Vai al contenuto
lupo.alberto

... l’amministratore è giusto pagarlo se….è latitante…..

Mi scuso in anticipo se sono prolisso, ma ho uno, diciamo molti, problemi con un mio vicino.

Alcuni mesi fa ho mandato una mail all’amministratore chiedendo che la siepe del mio vicino, posta a 20/25 cm oltre il muretto di confine (alto 1,50 mt), che non avrebbe dovuto superarne la sommità (c.c. 892) debordava vista l’altezza, (più di tre mt vedi foto uno) fosse potata oppure che il vicino mi concedesse il permesso per farlo io. L’amministratore, molto amico del mio vicino, ha risposto tramite mail che avrebbero provveduto a farlo e contestualmente avrebbero montato una recinzione perché aveva subito dei furti e comunque prima mi avrebbe fatto sapere. Risultato, la seconda foto, sabato 22 giugno 2013 eravamo usciti per fare la spesa e al rientro abbiamo trovato questa xxxxxxx, hanno atteso che noi uscissimo per farlo e di sabato pure. Dopo mezz’ora ho inviato l’ennesima mail all’amministratore, inc….to come non mai diffidandolo a far togliere quella xxxxxxx e di inviarmi copia di quanto gli scriveva e la risposta ricevuta, niente fino a dieci giorni fa quando ho rinviato la stessa richiesta e in più descritto il problema delle foto tre e quattro. Nelle foto tre e quattro, sempre lo stesso vicino parcheggia la moto in modo tale da impedirmi di uscire con la macchina dal garage, ci esco poco, però lo fa apposta a metterla in quel modo, il tunnel è spazio comune e dà accesso ai garage, sono l’unico ad averlo mantenuto tale, gli altri lo hanno trasformato in cucina.

Ho scritto all’amministratore perché, visto le continue provocazioni, se un giorno io dovessi finire sui giornali come l’ennesimo caso di xxxxxx tra vicini sarebbe anche colpa sua, perché a oltre due mesi dalla mia email non è cambiato niente anzi, le cose sono peggiorate, dicendogli anche che non fare niente è peggio che fare e sbagliare e il suo immobilismo lascia trapelare il fatto che ognuno può fare quello che vuole a discapito di coloro che seguono le regole.

Che devo fare, il mio lasciar correre e stato scambiato per stupidità e ne stanno approfittando in modo volgare.

Per favore aiutatemi a trovare una soluzione per un amministratore che mi costa 118 euro l’anno ed è assente e per dei vicini che andrebbero presi a calci in cu..o ogni momento della giornata.

Grazie.

Alberto

Mix 4 foto ult.jpg

Diavolo, nemmeno se vi avessi chiesto i soldi per pagare l'avvocato. Tre giorni e quarantuno visite e nessun consiglio, è un record per questo forum che seguo da anni.

Capisco che i toni che ho usato sono duri ma anche stamattina la moto e la rete erano li, la moto nonostante venga usata spesso viene sempre rimessa allo stesso posto nonostante ci siano decine di alternative, due cose, l'amministratore, visti i rapporti non gli ha detto niente oppure visto che sono amici se ne sbattono.

 

E' questo che avevo chiesto, che fare, se anche qualcuno di voi mi consigliasse anche di pestarli E' CHIARO CHE NON LO FAREI MAI , sono per rispettare le regole e non vedo perchè i miei diritti debbano continuamente essere calpestati.

 

Vorrei conoscere il vostro parere, visto che la grata non mi crea problemi e loro potevano immginarlo, perchè mettere quel telo orrendo dalla mia facciata e non dalla loro, io credo che il buonsenso suggerisca questo poi ognuno si diverte a provocare come meglio crede.

 

Sono ancora fiducioso e per questo aspetto i vostri suggerimenti.

 

alberto

ciao

 

per la rete oscurante posta in opera e per l'altezza o distanza della siepe, devi guardare il regolamento di condominio cosa dice. Le norme sulle distanze delle siepi, all'interno del condominio non valgono.

Per il parcheggio abusivo sugli spazi comuni, sollecita l'amministrtore ad intervenire, diffidandolo.

Camillo50 grazie per la risposta.

 

Scusa, ma il fatto che sia stata messa dal mio lato, la rete, e non dal loro non posso fare niente. Sulle distanze, scusa non si applica il codice civile, c'è un articolo che dice chiaramente che se c'è un muretto divisorio l'altezza della siepe non può superare lo stesso anche tra muretti nei condominii, oggi sono a oltre tre metri e le mie piante ne soffrono perchè il sole non gli arriva mai, rete e piante oscurano il sole.

 

L'amministratore, come ho scritto nel post, non solo l'ho diffidato ma gli ho anche detto che se questi continuano è anche colpa sua che non fà niente, se ne è fregato non mi risponde neppure alle email.

 

Che devo fare, cercare la conciliazione, spendere soldi quando già li do all'amministratore che non fa il suo lavoro!!!

 

alberto

ciao

 

si, puoi farla spostare, ma per te poco o nulla cambierebbe. La rete è stata messa per impedire il debordamento verso il tuo giardino. Sarebbe stato corretto l'avesse messa dalla parte della sua rete, ma penso a te interessi la sostanza. Al limite, al prossimo taglio, chiedigli di spostarla al suo interno.

 

Il codice civile perla di distanza tra i confini, ma la proprietà del giardino tuo e suo, quasi sempre è di proprietà del condominio con uso esclusivo per voi. Chiedi che nel regolamento venga regolamentata l'altezza e la cura delle siepi.

 

Scrivi all'amministratore e se non ti risponde, riscrivi. In assemblea, poi, pubblicamente gli chiederai conto del mancato suo adempimento di tutela e cura del bene comune.

Grazie camillo50

 

se invece facessi la conciliazione con l'amministratrice, lei è un prestanome, è il marito dipendente pubblico che dirige tutto ma non mi interessa, per farle capire che spostarla non costa nulla alla mia vicina, quantomeno sapere cosa gli ha chiesto e cosa gli ha risposto. Il fatto che non l'amministratrice non risponda, anche per dire sbrigatevela tra di voi è scorretto. Non so come la pensi ma è assurdo il suo immobilismo, la mia compagna quella rete la vuole vedere dall'altro lato.

Stamane, alle 8.00 ho fatto una foto è tutto il giardino è nell'ombra perchè il sole è bloccato dagli alberi/siepi, non cresce niente nel mio orticello.

 

Ciao e grazie ancora

alberto

Per la grata poteva montarla oppure doveva essere autorizzata dal condominio visto che mettendola modifica la facciata delle villette??

 

Le piante sono state messe a dimora due anni dopo che ci hanno conseganto la casa e visto quanto crescono tra un paio di anni saranno oltre la sommità del tetto, nove metri.

 

Ho trovato questa, può servire !!.

 

Gli artt. 892-899 c.c. dettano le regole da osservarsi, nei rapporti di vicinato, per la messa a dimora di alberi e siepi. In particolare, gli artt. 892-895 disciplinano le distanze legali, l’art. 896 la recisione di rami protesi e di radici, e gli artt. 897-899 il regime della proprietà.

Per quanto attiene alla materia condominiale, la dottrina prevalente ritiene che la normativa sulle distanze legali non si applichi quando si tratti di alberi piantati in giardini di proprietà comune, mentre le ritiene senz’altro applicabili quando gli alberi stessi siano piantati nelle proprietà esclusive, e dunque si tratti di regolamentare le distanze intercorrenti tra fondi, per l’appunto, di proprietà esclusiva.

La presenza di alberi, siano essi di proprietà esclusiva o di proprietà comune, può causare problemi all’interno del condominio soprattutto per quanto attiene alla possibilità che essi tolgano aria e luce ad alcuni dei condòmini. A questo proposito, è stato sottolineato che «in ogni caso gli alberi non debbono recar danno (anche di sottrazione di aria e luce) alle proprietà dei singoli condòmini» (TAMBORRINO).

Per converso, nel caso in cui si tratti di un giardino impiantato prima della costituzione del condominio, può senz’altro configurarsi una servitù a carico di quest’ultimo, con la conseguenza che il condòmino interessato potrà soltanto chiedere la recisione degli eventuali rami che si protendono oltre misura o la potatura di siepi, ma non potrà ottenerne la rimozione in toto.

ciao

 

gli articoli del cod. civ che citi, non fanno al caso tuo, in quanto anche tu sei comproprietario dell'area dove sono a dimora le piante, ma lui ha l'uso esclusivo di tale area. Se il regolamento nulla dice, sono cose che si risolvono solo o amichevolmente o con una azione di mediazione civile a cui puoi accedere. E' corretta la citazione del Tamborrino (che ha fatto ottime pubblicazioni in materia di condominio) ma la valutazione se degli alberi siano di danno non è così matematica. Interpella la tua amministratrice o chi effettivamente fa le funzioni dell'amministratore e fatti rispondere per scritto in merito al perchè non accoglie le tue richieste.

Ciao, anch'io ho seri problemi con la mia amministratrice... Io non l'ho pagata, scrivendole prima via mail e poi tramite raccomandata che avrei provveduto a pagarla solo dopo che lei avesse provveduto a fare il suo lavoro in merito alle innumerevoli segnalazioni che le avevo fatto (e a cui non aveva mai risposto in più di un anno!). Ora son passati più di 2 anni e continua a non farsi sentire e a non vedere i miei soldi... evidentemente non le importa molto... peccato che il condominio abbia bisogno di interventi e ogni anno peggiorano le cose e quello che ci verrà a costare rimettere a posto! :-(

Per il tuo caso, non ho capito bene se i giardini sono di proprietà o in uso esclusivo. Nel primo caso, si applicano senz'altro gli articoli del codice civile relativamente alle distanze delle piante (non ho visto bene però se è una pianta o una siepe però, che ha distanze irrisorie...). Nel secondo caso... ci sono almeno 2 correnti di pensiero (anche fra avvocati e credo giudici) che individuano diversi diritti e doveri per quel tipo di terreno. Alcuni identificano l'uso esclusivo, come molto simile alla proprietà (salvo per alcune cose che in questo caso non ti riguarderebbero), altri con una visione il cui succo è di definirlo una fregatura visto che hai la manutenzione e la cura della parte in uso esclusivo, senza poter decidere molto su cosa metterci e farci o addirittura chi farci entrare...

Per quel che riguarda la barriera verde, ti direi che non potevano metterla dalla tua parte, anche perché son riusciti a farlo sporgendosi dalla loro parte o sono entrati nel tuo giardino? Ma anche qui torniamo a quanto detto sopra sulla natura del tuo giardino, se è di proprietà, non potevano perché per mettere qualcosa dal tuo lato ci vuole il tuo permesso, se è ad uso esclusivo... dipende da chi senti.

Per quel che riguarda lo scooter, non me ne intendo di leggi, ma ti consiglio di provare a spostarlo tu quando ti è d'impiccio, mettendolo magari in un posto scomodo da recuperare. Fallo ovviamente senza farti vedere e se il proprietario dovesse venirti a dire qualcosa, con aria assolutamente stupita, digli che solo un (insulto a tua scelta) metterebbe lo scooter in modo da intralciare l'uscita della tua macchina e visto che non lo reputi tale, dev'essersi dimenticato di averlo messo lui lo scooter dove l'ha trovato. Se insiste, chiedigli come mai voleva danneggiarti e ribadisci che se non ha prove che sei stato tu, è anche passibile di denuncia per calunnia. Forse non smetterà, ma almeno ti toglierai qualche soddisfazione.

 

Ciao

 

Fausto

Grazie ancora sia a camillo50 che a Faust1

 

ho riletto il rogito e c'è scritto "come sopra costituita accetta, la piena proprietà sulla seguente porzione immobiliare con i relativi accessori e pertinenze ...... con annessa corte di pertinenza esclusiva". Credo che sia mia al 100% senza avere vincoli con il condominio, lo stesso la mia vicina.

Per la moto, avevo pensato di spostarla ma, visti i rapporti non vorrei che vedendomi sai nel tunnel ci sono tanti ""occhi"", pensassero che la stavo manomettendo per fargli del male. Ti assicuro, conoscendoli è la cosa meno grave che penso potrebbero pensare.

 

Nella mia vita ho sempre cercato di essere un fantasma, passare inosservato senza mai dare fastidio a nessuno, accidenti da quando ho comprato questa casa mi sembra di stare all'inferno. Sono arrivati a spruzzare un liquido corrosivo su delle piante che valgono una fortuna, le piante le ho salvate, le mattonelle invece sono piene di macchie e dovrei rifare il pavimento. La proiezione degli schizzi mi è stato detto non è prova legale, mi chiedo, conoscendoli chi sarebbe mai salito per spruzzare dal loro angolo interno !!

 

Anche in questo, nonostante tutto l'amministratore non ha mai voluto prendere una posizione, quantomeno in assemblea censurare l'accaduto. Niente, mai una parola.

 

Grazie

alberto

Grazie ancora sia a camillo50 che a Faust1

 

ho riletto il rogito e c'è scritto "come sopra costituita accetta, la piena proprietà sulla seguente porzione immobiliare con i relativi accessori e pertinenze ...... con annessa corte di pertinenza esclusiva"......

ciao

e qui sta il busillis, non sei proprietario esclusivo della corte pertinenziale, ma hai solo l'uso esclusivo, in quanto il terreno è di proprietà condominiale. Solo se non facente parte del lotto su cui è edificato il condominio si potrebbe parlare di proprietà esclusiva, e a quel punto sarebbero validi gli articoli che hai cotato in un post precedente per le distanze di siepi e piante dal confine.

 

Per la moto, avevo pensato di spostarla ma, visti i rapporti non vorrei che vedendomi sai nel tunnel ci sono tanti ""occhi"", pensassero che la stavo manomettendo per fargli del male. Ti assicuro, conoscendoli è la cosa meno grave che penso potrebbero pensare. ....

non toccare assolutamente la moto... rischi conseguenze che potrebbero anche essere pesanti, e se proprio ne hai necessità, fallo con almeno due testimoni attendibili che poi possona comprovare che lo spostamento è stato per l'intralcio e che non hai manomesso il veicol.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ciao, anch'io ho seri problemi con la mia amministratrice... Io non l'ho pagata, scrivendole prima via mail e poi tramite raccomandata che avrei provveduto a pagarla solo dopo che lei avesse provveduto a fare il suo lavoro in merito alle innumerevoli segnalazioni che le avevo fatto (e a cui non aveva mai risposto in più di un anno!). Ora son passati più di 2 anni e continua a non farsi sentire e a non vedere i miei soldi... evidentemente non le importa molto... peccato che il condominio abbia bisogno di interventi e ogni anno peggiorano le cose e quello che ci verrà a costare rimettere a posto! ....

Ciao

 

non pagare è sempre sbagliato in quanto l'amministratore potrebbe comunque costituirti in mora, a prescindere. Che da due anni non paghi e non si faccia sentire è la cartina di tornasole della professionalità della tua amministratrice. Hai la possibilità di farla revocare. Se ci tieni quindi al condominio dovresti attivarti. Infine, che fanno gli altri condomini ?

Per la rete non so che dirti, non me ne intendo, per la moto a me è venuta un'idea: chiama chiama i carabinieri, mostra la situazione e chiedigli di non parcheggiarla più in quel modo davanti a loro. Se lo fa ancora una volta, chiama di nuovo i carabinieri e denuncialo per violenza privata.

La sussistenza del reato è un pò forzata, ma potresti trovare anche un p.m. che ti segue.

In bocca al lupo.

Ciao

Ciao

 

non pagare è sempre sbagliato in quanto l'amministratore potrebbe comunque costituirti in mora, a prescindere. Che da due anni non paghi e non si faccia sentire è la cartina di tornasole della professionalità della tua amministratrice. Hai la possibilità di farla revocare. Se ci tieni quindi al condominio dovresti attivarti. Infine, che fanno gli altri condomini ?

Lo so, ma io sono abituato a farmi pagare per il lavoro che faccio e a pagare chi lavora per me, non a pagare chi si prende solo verbalmente degli impegni e poi non fa nulla. Poi, come ho detto anche a lei, nel momento in cui lavorerà, le darò il compenso pattuito.

Ha già saltato la presentazione di 2 bilanci, quindi ci sono già i termini di legge per cacciarla, il problema è che oltre a mandarla via, voglio che paghi lei i costi aggiuntivi di alcune manutenzioni non fatte, che proprio per quello farle adesso verrebbero a costare di più. I miei vicini purtroppo se ne fregano... se le parti comuni si rovinano gli interessa solo quando li tocca da vicino e nel caso propongono di sbrigarcela noi con "ognuno fa qualcosa" senza equità di spesa in base ai millesimi e senza certezze che il lavoro sia fatto a regola d'arte (tutti noi facciamo altro di lavoro) con oltretutto nessuna garanzia o rivalsa se il lavoro vien fatto male! A me ovviamente questo non sta bene.

Quando poi ho parlato di rivolgerci a un avvocato per far valere i nostri diritti, chi per un motivo chi per un altro si sono prontamente tirati indietro... il massimo che sarebbero disposti a fare è venire a un'assemblea organizzata da me per "cacciare" questa amministratrice e assumere qualcun altro che dovrei cercare io! Temo purtroppo che dovrò rivolgermi da solo a un avvocato per tutelarmi...

 

Tornando al problema di lupo alberto, se la corte indicata è il giardino, allora è condominiale in uso esclusivo... ma per me una corte è un cortile, non un giardino... Per una parte della giurisprudenza l'uso esclusivo è poco distante dalla proprietà (con tutti i diritti e doveri del caso), per un'altra parte no (ignorando il senso della parola ESCLUSIVO a mio parere). Se hai dei dubbi, chiedi al notaio che ha redatto il rogito. In entrambi i casi, dubito che l'amministratore centri qualcosa visto che è una disputa fra privati.

Per quel che riguarda la moto... capisco le tue remore, lì se è una parte comune l'amministratore deve intervenire e darsi da fare affinché la moto non venga parcheggiata lì, ma se non fa niente temo che non ci siano molte strade... o cerchi di cambiare l'amministratore con qualcuno di più imparziale e serio o subisci o ti fai venire dei vuoti di memoria sulle leggi relative e stando molto attento fai come ti consigliavo.

 

Ciao e buona fortuna

 

Faust1

Grazie a camillo50 e a Incubus,

 

per camillo50, mi scrivi che nonostante "come sopra costituita accetta, la piena proprietà sulla seguente porzione immobiliare con i relativi accessori e pertinenze ...... con annessa corte di pertinenza esclusiva" non ho la piena proprietà del mio orticello e della corte, ti assicuro che sono recintati e la corte e chiusa con il cancelletto. I proprietari dei lotti 1 e 6, io sono il 3, hanno pagato tra i 12.000 e i 15.000 euro in più per comprare la terra che hanno lateralmente, per questo permettimi di dissentire su quanto mi rispondi, e come se mi stessi dicendo che ho pagato la casa che però e della cooperativa pur esendo di mia esclusiva proprietà. Ti allego il disegno fornito nel rogito, colorato da me per meglio spiegarmi.

 

Ad Incubus

 

non credo che i carabinieri possano intervenire su una superficie condominiale per problemi di traffico, posso provarci, ma mi rideranno sicuramente in faccia per la mia richiesta. Mi parli di p.m., hai presente quanto dura una causa in Italia !! Comunque grazie per il suggerimento.

 

Grazie

alberto

Via Fares tutte e sei le villette ridotta   .jpg

Per Faust1

 

il tuo messaggio è arrivato mentre inviavo il mio e solo dopo l'ho letto.

Mi chiedo come può un pezzetto di terra, in verde, che è recintato da mura alte 1,50 mt con ingresso solo dalla mia casa possa essere considerato condomiale, l'ho pagato, quindi quelle persone che hanno sborsato tra i 12.000 e i 15.000 euro in più sono stati abbindolati. Il giardinetto confina con una striscia di terreno incolto di proprietà comunale.

Stessa cosa dicasi per la corte, in marrone, muretto di 80 cm, è sopraelevata dalla strada condominiale di 2,5 mt con accesso dalla scaletta, ingresso munito di cancelletto, dalla corte si accede al mio ingresso principale.

 

Grazie

alberto

Anche da me ci sono tanti bei giardini recintati ma sono condominiali in uso esclusivo... e vengono pagati... Per questo considero l'uso esclusivo di questi terreni poco diverso dalla proprietà... ma ci sono persone e avvocati e giudici che la vedono in modo diverso... Comunque, il fatto che sia recintato e accessibile solo da te, non lo rende automaticamente di proprietà. Essendo la corte la parte in marrone\rossiccio, mi verrebbe però da dire che quella è la parte condominiale in uso esclusivo, mentre il giardino dovrebbe rientrare fra i "relativi accessori e pertinenze" di proprietà. Chiedi però conferma al notaio.

 

Ciao

non credo che i carabinieri possano intervenire su una superficie condominiale per problemi di traffico, posso provarci, ma mi rideranno sicuramente in faccia per la mia richiesta. Mi parli di p.m., hai presente quanto dura una causa in Italia !! Comunque grazie per il suggerimento. Grazie alberto

Ma non è un problema di traffico e cmq l'art. 1 del TU Pubblica Sicurezza IMPONE all'autorità di PS (polizia, carabinieri o chicchessia che indossi una divisa che gli dia la qualifica di agente/ufficiale di Polizia Giudiziaria) di fare tutta un serie di cose a tutela dei privati, compresa la BONARIA COMPOSIZIONE dei dissidi tra privati, a richiesta di parte. Se ti ridono in faccia, citagli la norma e digli che andrai in Procura ad esporre il problema. Mi rendo conto che ci vuole un pò di "coraggio" per farlo, ma tranquillo, ho visto interventi anche per questioni di questo genere.

Siete velocissimi nel rispondermi e di questo vi ringrazio.

 

Sapevo che in un terreno di tua proprietà se trovi qualcosa nel sottosuolo è di proprieta dello stato ma questa mi è nuova e vi ringrazio per avermelo spiegato. Però è un non senso, avere la piena proprietà, scritto nel rogito, e scoprire che è proprietà anche di altri la cosa che solo tu hai pagato. Chiederò al notaio, spero non mi salassi con le cifre che chiedono, dopo potrei avere bisogno di una trasfusione.

 

Ad Incubus dico che ci proverò, ma ho tanta poca fiducia.

 

Basterebbe che l'amministratore dicesse a chiare lettere al mio vicino di pianarla di rompermi l'anima e metterla in modo corretto e visto che non lo fà e non ha intenzione di farlo mi fà imbestialisce. La rete verde è chiaramente messa li a provocare, la logica e il buonsenso insegnano che andava messa nella loro facciata ma a distanza di quasi tre mesi è ancora li e le mail inviate all'amministratore non sono servite a niente.

 

Per questo ho dato come titolo al post "... l’amministratore è giusto pagarlo se….è latitante….." se ne frega dei problemi che mi vengono creati per pura cattiveria e devo pure pagarlo salato.

 

Grazie

 

alberto

Di nulla, mi fa piacere dare una mano se posso.

A dire il vero non credo che se avessi un amministratore solerte e disponibile, con un vicino del genere, cambierebbe di molto la situazione: l'amministratore non vive lì e anche con 100 avvertimenti il caprone continuerebbe a farti il dispetto del parcheggio. Per questo suggerivo un rimedio "estremo", ben sapendo che ci vogliono anche le persone giuste per far rispettare le norme del vivere civile. Se vivessi in un paesello e ci fosse un Comandante dei CC come si deve, gli basterebbero due parole per mettere in riga il cretino.

Scusate il ritardo, problemi

 

ringrazio tutti per i consigli

 

a breve andrò dal notaio per chiedere di che cosa sono in possesso realmente e se posso far valere le norme del codice civile,

 

proverò, non è un paesello ma dove abito la mentalità è quella, a parlare con i carabinieri portando foto e filmati e così saprò quanto voglia hanno di aiutarmi, Incubus, le norme come i trattati sono cose scritte, applicarle poi è un'altra cosa specialmente se non trovi nessuno che voglia farlo, UN ESEMPIO il mio amministratore,

 

chiederò al mio avvocato se è il caso di iniziare la pratica della conciliazione, per ora non con il mio vicino ma con l'amministratore, ripeto mi costa più di cento euro e solo per pagare le bollette, domiciliate, mi sembra troppo. Chiederò se si può revocare l'amministratore per quello che si rifiuta di fare, E' chiaro nel suo immobilismo. Sarò solo contro tutti, sai gli amici degli amici sono tra loro amici. Pensa dal box dell'autoclave è sparito durante una riparazione il motore principale, sono stati lasciati solo i due piccoli secondari che erano stati messe a ""tampone"",sono il solo a ricordalo, minacciato di querela dai riparatori e dall'amministratore. Sapete perchè mi ricordo del motore, lo stesso c'è l'ho io in un'altra casa, molto più piccolo, quello sparito era enorme e dava un picco di pressione tanto che tutti e sei delle villette abbiamo dovuto montare dei riduttori di pressione. I due motori attuali a stento arrivano a 4,5 atmosfere, secondo voi con 4,5 atmosfere sarebbe servito montare i riduttori di pressione!!! da allora fotografo e filmo tutto perchè tra non molto i motoricchi cederenno e allora......

 

Chiaramente sono qui in attesa di eventuali altri suggerimenti.

 

Grazie ancora

alberto

×