Vai al contenuto
patatadioreno

Intervento sostituzione ringhiera balcone

In un condominio con estetica molto particolare e differenziata (balconi, terrazze loggiate, terrazzi scoperti) i parapetti, profondi 30 cm, sono costituiti da una parte bassa (50 cm) in cemento pieno con stessa tinta gialla della facciata, a cui sono sovrapposti una serie di pilastrini in cemento grigio alti 30 cm, sui quali è appoggiata una trave orizzontale in cemento, ancora della stessa tinta della facciata, ricoperta da lastra di ardesia verniciata in nero. Nelle terrazze loggiate il parapetto ha un primo tratto con la medesima conformazione, ed un secondo tratto, ad angolo, realizzato con ringhiera in ferro (piattine + scatolati) verniciata in marrone, fissata tramite zanche annegate nel frontalino della soletta. Ora le zanche si sono arruginite e gonfiandosi, hanno formato pericolose incrinature con pericolo di caduta di pezzi di soletta.

Si dovranno sostituire anche parti marcite della ringhiera (forse tutta), poi estrarre dalla soletta tutte le vecchie zanche di sostegno, bonificarla e rifare nuovi supporti.

In considerazione della particolare estetica di detti parapetti, come dovrebbero essere suddivise queste spese di ristrutturazione?

ciao, non è che si comprende bene la situazione, comunque le ringhiere spettano al proprietario del balcone tranne casi particolari che qui non mi sembra sussistano.

Ciao, provo a spiegarmi meglio. La terrazza di cui parlo, che affaccia sulla strada, ha 2 tipi di parapetto, per una lunghezza totale di 9 metri: un primo tratto di 3 metri è fatto come ho descritto, i restanti 6 metri, a proseguire, sono fatti con ringhiera scatolata in ferro.

E' quindi un accostamento di 2 tipi di parapetto per ottenere un risultato estetico abbastanza particolare (altrimenti l'avrebbero realizzato o tutto del primo tipo o tutto con ringhiera in ferro). Inoltre il fissaggio della ringhiera non è sul piano di calpestio, ma sul frontalino della soletta, che spesso viene considerato condominiale.

E' per tutto questo che lo riterrei uno di quei casi particolari a cui mi pare accenni anche tu, la cui competenza è condominiale, come trovo scritto anche nell'allegato.

"....... Esse, infatti, hanno la funzione di consentire di utilizzare il balcone in sicurezza evitando quindi cadute. Per questo motivo, in linea di massima, le ringhiere sono da considerarsi beni di proprietà esclusiva del soggetto che è a sua volta proprietario del balcone. Se però le ringhiere per i materiali utilizzati o per le forme particolari contribuiscono all'estetica della facciata è possibile considerarli beni condominiali". Grazie per il tuo contributo.

La ringhiera appartiene al proprietario del balcone. Pertanto anche le spese relative ad essa. Viene considerata condominiale quando presenta particolari lavorazioni di rilevanza storica, artistica ecc. che valorizzino l'edificio. (in genere edifici di rilevanza storica). Sinceramente non mi sembra questo il caso. Non avendo visto l' edificio posso però anche sbagliarmi. Le spese invece relative al frontalino che, se ho capito bene, si è rovinato dove ci sono le zanche alle quali è fissata la ringhiera, spettano al condominio. un saluto

In un condominio con estetica molto particolare e differenziata (balconi, terrazze loggiate, terrazzi scoperti) i parapetti, profondi 30 cm, sono costituiti da una parte bassa (50 cm) in cemento pieno con stessa tinta gialla della facciata, a cui sono sovrapposti una serie di pilastrini in cemento grigio alti 30 cm, sui quali è appoggiata una trave orizzontale in cemento, ancora della stessa tinta della facciata, ricoperta da lastra di ardesia verniciata in nero. Nelle terrazze loggiate il parapetto ha un primo tratto con la medesima conformazione, ed un secondo tratto, ad angolo, realizzato con ringhiera in ferro (piattine + scatolati) verniciata in marrone, fissata tramite zanche annegate nel frontalino della soletta. Ora le zanche si sono arruginite e gonfiandosi, hanno formato pericolose incrinature con pericolo di caduta di pezzi di soletta.

Si dovranno sostituire anche parti marcite della ringhiera (forse tutta), poi estrarre dalla soletta tutte le vecchie zanche di sostegno, bonificarla e rifare nuovi supporti.

In considerazione della particolare estetica di detti parapetti, come dovrebbero essere suddivise queste spese di ristrutturazione?

Salve,

a quanto ho capito si sono arrugginite le zanche e quindi ci sono crepe sulla soletta e nei frontalini del balcone. Poichè da quanto descritto si ravvisa una certa continuità e particolarità di linee nel prospetto a mia opinione la spesa dovrà essere ripartita per millesimi di proprietà di tutto il condominio. La cassazione infatti ha stabilito che per decoro architettonico in riferimento al prospetto non si deve intendere una tutela esclusivamente per gli edifici storici ma anche per quelli comuni, basta che si ravvisi una particolarità del prospetto.

Comunque se visiti il mio sito in firma troverai proprio una consulenza su questo argomento.

 

Cordiali saluti.

Buon giorno, sì la situazione è quella, con l'aggiunta che il rigonfiamento delle zanche in ferro ha fatto "scoppiare" la soletta, e ha sollevato lo stangone in ardesia in più punti (ottima la sua consulenza con la sezione della soletta e la terminologia dei vari componenti). Ho il grosso dubbio che si debba intervenire anche sull'impermeabilizzazione, tanto che una impresa mi ha prospettato la necessità di rifare la pavimentazione di tutto il terrazzo, diversamente non mi garantirebbe la tenuta all'acqua con un rifacimento parziale limitato al solo stangone. Viste le problematiche a cascata di questo ammaloramento, per me è essenziale capire preventivamente se è una spesa totalmente a mio carico, oppure a carico di tutto il condominio (il costo per la sostituzione della ringhiera, ormai anche lei marcita in più punti, rimarrebbe ovviamente a mio carico). Posso inviarle via mail una foto per darle un quadro più preciso della situazione estetica del palazzo? Grazie

Buon giorno, sì la situazione è quella, con l'aggiunta che il rigonfiamento delle zanche in ferro ha fatto "scoppiare" la soletta, e ha sollevato lo stangone in ardesia in più punti (ottima la sua consulenza con la sezione della soletta e la terminologia dei vari componenti). Ho il grosso dubbio che si debba intervenire anche sull'impermeabilizzazione, tanto che una impresa mi ha prospettato la necessità di rifare la pavimentazione di tutto il terrazzo, diversamente non mi garantirebbe la tenuta all'acqua con un rifacimento parziale limitato al solo stangone. Viste le problematiche a cascata di questo ammaloramento, per me è essenziale capire preventivamente se è una spesa totalmente a mio carico, oppure a carico di tutto il condominio (il costo per la sostituzione della ringhiera, ormai anche lei marcita in più punti, rimarrebbe ovviamente a mio carico). Posso inviarle via mail una foto per darle un quadro più preciso della situazione estetica del palazzo? Grazie

Si senz'altro può contattarmi, i contatti li trova nel mio sito.

×