è questa:

Dopo 3 mesi che non pago, l'amministratore può inviarmi un decreto ingiuntivo anche se ho prova tramite email del mio interesse al pagamento delle quote?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Buonasera,

 

sono inquilina in un appartamento. Da qualche mese l'amministratore non vuole ricevermi per il pagamento delle quote mensili. L'ho sollecitato per email e per whatsapp. Non risponde oppure mi riferisce che devo pagare alla segretaria oppure tramite IBAN. Dal canto mio avrei piacere di interfacciarmi con lui in un dialogo su diverse questioni irrisolte ormai da anni.

 

La domanda è questa:

Dopo 3 mesi che non pago, l'amministratore può inviarmi un decreto ingiuntivo anche se ho prova tramite email del mio interesse al pagamento delle quote?

No, l'amministratore non può richiedere il Decreto Ingiuntivo per le spese dovute dall'inquilino, tu paga al proprietario e richiedi la ricevuta, e poi che si mettano d'accordo;

 

In tema di spese condominiali non pagate, il debitore è sempre il condomino locatore il quale può comunque rivalersi sul conduttore. L'amministratore del Condominio, infatti, è legittimato solo nei confronti del proprietario, che è il soggetto tenuto a corrispondere i contributi concernenti i beni e i servizi comuni; il proprietario può pretendere il versamento dall'inquilino che non vi abbia provveduto direttamente, secondo gli accordi convenuti con il contratto di locazione. (Cassazione civile, Sezione II, 9 dicembre 2009, N. 25781)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Dopo 3 mesi che non pago, l'amministratore può inviarmi un decreto ingiuntivo anche se ho prova tramite email del mio interesse al pagamento delle quote?

Ma hai interpellato il tuo proprietario con e-mail e whats'app come hai fatto con l'amministratore, o anche per telefono per sentirlo dal vivo?

Cosa ti dice il proprietario?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno a tutti e grazie delle risposte competenti.

 

Purtroppo mi sono ritrovata in una situazione assurda e incivile.

I problemi sono vari: il precedente inquilino era moroso e l'amministratore gli ha inviato tramite legale un decreto ingiuntivo. Con l'amministratore ho sempre intessuto rapporti di dialogo anche se ho spesso esposto tutto ciò che non andava e dovevo subire a causa di anarchia totale nei confronti di blande regole condominiali. C'è da tener conto che il palazzo è residenziale.. In questi ultimi mesi l'amministratore non mi ha più risposto alle mie richieste di un incontro per il dialogo e il pagamento.

Per concludere i proprietari se ne lavano le mani. La cosa più logica sarebbe traslocare ma ho vinto una borsa di studio e non ho tempo né per cercare un altro appartamento né per fare le valigie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Buongiorno a tutti e grazie delle risposte competenti.

 

Purtroppo mi sono ritrovata in una situazione assurda e incivile.

I problemi sono vari: il precedente inquilino era moroso e l'amministratore gli ha inviato tramite legale un decreto ingiuntivo. Con l'amministratore ho sempre intessuto rapporti di dialogo anche se ho spesso esposto tutto ciò che non andava e dovevo subire a causa di anarchia totale nei confronti di blande regole condominiali. C'è da tener conto che il palazzo è residenziale.. In questi ultimi mesi l'amministratore non mi ha più risposto alle mie richieste di un incontro per il dialogo e il pagamento.

Per concludere i proprietari se ne lavano le mani. La cosa più logica sarebbe traslocare ma ho vinto una borsa di studio e non ho tempo né per cercare un altro appartamento né per fare le valigie.

🤔  be', considerando che i condòmini sono i proprietari dell'appartamento e che, nel caso tu continuassi a non pagare, l'amministratore sarà costretto a contattarli (e loro dovranno sentire te), aspetta. Prima o poi qualcuno si farà vivo.

Se stai insistendo per la avere la soluzione ai tuoi problemi, ho il timore che il comportamento dell'amministratore sia "concludente", nel senso che probabilmente  non puo' fare altro rispetto a quanto già fatto; ovviamente non conoscendo i tuoi problemi, la mia è una supposizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

I problemi sono vari: il precedente inquilino era moroso e l'amministratore gli ha inviato tramite legale un decreto ingiuntivo.

ciao

 

assurdo.      L'amministratore non ha titolo per agire contro l'inquilino di un condomino locatore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tu sei una inquilina: tutti i problemi condominiali se li devono sgrugnare il tuo proprietario e l'amministratore.

 

Hai obbligo (verso il solo tuo locatore) a saldare le spese condominiali quando le stesse ti saranno state compiutamente spiegate e giustificate.

Resta da comprendere quali patti tu abbia sottoscritto nel tuo contratto di locazione: questo è un fatto determinante e risolutivo, ivi compreso se sussista un patto a tre (tu - locatore - amministratore).

 

Le morosità di precedenti inquilini non ti riguardano e non ne devi rispondere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie ancora. Mi rincuorate perché alcune delle risposte date le avevo trovate leggendo un po' di cose. 

Il punto è che qui ognuno fa un po' come vuole e io come inquilina sono presa poco in considerazione.

Purtroppo debbo dissentire solo sulla seconda parte della risposta di Daniela poiché questo amministratore ha 30 palazzi e non è molto ligio al suo dovere... Insomma non ha molta voglia di perdere tempo... con me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Purtroppo debbo dissentire solo sulla seconda parte della risposta di Daniela poiché questo amministratore ha 30 palazzi e non è molto ligio al suo dovere... Insomma non ha molta voglia di perdere tempo... con me.

Scusa ma come fai a dire che l'amministratore di 30 palazzi non è ligio al suo dovere?

Innanzi tutto il tuo referente è il proprietario e devi in prima battuta relazionarti con lui, e poi eventualmente potrai chiedere di conferire con l'amministratore per la visione delle documentazioni giustificative;

 

La Corte di Cassazione  4 giugno 1998 n. 5485 , pronunciandosi in materia di rapporti tra locatore e inquilino, ha statuito, analogamente, che il conduttore può rivolgersi "direttamente" all'amministratore e non al proprio locatore, per l'esame dei documenti giustificativi delle richieste di rimborso in forza del contratto di locazione, perché tale documentazione è custodita dall'amministratore che, eventualmente, è tenuto ad esibirla anche nel giudizio che dovesse essere instaurato tra il condòmino ed il proprio conduttore.

 

Nel caso ambedue non ti rispondano potrai adire al Giudice

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Grazie ancora. Mi rincuorate perché alcune delle risposte date le avevo trovate leggendo un po' di cose. 

Il punto è che qui ognuno fa un po' come vuole e io come inquilina sono presa poco in considerazione.

Purtroppo debbo dissentire solo sulla seconda parte della risposta di Daniela poiché questo amministratore ha 30 palazzi e non è molto ligio al suo dovere... Insomma non ha molta voglia di perdere tempo... con me.

come già detto, tu devi avere rapporti soltanto con il tuo locatore e pagare le spese condominiali stabilite nel contratto d'affitto. Se non paghi le quote che ti spettano l'amministratore potrà agire con D.I. soltanto nei confronti del condomino proprietario (il locatore)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

Grazie ancora. Mi rincuorate perché alcune delle risposte date le avevo trovate leggendo un po' di cose. 

Il punto è che qui ognuno fa un po' come vuole e io come inquilina sono presa poco in considerazione.

Purtroppo debbo dissentire solo sulla seconda parte della risposta di Daniela poiché questo amministratore ha 30 palazzi e non è molto ligio al suo dovere... Insomma non ha molta voglia di perdere tempo... con me.

🤔 probabilmente sbagliero' di nuovo, ma ho l'impressione che tu dall'amministratore esiga soprattutto maggiore attenzione alle tue problematiche, al di là delle questioni economiche, importanti si, ma tutto sommato meno di altre.

Se così fosse rifletti su una cosa: l'amministratore deve curare il buon andamento delle cose comuni, definizione molto liberamente interpretabile, ma che comunque va vista considerando che chi amministra non ha, per contro, poteri effettivi da far valere. Questo significa che piu' che richiamare, ricordare, far presente, comunicare altro non puo'; non ha certo le possibilità che possono avere le forze di polizia, (a volte scarse anche quelle). Puo' essere che l'amministratore del tuo condominio sia negligente, ma potrebbe anche essere che forse, come già detto, non sa piu' che altri pesci pigliare?

Aggiungo cio' che nelle altre risposte, comunque, è già emerso: il condominio è una comunione fra proprietari, l'amministratore è mandato al suo incarico dai proprietari; gli inquilini non sono in rapporto giuridico diretto con l'amministratore, che nulla deve loro se non per cortesia. Lo so che non è bello, ma così è.

Detto questo, puo' essere che tu abbia perfettamente ragione a lamentarti, ma penso sia corretto far valutare ogni aspetto delle relazioni fra condòmini e amministratore, così che si possa giudicare con maggior consapevolezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ercosseo@gmail.com dice:

il precedente inquilino era moroso e l'amministratore gli ha inviato tramite legale un decreto ingiuntivo.

L'amministratore non può fare decreto ingiuntivo.

Sicuro che l'amministratore non abbia fatto attivare l'avvocato di sua fiducia per richiedere le spese accessorie per conto del proprietario e non nella sua veste di amministratore di condominio?

probabilmente il proprietario ha dato mandato all'amministratore di occuparsene come questione privata.

ercosseo@gmail.com dice:

Con l'amministratore ho sempre intessuto rapporti di dialogo anche se ho spesso esposto tutto ciò che non andava e dovevo subire a causa di anarchia totale nei confronti di blande regole condominiali.

Forse l'amministratore non vuole più ascoltare le tue lamentele ed ha deciso di non chiederti più nemmeno le quote condominiali, visto che non è obbligato, e si interfaccerà direttamente con il proprietario

 

ercosseo@gmail.com dice:

.. In questi ultimi mesi l'amministratore non mi ha più risposto alle mie richieste di un incontro per il dialogo e il pagamento.

ecco, sicuramente non vuole dialogare, forse perchè non è in grado di risolvere le problematiche di inciviltà nel tuo condominio.

 

ercosseo@gmail.com dice:

Per concludere i proprietari se ne lavano le mani.

Se i proprietari se ne lavano le mani sui rapporti tra i residenti in condominio è un conto, ma non possono lavarsi le mani sulle spese condominiali.

Vedrai che se non paghi il condominio, prima o poi si faranno sentire loro, direttamente oppure attraverso qualcuno da loro delegato.

 

Come già ti è stato suggerito da Albano, leggi attentamente il tuo contratto di locazione per cedere se ci sono speciali clausole sul pagamento degli oneri accessori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Attenzione che va verificato cosa prevede il contratto di affitto perché se prevede che le spese siano pagate direttamente al condominio secondo quanto stabilito e l'inquilino non paga diventa moroso e può essere avviata procedura di sfratto per morosità ecc...

 

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
davidino1978 dice:

Attenzione che va verificato cosa prevede il contratto di affitto perché se prevede che le spese siano pagate direttamente al condominio secondo quanto stabilito e l'inquilino non paga diventa moroso e può essere avviata procedura di sfratto per morosità ecc...

 

 

....si, strano pero' che l'amministratore non si affretti ad accettare un pagamento offerto, rischiando di essere messo alla gogna; probabilmente il contratto di affitto è un "normale" contratto, comunque, meglio verificare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bravo Davidino,

hai capito tutto.

Anche gli stessi proprietari erano morosi... pensate un pò che banda...!!

Quando ho firmato il contratto allegato doveva esserci, perché citato,  il regolamento condominiale che di fatto non c'era.

Comunque, ringrazio tutti veramente e vedrò come gestire questa storia assurda.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×