Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
WoolTomb

Iscrizione Associazione Amministratori Condominio

Ciao a tutti,

per svolgere l'attività di Amministratore è necessario fare solo il corso o è anche obbligatoria l'iscrizione all'associazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non è obbligatoria alcuna iscrizione alle associazioni di categoria e non esiste nemmeno un albo professionale, è obbligatorio però seguire un corso di aggiornamento ogni anno,corsi che tengono proprio le associazioni di categoria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
non è obbligatoria alcuna iscrizione alle associazioni di categoria e non esiste nemmeno un albo professionale, è obbligatorio però seguire un corso di aggiornamento ogni anno,corsi che tengono proprio le associazioni di categoria...

Corsi che tengono ANCHE le Associazioni ma NON SOLO le Associazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Corsi che tengono ANCHE le Associazioni ma NON SOLO le Associazioni.

Per esempio?Chi altri oltre alle associazioni di categoria offre questo servizio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Per esempio?Chi altri oltre alle associazioni di categoria offre questo servizio?

Adesso vuoi sapere troppo, non possiamo farti nome e cognome di tutti, ti conviene cercare sul web o sui giornali, oppure.....non so dire ma penso che vi sia ampia offerta sul mercato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io lo chiedo perchè finora ho trovato solo associazioni di categoria che propongono questi corsi e nessun altro,nemmeno cercando in internet.Sono quindi curioso di conoscere chi altri possa organizzarli,proponi pure qualche nome alfonso.polizzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Io lo chiedo perchè finora ho trovato solo associazioni di categoria che propongono questi corsi e nessun altro,nemmeno cercando in internet.Sono quindi curioso di conoscere chi altri possa organizzarli,proponi pure qualche nome alfonso.polizzi

Quale socio ANACI personalmente non mi pongo il problema, solo un'amara considerazione, in genere i condomini sono abbastanza all'asciutto delle regole e spesso e volentieri accettano amministratori senza arte nè parte e che non hanno magari mai frequentato alcun corso abilitante, figuriamoci se conoscono queste "finezze" note solo agli esperti: solitamente vince il prezzo più basso, altro che "aggiornamenti" va bene il primo pinco pallino che si offre a pochi centesimi di compenso, meglio se gratis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ecco un paio di indirizzi che non sono associazioni ma società a scopo di lucro con tanto di partita iva:

http://www.latribuna.it/corso-amministratore-condominio/

 

http://www.overlex.com/corso_amministratore_condominio.asp

 

Al contrario delle Associazioni che non hanno partita iva (solo codice fiscale numerico come il condominio), non sono a scopo di lucro e quindi possono fornire servizi solo ai propri associati, le società possono offrire il servizio a chiunque.

Questa la differenza sostanziale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per la segnalazione,permettimi però di far notare che la prima è comunque un'associazione di categoria(Confedilizia),io stesso ne sono iscritto, mentre per la seconda il costo del corso è il triplo di quello che normalmente viene chiesto dalle altre associazioni, e meno male che non sono a scopo di lucro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
G,permettimi però di far notare che la prima è comunque un'associazione di categoria(Confedilizia),io stesso ne sono iscritto, mentre per la seconda il costo del corso è il triplo di quello che normalmente viene chiesto dalle altre associazioni, e meno male che non sono a scopo di lucro...

Mi permetto di insistere:

la prima è una S.r.l. che ha semplicemente fatto una convenzione con coonfedilizia ed offre uno sconto agli associati confedilizia così come tante banche offrono condizioni vantaggiose ad alcune associazioni ma non vuol dire che le banche sono anch'esse associazioni.

 

Per quanto riguarda lo scopo di lucro ho detto esattamente il contrario:

sono le associazioni che non hanno scopo di lucro ma solo quello di fornire servizi ai propri associati.

Le società nascono proprio per fare utili.

 

Il corso iniziale completo del secondo link è di 290 euro.

Ci sono associazioni che chiedono anche 900 euro per cui non mi pare che 290 euro siano il triplo della media dei corsi iniziali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Senza scopo di lucro non significa che un servizio o altra prestazione non si deve far pagare ma solo che i proventi dell'attivita' devono essere impegnati per lo scopo istituzionale dell'associazione o altro ente .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se uno vuole iniziare la professione, investire 1.000 euro per un corso approfondito, non mi sembra molto strano.

Mi fa più strano, che il corso possa costare solo 300 euro per "abilitarti" o farlo on line...

Il ragionamento è lo stesso che usano i condomini quando scelgono l'amministratore: guardare solo al prezzo...

Anche io sono iscritto ad una associazione, ho pagato il mio corso 1.000 euro 8 anni fa e la preparazione fornita è stata ottima.

Parere personale: c'è mooooooolta differenza di preparazione fra associazione ed associazione.

Poi, ognuno può procedere come meglio crede...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non condivido chi afferma che un amministratore di condominio non è affidabile se non ha frequentato dei corsi. PEr due motivi: 1. fino ad oggi da chi siamo stati amministrati? Da incompetenti? 2. quelli che oggi frequentano i corsi che li fanno diventare dei "geni" sono gli stessi che hanno svolto l'attività fino a l'anno scorso. Quindi?

 

La nuova legge ha fatto un grosso "favore" alle associazioni, facendo aumentare in modo esponenziale gli iscritti e di conseguenza un bel po di soldini. Chi partecipa ad un corso è obbligato ad iscriversi. Altra anomalia della legge sta nel fatto che le associazioni non hanno nessuna funzione di vigilanza sull'operato degli iscritti e in caso di problemi tra amministratore e condomini bisogna rivolgersi sempre al giudice.

Ritornando ai corsi obbligatori, ritengo che siano, in molti casi, inutili in quanto molti amministratori continuano a svolgere il loro incarico retribuito non rispettando i temini di legge.

Faccio un esempio: il mio amministratore ha frequentato il corso e si fregia di essere iscritto ad una associazione, ha presentato il consuntivo 2013/2014 nel 2015. Non applica la ripartizzione delle spese generali come previsto dalla legge e da sentenze di Cass., tra conduttore/locatore.

Qualche giorno fa un amico mi ha detto che il loro amministratore, un giovane alla prima esperienza, regolarmente iscritto ad una associazione non era in possesso di uno dei requisiti previsto dalla legge, ovvero non è diplomato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La legge non obbliga nessuno a fare corsi presso associazioni visto che ci sono altri soggetti che fanno corsi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
...Non applica la ripartizione delle spese generali come previsto dalla legge e da sentenze di Cass., tra conduttore/locatore...

Non è compito dell'amministratore ripartire le spese conduttore/locatore.

Spetta al locatore ripartire le spese al conduttore secondo quanto riportato nel contratto di locazione.

Al massimo l'amministratore può dare la sua disponibilità al proprietario di ripartire le spese con i criteri dallo stesso proprietario indicato ma per qualsiasi controversia il rapporto è esclusivamente tra conduttore e locatore.

L'amministratore in questi riparti non c'entra nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Qualche giorno fa un amico mi ha detto che il loro amministratore, un giovane alla prima esperienza, regolarmente iscritto ad una associazione non era in possesso di uno dei requisiti previsto dalla legge, ovvero non è diplomato.
E perchè non lo revocano alla prima occasione, nominando uno con tutti i requisiti in ordine?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

 

Al contrario delle Associazioni che non hanno partita iva (solo codice fiscale numerico come il condominio), non sono a scopo di lucro e quindi possono fornire servizi solo ai propri associati, le società possono offrire il servizio a chiunque.

Questa la differenza sostanziale.

Solo agli associati?Ne sei sicuro?

Per quanto mi risulta al momento,visto che la materia è ancora in fase di costruzione, temo proprio non sia così...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Solo agli associati?Ne sei sicuro?

Per quanto mi risulta al momento,visto che la materia è ancora in fase di costruzione, temo proprio non sia così...

Ti risulta che qualche associazione faccia dei corsi a privati (non associati) emettendo regolare fattura senza pretendere l'iscrizione?

La fiscalista sei tu, chi meglio di te può dire se un'associazione può svolgere un'attività?

 

Sono ammessi alla frequenza del corso per amministratore di condominio coloro che abbiano sottoscritto il contratto di iscrizione ed abbiano corrisposto la relativa quota. Tale somma non sarà restituita in ogni caso.

L'iscrizione è impegnativa per l'allievo,...

http://www.anaciroma.it/corso-amministratore-condominio/regolamento-corso-amministratore.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi intrometto solo per pura curiosità, cosa si intende per iscrizione e a che corso, quello di amministratore o quello d'aggiornamento, o iscrizione all'Anaci (nel caso evidenziato da Leonardo)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nel dettaglio, ecco il contratto di iscrizione che rende "SOCIO" (associato dell'associazione):

 

"...Prende atto che l’ammissione al presente corso comporta il riconoscimento della qualifica di socio FORM.A.C.I. esclusivamenteper il primo anno, al termine del quale egli decade, ad ogni effetto di legge, da detta qualifica di socio, intendendosi concluso ognirapporto derivante e/o comunque connesso alla sottoscrizione del presente contratto..."

http://www.anaciroma.it/images/eventi/iscrizione_corso75.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Nel dettaglio, ecco il contratto di iscrizione che rende "SOCIO" (associato dell'associazione):

 

"...Prende atto che l’ammissione al presente corso comporta il riconoscimento della qualifica di socio FORM.A.C.I. esclusivamenteper il primo anno, al termine del quale egli decade, ad ogni effetto di legge, da detta qualifica di socio, intendendosi concluso ognirapporto derivante e/o comunque connesso alla sottoscrizione del presente contratto..."

http://www.anaciroma.it/images/eventi/iscrizione_corso75.pdf

Questo l'avevo già letto qualche tempo fa sul forum forse anche prima dell'obbligo dell'aggiornamento, e valeva per il corso di formazione e non per l'aggiornamento che allora non c'era.

Ora questo anno d'iscrizione vale anche per il solo aggiornamento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Mi intrometto solo per pura curiosità, cosa si intende per iscrizione e a che corso, quello di amministratore o quello d'aggiornamento, o iscrizione all'Anaci (nel caso evidenziato da Leonardo)?

Secondo me qualsiasi corso fai con un Associazione, puoi farlo solo se associato.

Nel contratto di iscrizione è evidente anche se non di facile comprensione per chi non conosce le differenze tra associazioni e società.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Questo l'avevo già letto qualche tempo fa sul forum forse anche prima dell'obbligo dell'aggiornamento, e valeva per il corso di formazione e non per l'aggiornamento che allora non c'era.

Ora questo anno d'iscrizione vale anche per il solo aggiornamento?

Non so come si comportano le varie Associazioni a livello provinciale.

Ti posso dire solo l'esperienza nella mia città:

La sede provinciale ANACI ha organizzato a febbraio il primo corso di aggiornamento.

Il corso di aggiornamento era riservato ai soci ed era GRATUITO ed OBBLIGATORIO.

Su oltre 400 inviti fati ai soci della provincia han partecipato in meno di 30 (e meno male che era gratis)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti risulta che qualche associazione faccia dei corsi a privati (non associati) emettendo regolare fattura senza pretendere l'iscrizione?

La fiscalista sei tu, chi meglio di te può dire se un'associazione può svolgere un'attività?

 

Sono ammessi alla frequenza del corso per amministratore di condominio coloro che abbiano sottoscritto il contratto di iscrizione ed abbiano corrisposto la relativa quota. Tale somma non sarà restituita in ogni caso.

L'iscrizione è impegnativa per l'allievo,...

http://www.anaciroma.it/corso-amministratore-condominio/regolamento-corso-amministratore.html

Partendo dal presupposto che la materia è ancora nuova e ti assicuro incerta di conseguenza i regolamenti associativi per ovvie ragioni non sono ancora stati adeguati.

Le associazioni hanno 2 obblighi:

-uno formativo di cui hai riportato stralcio ed è il corso cd di formazione iniziale (72 ore)

-uno di aggiornamento annuale in base al decreto 140 (15 ore) e per quest'ultimo non è così sicuro la legge non imponga sia rivolto ad accogliere anche i non associati.

Però, lo ripeto, la materia è ancora molto da definire e quindi io per prima evito di fornire informazioni dandole per certe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×