Vai al contenuto
etienne

Interessi ritardato pagamento - volevo sapere s e anche se non imdicat o nel contratto

Ciao volevo sapere s

e anche se non imdicat

o nel contratto gli interessi x ritardato pagamento possono essere addebitati al condut

Ciao

se nulla prevede il contratto, a mio avviso no.

In linea di massima:

Con la pronuncia 18 maggio 2011, n. 10929 la Suprema Corte di Cassazione ha affermato che non rientra nei poteri dell'assemblea “prevedere penali a carico dei condomini morosi, le quali possono, in teoria, essere inserite soltanto in regolamenti c.d. contrattuali, cioè approvati all'unanimita”.

 

 

 

Ciao e grazie per avermi risposto. Chiedo scusa se sono stato poco chiaro, ma con il cellulare non sono molto pratico.

 

In sintesi, in un contratto di locazione, dove il Conduttore paga in ritardo il canone d'affitto, posso addebitare ad esso gli interessi relativi al ritardato pagamento del canone anche se nel contratto non è specificato? (parlo di affitto non di spese condominiali)

 

E' comunque interessante quello che hai scritto relativo alle spese condominiali, è altrettanto vero che io, nella gestione condominiale passata, ho contestato il pagamento degli interessi dei fornitori di luce, acqua e gas addebitati al condominio per colpa dei soliti ritardatari ed ho preteso in assemblea che, per la gestione di quest'anno, eventuali interessi applicati al condominio dai fornitori siano addebitati nella voce "addebiti personali" a quei condomini soliti a pagare in ritardo le relative rate...

 

 

Ciao

per chiarezza.. fintantoché il locatore non intima, per raccomandata, al locatario il pagamento della locazione e non provvede a metterlo in mora, gli interessi legali non li potrà chiedere.

 

Articolo 1282. I crediti liquidi ed esigibili di somme di danaro producono interessi di pieno diritto, salvo che la legge o il titolo stabiliscano diversamente (2948 n. 4; Cod. Proc. Civ.161).

 

Salvo patto contrario, i crediti per fitti e pigioni (1639, 1587) non producono interessi se non dalla costituzione in mora (1219).

 

Se il credito ha per oggetto rimborso di spese fatte per cose da restituire, non decorrono interessi per il periodo di tempo in cui chi ha fatto le spese abbia goduto della cosa senza corrispettivo e senza essere tenuto a render conto del godimento.

 

 

 

 

Ciao Vanni e grazie per la chiarezza.

 

A questo punto, se non ho capito male, e ti prego gentilmente di confermare...

 

Se indicato nel contratto d'affitto ok posso addebitare gli interessi, se NON indicato nel contratto d'affitto devo inviare una raccomandata di messa in mora e, da quel momento in poi, posso addebitare gli interessi.

 

Confermi?, è corretto?

 

 

Ciao

confermo...

Il comma II dell'art. 1282 è chiaro.

 

salvo patto contrario, il credito derivante da locazione non produce interessi se non dalla costituzione in mora, che, ai sensi dell'art. 1219 c.c., si determina soltanto a seguito di intimazione di pagamento fatta per iscritto dal locatore.

 

 

 

 

 

immagino che, per iscritto, si intenda valida qualsiasi forma, purchè comprovante la sua ricezione, giusto?

 

Esempio: posso sollecitare il parziale pagamento nella ricevuta del canone d'affitto, visto e considerato che, anche a pagamento parziale ho l'obbligo della sua emissione, confermi?

 

 

Ciao

per chiedere gli interessi è necessaria la messa in mora. La messa in mora la fai scrivendo al locatario e gliela fai recapitare per raccomandata A. R.

Salvo patto contrario, i crediti per fitti e pigioni (1639, 1587) non producono interessi se non dalla costituzione in mora (1219).

 

 

 

×