Vai al contenuto
carletti.ste

Iscrizione Gestione separata INPS

Salve,

chiedo a voi esperti un aiuto in considerazione del fatto che ho appena superato il limite di 5.000 per committente (sto emettendo fino ad ora ricevuta per prestazione occasionale):

 

- devo immediatamente iscrivermi alla gestione separata INPS o c'è un termine massimo?

- mi sembra di capite che, essendo già iscritto all'Inps in quanto dipendente, l'aliquota del 18% è suddivisa 1/3 a carico mio e 2/3 al committente (condominio) ma non mi sono chiare le modalità di versamento. La quota a carico mio la verso con la dichiarazione dei redditi? E la quota a carico del condominio?

Avresti dovuto già iscriverti alla Gestione Separata Inps, in quanto per gli amministratori non vale la regola del massimale economico dei 5000 euro e dei 30 gg. in quanto manca uno dei due elementi ovvero i 30gg., per cui non può essere considerata prestazione occasionale. Quindi assolutamente non è corretta la ricevuta per tale tipo di prestazione (argomento più volte affrontato su questo stesso forum). Inoltre non hai specificato se gestisci SOLO il condominio in cui abiti (quindi giusto il riparto del contributo (aliquota 18%) 1/3 a tuo carico e 2/3 a carico del Condominio) o una pluralità di condomini, nel qual caso (oltre la necessità di una posizione Iva) il contributo sarebbe tutto a tuo carico, salvo la facoltà di rivalsa in fattura nella misura del 4%.

 

Saluti

dolly

Scritto da dolores il 25 Set 2012 - 18:09:27: Avresti dovuto già iscriverti alla Gestione Separata Inps, in quanto per gli amministratori non vale la regola del massimale economico dei 5000 euro e dei 30 gg. in quanto manca uno dei due elementi ovvero i 30gg., per cui non può essere considerata prestazione occasionale. Quindi assolutamente non è corretta la ricevuta per tale tipo di prestazione (argomento più volte affrontato su questo stesso forum). Inoltre non hai specificato se gestisci SOLO il condominio in cui abiti (quindi giusto il r [...]

scusa non ho capito la rivalsa del 4% in fattura.

se io amministro un condominio dove non sono residente, iscritto alla gestione separata inps, con patita iva (minimi e superminimi) dove come compenso prendo 1000€, quando fatturo devo aggiungere il 4%?

Non è un obbligo quello di "aggiungere" come dici tu il 4% sul compenso imponibile, bensì solo una facoltà di rivalsa della Gestione Separata Inps, in forza del D.L. 166/96, art. 4 co. 3, secondo il quale i titolari di redditi di lavoro autonomo hanno titolo ad addebitare ai committenti questa percentuale (nella misura del 4% dei corrispettivi lordi). E' quindi solo un addebito facoltativo fatto al cliente/Condominio, per cui sarebbe opportuno puntualizzare questa cosa in sede di nomina.

 

Saluti

dolly

Scusate la sfacciataggine, ma approfitto della discussione visto che ho "quasi" lo stesso problema.

Premetto che amministro più condomini, ma non posso aprire partita iva (per legge) perchè sono già dipendente a tempo indeterminato presso un'ente pubblico(iscritto alla cassa INPDAP). Ovviamente, come previsto dalla legge, tutti i miei incarichi sono stati approvati dall'amministrazione (e tutte le volte che ne ho uno nuovo devo chiedere, prima di accettare, regolare autorizzazione).

Quindi, come è meglio comportarmi con la gestione separata?

Mi spiego meglio per fare un esempio...se chiedo un compenso di 1250 € lordi, devo togliere la ritenuta del 20 % (250 €) e poi calcolare l'aliquota per la gestione separata inps, che se non erro è il 17 o 18 %. L'aliquota la calcolo sui 1000 o sui 1250?

Scritto da aloiccon il 27 Set 2012 - 12:45:11: Premetto che amministro più condomini, ma non posso aprire partita iva (per legge)

Ma cosa stai dicendo???

Tu non puoi esercitare per legge senza partita iva e siccome la causa è la tua professione principale sarebbe meglio tu non esercitassi proprio(!) piuttosto che farlo ILLEGITTIMAMENTE (immagino) con prestazioni occasionali non coperte previdenzialmente!

Ti rammento che l'attività di amministratore NON ha i requisiti della prestazione occasionale in quanto:

-si svolge CONTINUATIVAMENTE tutti i santi giorni dell'anno quindi perde l'occasionalità

-si svolge con mandato per 365 giorni e non limitatamente ai 30 richiesti dalla prestazione occasionale.

 

Staff

Patrizia, ti ringrazio per il tuo punto di vista, ma ti assicuro che non faccio nulla di illegittimo. Il mio contratto di lavoro è molto particolare e ti confermo che non mi permette di aprire partita iva, ma posso fare qualsiasi altro lavoro a patto che non sia concorrenziale con quello che già faccio,che non interferisca nel normale orario di lavoro e che sia preventivamente autorizzato dal mio ente. Ovviamente non si parla di un volume d'affari esagerato (altrimenti dovrei fare part time e aprire partita iva).

Quello che chiedevo era solo una curiosità diciamo "di calcolo" in attesa dell'appuntamento che ho con il commercialista e il giurista del lavoro per la settimana prossima.

Grazie lo stesso

Scritto da aloiccon il 27 Set 2012 - 18:15:51: Patrizia, ti ringrazio per il tuo punto di vista, ma ti assicuro che non faccio nulla di illegittimo. Il mio contratto di lavoro è molto particolare e ti confermo che non mi permette di aprire partita iva, ma posso fare qualsiasi altro lavoro a patto che non sia concorrenziale con quello che già faccio,che non interferisca nel normale orario di lavoro e che sia preventivamente autorizzato dal mio ente. Ovviamente non si parla di un volume d'affari esagerato (altrimenti dovrei fare part time e ap [...]

che ti diranno che non puoi fare l'attività senza partita iva che è l'UNICA soluzione ammessa per esercitare la professione.

 

Scritto da aloiccon il 27 Set 2012 - 18:15:51: Patrizia, ti ringrazio per il tuo punto di vista, ma ti assicuro che non faccio nulla di illegittimo. Il mio contratto di lavoro è molto particolare e ti confermo che non mi permette di aprire partita iva, ma posso fare qualsiasi altro lavoro a patto che non sia concorrenziale con quello che già faccio,che non interferisca nel normale orario di lavoro e che sia preventivamente autorizzato dal mio ente. Ovviamente non si parla di un volume d'affari esagerato (altrimenti dovrei fare part time e ap [...]

Forse non mi sono spiegata bene,il mio non è un punto di vista ma sacrosanta normativa fiscale.

Te lo esplicito con un esempio:

se un soggetto non può esercitare altra professione per incompatibilità non può esercitarla sotto forma abusiva perchè non risultando agli atti elude l'incompatibilità.

Tradotto nel tuo caso:

la professione di amministratore richiede la partita iva,punto. Quindi tu non puoi esercitarla e non puoi usare l'espediente (così si chiama)dell'utilizzo della prestazione occasionale perchè l'attività di amministratore non è occasionale.

Lo sappiamo bene in questo forum che i dipendenti pubblici hanno dei limiti all'esercizio delle attività extra,non è una novità:

https://www.condominioweb.com/forum/search/

Staff

Credevo di avere le idee chiare, ma ultimamente ho letto molte asserzioni discordanti: io sono pensionato INPS, con 70 anni, e amministro un condominio di 5 condomini di cui uno sono io, dove ho una residenza secondaria. Il mio compenso e' di 1500 euro annui. Mi sono iscritto ai "contribuenti minimi" e alla gestione separata INPS la prima fattura sarà emessa quest'anno.

Se ho capito bene il prossimo anno (pro 2012) dovrò versare il 5% di imposta ed il 18% di contributi INPS , con rivalsa del 4% a carico del condominio.

È esatto (ho letto che potrei addebitare al condominio i 2/3 del 18%) o sbaglio qualcosa? Grazie in anticipo.

 

gianantonio schiavuzzi

Scritto da gschiavuzzi il 16 Ott 2012 - 16:51:14: Credevo di avere le idee chiare, ma ultimamente ho letto molte asserzioni discordanti: io sono pensionato INPS, con 70 anni, e amministro un condominio di 5 condomini di cui uno sono io, dove ho una residenza secondaria. Il mio compenso e' di 1500 euro annui. Mi sono iscritto ai "contribuenti minimi" e alla gestione separata INPS la prima fattura sarà emessa quest'anno.

Se ho capito bene il prossimo anno (pro 2012) dovrò versare il 5% di imposta ed il 18% di contributi INPS , con rivals [...]

Direi invece che le idee sono abbastanza chiare. Tutto giusto, tranne il discorso del contributo Inps per 2/3 a carico del condominio (e per 1/3 a carico del lavoratore), che non è applicabile nel tuo caso in quanto sei titolare di partita iva. Hai solo la facoltà di addebitare in fattura il 4% della rivalsa Inps.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/fattura-contribuente-minimo-e-ritenuta-dacconto-su-f24-37671/

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/fattura-contribuente-minimo-e-ritenuta-dacconto-su-f24-37671/

 

Saluti

dolly

Salve a tutti, approfitto della Vs discussione per un consiglio;

premetto che ho frequentato un corso ANACI dopo aver perso il lavoro a 48 anni e che sono in procinto di gestire il primo condominio, volevo chiederVi se esistono delle agevolazioni fiscali per l'apertura di questa attività e quali sono i primi obblighi burocratici da assolvere (es. p.iva etc..) grazie per la Vs disponibilità.

 

toni

Ciao,aatoni scusa se ti faccio questa domandda ma sono +0- nelle tue stesse condizioni "premetto che ho frequentato un corso dopo aver perso il lavoro a 48 anni e che sono in procinto di gestire il primo condominio, volevo chiederVi se esistono delle agevolazioni fiscali per l'apertura di questa attività e quali sono i primi obblighi burocratici da assolvere (es. p.iva etc..)

se hai risolto mi puoi aiutare per quanto riguarda anche la gestione separata dell'inps magari facendomi un esempio?

Grazie e scusa per il disturbo.

Ciao,aatoni scusa se ti faccio questa domandda ma sono +0- nelle tue stesse condizioni "premetto che ho frequentato un corso dopo aver perso il lavoro a 48 anni e che sono in procinto di gestire il primo condominio, volevo chiederVi se esistono delle agevolazioni fiscali per l'apertura di questa attività e quali sono i primi obblighi burocratici da assolvere (es. p.iva etc..)

 

Grazie e scusa per il disturbo.

Regime fiscale agevolato di vantaggio: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Regimi+speciali/Regime+contabile+agevolato/SchedaInfo+regime+contabile+agevolato/

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/chiarimenti-su-quotnuovoquot-regime-dei-contribuenti-minimi-dl-98-34912/

 

Che tipo di esempio vorresti?

×