Vai al contenuto
nahar

Interventi di demolizione e danni cagionati a terzi

Salve a tutti, sono il proprietario di un immobile sito in un piccolo condominio di cinque unità abitative. Ho il seguente problema: il proprietario del piano terra ha effettuato delle demolizioni di opere abusive (garage, veranda, etc) lasciando una situazione indecente che va avanti ormai da mesi (fili appesi, tubi scoperti, vani rimasti senza porta etc). Continua a promettere che preso sistemerà tutto, ma per ora sono solo parole. Io ho necessità di vendere la mia proprietà (già in vendita da un bel pezzo), ma l'agenzia immobiliare mi ha ovviamente fatto presente che, data la pessima condizione estetica del piano terra, troverò molta difficoltà a trovare un acquirente. Mi chiedo a questo punto se ci sono gli estremi per agire legalmente contro questo condomino, in modo da costringerlo a sanare la situazione a breve, e se sì quali.

Grazie a tutti per il prezioso aiuto.

Puoi rivolgerti al Giudice di Pace per lesione del decoro dell'edificio e richiedere contestualmente un risarcimento danni per la mancata vendita del tuo appartamento se la cifra è inferiore ai 5000.00 € altrimenti dovrai rivolgerti al giudice civile. Rivolgiti ad un avvocato che prima di tutto agirà nei confronti del condomino imponendogli il ripristino dei luoghi e in caso di mancato riscontro procederà come detto.

Se sta demolendo opere abusive probabilmente gli è stato imposto, quindi presumo ci sia già qualche pratica amministrativa in piedi e la zona/proprietà possa essere definita area di cantiere.

Pur non invidiando la tua posizione, se i lavori vanno avanti anche piano (e se son fermi bisogna vedere il perché) non credo sia possibile imporre di correre perché tu devi vendere e vuoi una facciata da cartolina.

I "mesi" che citi non sono granché quando si parla di opere edili.

Probabilmente sarebbe stato più facile far causa per l'eventuale danno arrecato dalle opere abusive.

 

Come ti hanno detto puoi rivolgerti ad un avvocato per valutare quali sono le tue opzioni ma in qualsiasi causa in cui tu decida di imbarcarti, sai già che finirà molto tempo dopo la vendita del tuo appartamento e il ripristino dell'altro.

Infine, non dimenticare di ponderare bene il rischio/vantaggio. Non è raro sentire di gente che si lancia in cause dubbie per 1000-2000€ con il rischio di doverne tirare fuori decine di migliaia in caso di sconfitta.

×