Vai al contenuto
Lewis

L'amministratore di condominio uscente non consegna i modelli 770 e i modelli F24

La querela alla GdF non produce effetti di consegna materiale della documentazione...semmai prenderanno provvedimenti contro l' amministratore solo se ha commesso irregolarità nelle incombenze fiscali personali.

Per quelle Condominiali verrebbero dal Condominio stesso...che poi dovrebbe rivalersi sullo "sprovveduto" amministratore.

Ho letto questo interessante Vs. articolo:

 

https://www.condominioweb.com/lamministratore-omette-di-consegnare-la-documentazione-fiscale.2265

 

Invece di seguire la trafila giudiziaria con ulteriori spese legali non è più conveniente e sensato presentare querela al competente comando della Guardia di Finanza??? Soprattutto quando le omissioni sono palesi e macroscopiche...🙂Per ottenere in tempi relativamente brevi, per il neo amministratore sarà meglio affidarsi ad un legale che potrà richiederli ricorrendo all'art. 700 c.p.c.

Ok...appunto...ma se le omissioni sono così palesi e macroscopiche da poter sospettare ben altro a parte la semplice mancata consegna della documentazione...che poi, per quale motivo un amministratore degno di questo nome, non dovrebbe consegnare la documentazione attinente alla gestione del condominio qualora ne sia in possesso, se non per occultare altre "magagne" ?!?!?!...ovviamente parliamo di fondati sospetti di sottrazione di danari dalla cassa condominiale occultata da un'amministrazione "allegra" del condominio quale ad esempio (con la complicità dell'amministratore se così possiamo definirlo) mancata emissione delle fatture da parte dei percepienti e di conseguenza mancata ritenute di acconto e dichiarazione nel mod. 770...🤬

Il sospetto non è una prova...e muovere accuse in mancanza di prove espone ad una controquerela che poi te la ricordi.

 

Tu hai chiesto un parere su un articolo ...e questo è stato fornito.

 

Non hai alcun vantaggio nel fare una denuncia alla GdF per ottenere prima i documenti contabili. Anzi...potresti averne danno (come Condominio).

Il sospetto non è una prova...e muovere accuse in mancanza di prove espone ad una controquerela che poi te la ricordi.

 

Tu hai chiesto un parere su un articolo ...e questo è stato fornito.

 

Non hai alcun vantaggio nel fare una denuncia alla GdF per ottenere prima i documenti contabili. Anzi...potresti averne danno (come Condominio).

...Danno o risarcimento dei danni subiti...Scusa non voglio cadere nella polemica ma sono stati consegnati dei mod. 770 con dichiarazioni di pagamenti irrisorie a fronte delle entrate del condominio, sono state consegnate pochissime fatture e qualche semplice ricevuta di pagamento delle ditte che hanno operato per il condominio...tra l'altro lo stesso amministratore per i suoi compensi non ha fatto le ritenute d'acconto e relative dichiarazioni su mod. 770 perché a sentirlo ha lavorato gratis in tutti questi anni x il condominio vantando adesso anche un credito abbastanza corposo nei riguardi del condominio...comunque la situazione è abbastanza intricata...Saluti e grazie dei Vs. pareri!!!

Se trasli il ragionamento su un caso concreto non è più parlare in senso generalizzato.

 

Danno perchè se emergorno irregolarità fiscali...il primo a pagare pegno è il Condominio...perchè l' amministratore agisce semrpe in nome e per conto del Condominio.

Se vi è una evazione Iva od omissione delel ritenute da versare l' AdE presenta il conto al Condominio...poi questo sarà autorizzato a rivalersi sul professionista...ammesso lo stesso non sia già fallito o scomparso.

Io non capisco come mai ogni qualvolta che ci si accorge di anomalie di gestione da parte degli amministratori debbano passare anni.... anche tu, da come hai scritto,hai aspettato anni prima di intervenire. Penso che nel momento in cui nell'assemblea ordinaria si voti per l'approvazione del bilancio consuntivo e a qualsivoglia condomino siano emersi dubbi sulla regolarità della gestione, è quello il momento giusto per votare contro l'approvazione e impugnarlo nei trenta giorni canonici ( sempre che i dubbi siano legittimi e con la possibilità di comprovarli ). A volte certe gestioni sono avallate dagli stessi condomini o dalla maggioranza di essi, per così dire, per riscontrarne un beneficio economico sui costi annui. Chi non si trovasse d'accordo deve intervenire subito con tutti gli strumenti che la legge in merito offre e non aspettare che le cose cambino da sole o peggio si ritorcano contro.

Come già citato: chi è padrone del suo non fa ladro nessuno.

Io non capisco come mai ogni qualvolta che ci si accorge di anomalie di gestione da parte degli amministratori debbano passare anni.... anche tu' date=' da come hai scritto,hai aspettato anni prima di intervenire. Penso che nel momento in cui nell'assemblea ordinaria si voti per l'approvazione del bilancio consuntivo e a qualsivoglia condomino siano emersi dubbi sulla regolarità della gestione, è quello il momento giusto per votare contro l'approvazione e impugnarlo nei trenta giorni canonici ( sempre che i dubbi siano legittimi e con la possibilità di comprovarli ). A volte certe gestioni sono avallate dagli stessi condomini o dalla maggioranza di essi, per così dire, per riscontrarne un beneficio economico sui costi annui. Chi non si trovasse d'accordo deve intervenire subito con tutti gli strumenti che la legge in merito offre e non aspettare che le cose cambino da sole o peggio si ritorcano contro.

Come già citato: chi è padrone del suo non fa ladro nessuno.[/quote']

 

Quoto in toto il tuo pensiero ma si creano delle situazioni che in questo contesto è difficile spiegare...poi quando alla maggioranza dei condomini le cose stanno bene così come sono e solo qualcuno esce dal coro addirittura diventa "difficile" vivere nel condominio e "ingoi il rospo"...ma prima o poi tutti i nodi vengono al pettine e anche le soddisfazioni...

Non ho esperienze personali su fatti analoghi...ma ritengo che non vi siano ripercussioni sugli eventuali procedimenti contro l' amministratore uscente salvo non emerga che tutte le irregolarità erano note e condivise (se non persino suggerite) dai condomini o parte di essi.

 

Avessero approvato specificatamente delel operazioni "llecite" (anche contro il fisco) la colpa passerebbe automaticamente completamente in carico al Condominio fatti eslcusi quanti abbiano votato contro siffatte delibere.

 

In caso solo alcuni dei fatti illeciti siano ascrivibili alla volonta dei proprietari... saranno perseguiti per gli stessi...mentre all' amministratore resterà ilc arico degli altri e/o l' eventuale correità.

×