Vai al contenuto
Angelo09

Integrazione quote scadute su vecchio Decreto Ingiuntivo

Il precedente Amministratore ha fatto fare dall'Avvocato un Decreto Ingiuntivo nel 2012 per delle quote

condominiali non versate da un condòmino. Ad oggi dopo che sono passati più di 3 anni ancora non si sa

nulla.

Nel frattempo il condòmino ha continuato a non versare neanche una quota, arrivando a un debito veramente

importante. Siccome il D.I. del 2012 era stato fatto per le quote relative al 2012, e negli anni il debito

è aumentato, chiedo se si potrebbe far integrare dall'Avv. il debito maturato fino ad oggi al Decreto Ingiuntivo

2012, oppure bisogna fare un secondo D.I.?

Grazie.

Il precedente Amministratore ha fatto fare dall'Avvocato un Decreto Ingiuntivo nel 2012 per delle quote

condominiali non versate da un condòmino. Ad oggi dopo che sono passati più di 3 anni ancora non si sa

nulla.

Nel frattempo il condòmino ha continuato a non versare neanche una quota, arrivando a un debito veramente

importante. Siccome il D.I. del 2012 era stato fatto per le quote relative al 2012, e negli anni il debito

è aumentato, chiedo se si potrebbe far integrare dall'Avv. il debito maturato fino ad oggi al Decreto Ingiuntivo

2012, oppure bisogna fare un secondo D.I.?

Grazie.

Sembra strano 3 anni per un D.I. immediatamente esecutivo, almeno così dice l'art 63 Dacc, comprendo che i tempi possono essere lievitati ma 3 anni mi sembrano troppi, chiedete informazioni all'avvocato.

Non so e non credo si possa integrare altre quote ad una richiesta già fatta all'A.G. immagino che si dovrà richiedere un nuovo D.I.

Il precedente Amministratore ha fatto fare dall'Avvocato un Decreto Ingiuntivo nel 2012 per delle quote

condominiali non versate da un condòmino. Ad oggi dopo che sono passati più di 3 anni ancora non si sa

nulla.

Nel frattempo il condòmino ha continuato a non versare neanche una quota, arrivando a un debito veramente

importante. Siccome il D.I. del 2012 era stato fatto per le quote relative al 2012, e negli anni il debito

è aumentato, chiedo se si potrebbe far integrare dall'Avv. il debito maturato fino ad oggi al Decreto Ingiuntivo

2012, oppure bisogna fare un secondo D.I.?

Grazie.

bisogna fare un'altro D.I.

Il precedente Amministratore ha fatto fare dall'Avvocato un Decreto Ingiuntivo nel 2012 per delle quote

condominiali non versate da un condòmino. Ad oggi dopo che sono passati più di 3 anni ancora non si sa

nulla.

Nel frattempo il condòmino ha continuato a non versare neanche una quota, arrivando a un debito veramente

importante. Siccome il D.I. del 2012 era stato fatto per le quote relative al 2012, e negli anni il debito

è aumentato, chiedo se si potrebbe far integrare dall'Avv. il debito maturato fino ad oggi al Decreto Ingiuntivo

2012, oppure bisogna fare un secondo D.I.?

Grazie.

 

Bisogna fare un ulteriore D.I. per i debiti maturati dopo la presentazione del precedente decreto......purtroppo se è stato fatto un pignoramento immobiliare 3 anni sono più che fattibili (si arriva tranquillamente anche a 4/5 o più anni).......

 

p.s. valutate attentamente prima di procedere anche perché se il debitore ha altri debiti esempio banca con ipoteca che superano il valore dell'immobile non ha senso ripresentare un ulteriore D.I.

Bisogna fare un ulteriore D.I. per i debiti maturati dopo la presentazione del precedente decreto......purtroppo se è stato fatto un pignoramento immobiliare ...
Scusa MIChris, ma Angelo09 ha detto solamente che c'è un D.I. e non che c'è il pignoramento, so che dopo il D.I. si può andare al pignoramento, ma i condomini quantomeno dovrebbero esserne a conoscenza che il D.I. non è andato a buon fine e si prosegue, almeno per logica.
Scusa MIChris, ma Angelo09 ha detto solamente che c'è un D.I. e non che c'è il pignoramento, so che dopo il D.I. si può andare al pignoramento, ma i condomini quantomeno dovrebbero esserne a conoscenza che il D.I. non è andato a buon fine e si prosegue, almeno per logica.

Sai che non ho ben capito cosa intendi?? ma magari sono stanco e rincoglionito io.......comunque il decreto ingiuntivo si fa proprio per chiedere poi il pignoramento una volta notificato Decreto e precetto e decorsi i termini d'impugnazione si procede con il pignoramento.......non può non andare a buon fine il decreto ma al massimo può essere pignoramento..........esempio io provo con un pignoramento presso terzi (conto corrente) non va a buon fine e non è che devo ripresentare il decreto ingiuntivo ma bensì il precetto e magari procedere con un pignoramento immobiliare......ed i pignoramenti immobiliari possono durare anche anni........

 

P.s. Al di là del lavoro come amministratore la parte legale di queste pratiche le seguo e le preparo.........quindi sui pignoramenti, sfratti, divorzi, fallimenti qualcosina so 😉

Sai che non ho ben capito cosa intendi?? ma magari sono stanco e rincoglionito io.......comunque il decreto ingiuntivo si fa proprio per chiedere poi il pignoramento una volta notificato Decreto e precetto e decorsi i termini d'impugnazione si procede con il pignoramento.......non può non andare a buon fine il decreto ma al massimo può essere pignoramento..........esempio io provo con un pignoramento presso terzi (conto corrente) non va a buon fine e non è che devo ripresentare il decreto ingiuntivo ma bensì il precetto e magari procedere con un pignoramento immobiliare......ed i pignoramenti immobiliari possono durare anche anni........

 

P.s. Al di là del lavoro come amministratore la parte legale di queste pratiche le seguo e le preparo.........quindi sui pignoramenti, sfratti, divorzi, fallimenti qualcosina so 😉

Ok MIChris, non alterarti, comunque pensavo che i condomini dovevano sapere che si andava al pignoramento, questo mi chiedevo, visto che Angelo09 non ha citato il termine "pignoramento"

Semplifico la mia domanda, i condomini lo dovevano sapere, oppure si giunge al pignoramento senza dire nulla ai condomini?

Ma Tullio figurati io intendevo veramente che sono stanco e rincoglionito oggi 😉

Ma Tullio figurati io intendevo veramente che sono stanco e rincoglionito oggi 😉Conoscevo già la prassi, ovviamente in teoria, ma quello che desideravo sapere è se i condomini vengono messi al corrente dello stato della pratica, ovvero a che punto è arrivata, oppure devono loro chiedere all'amministratore per saperlo?
Conoscevo già la prassi, ovviamente in teoria, ma quello che desideravo sapere è se i condomini vengono messi al corrente dello stato della pratica, ovvero a che punto è arrivata, oppure devono loro chiedere all'amministratore per saperlo?

Se non chiedono all'amministratore a chi devono chiedere?? comunque in queste pratiche ci sono tante variabili tipo se c'è già un creditore procedente e che magari non da impulso alla pratica quindi rimane ferma per anni ecc, ecc..........per quello tante volte dico che fare un D.I. non vuol dire ritrovarsi magicamente i soldi sul conto anzi molte volte si fanno i decreti e pignoramenti solo per far sì che l'appartamento vada all'asta ed entri un condomino che provveda a pagare le spese regolarmente in quanto dal quel pignoramento non si recupera un 1€ bucato (causa mutui ipotecari e debiti versi lo stato o creditori che avevano già un titolo esecutivo)apparte quanto l'anno in corso e quello precedente alla gestione ...........ho visto pratiche aperte nel 2009 ed ancora oggi l'appartamento è all'asta (visto anche che nel caso di asta infruttuosa i giudici rimandano l'asta di un altro anno, oltre al fatto che i CTU stravalutano sempre gli immobili,pensa nel caso di 3 vendite all'asta infruttuose quanto tempo passa)

Se non chiedono all'amministratore a chi devono chiedere??
Oggi non riesco a spiegarmi, scusami MIChris.

Questo era chiaro, era l'ultima possibilità chiedere all'amministratore, ma i condomini devono saperlo che c'è il pignoramento oppure devono chiederlo per forza di cose all'amministratore?

Perchè a quanto pare, visto che non ha nominato il pignoramento, Angelo09 non ne sa nulla, lui sa solo che è stato richiesto il D.I. poi non ne sa più nulla.

Oggi non riesco a spiegarmi, scusami MIChris.

Questo era chiaro, era l'ultima possibilità chiedere all'amministratore, ma i condomini devono saperlo che c'è il pignoramento oppure devono chiederlo per forza di cose all'amministratore?

Perchè a quanto pare, visto che non ha nominato il pignoramento, Angelo09 non ne sa nulla, lui sa solo che è stato richiesto il D.I. poi non ne sa più nulla.

Guarda noi per prassi ove ci sono condomini con morosità all'ordine del giorno mettiamo sempre "condomini morosi, delibere inerenti" ed ogni anno nell'assemblea ordinaria portiamo lo stato avanzamento della pratica..........e quando c'è l avviso d'asta sentiamo/mandiamo una mail ai condomini di quello stabile (non si sa mai che qualcuno è interessato)..........ma sinceramente è una nostra prassi (che è opportuno fare) non mi sembra d'aver mai sentito che sia obbligatorio agire così anche perché volendo basta chiedere all'amministratore anche durante l'anno a che punto è la pratica

Guarda noi per prassi ove ci sono condomini con morosità all'ordine del giorno mettiamo sempre "condomini morosi, delibere inerenti" ed ogni anno nell'assemblea ordinaria portiamo lo stato avanzamento della pratica..........e quando c'è l avviso d'asta sentiamo/mandiamo una mail ai condomini di quello stabile (non si sa mai che qualcuno è interessato)..........ma sinceramente è una nostra prassi (che è opportuno fare) non mi sembra d'aver mai sentito che sia obbligatorio agire così anche perché volendo basta chiedere all'amministratore anche durante l'anno a che punto è la pratica
Ok, ho capito, per cui Angelo09 poteva essere all'oscuro della pratica di pignoramento, era questo che volevo sapere, grazie amico MIChris.
Ok, ho capito, per cui Angelo09 poteva essere all'oscuro della pratica di pignoramento, era questo che volevo sapere, grazie amico MIChris.

De nada amico Tullio 😉

So 3anni e nn c'é nessun pignoramento!Temo e ne sono sicuro che sia l'Avvocato che il precedenteAministratore hanno trascurato la pratica e non l'hanno seguita

So 3anni e nn c'é nessun pignoramento!Temo e ne sono sicuro che sia l'Avvocato che il precedenteAministratore hanno trascurato la pratica e non l'hanno seguita

Chiedi all'amministratore attuale (sempre che non sei tu l'amministratore) la pratica legale in corso e/o eventuali spiegazioni.....se c'è qualcosa che non ti torna scrivi pure (magari non c'è il pignoramento perché era già stato fatto da un altro creditore)..........solo con la pratica in mano puoi sapere con certezza cosa è stato fatto e se c'è stata un eventuale negligenza.........

Si sono io il nuova Amm. nominato 2mesi fa.Da quello che ho notato e la pratica appena visionata,si tratta sicuramente di negligenza da parte dell'Avvocato.

Si sono io il nuova Amm. nominato 2mesi fa.Da quello che ho notato e la pratica appena visionata,si tratta sicuramente di negligenza da parte dell'Avvocato.

Se vi è un titolo esecutivo magari non tutto è perduto in quanto lo stesso ha validità di 10 anni, sicuramente dovrete presentare un nuovo atto di precetto...........come da mie sopra valuta (fai valutare) la posizione debitoria del condomino per vedere se conviene dare impulso alla pratica e/o presentare un nuovo decreto tenendo conto che in ogni caso anche se non recupererete 1€ perlomeno da qui a tot tempo (nel caso di pignoramento immobiliare) non avrete più una posizione negativa ogni anno anche perché in caso di situazioni morose dei condomini finché lo stesso rimane proprietario dell'immobile e non paga il debito aumentano di anno in anno

Il debito del condòmino ad oggi è di oltre ?2.500,00. Quindi mi confermi che per quote scadute in seguito al D.I.non si possono integrare e bisogna farne un 2*?

Il debito del condòmino ad oggi è di oltre ?2.500,00. Quindi mi confermi che per quote scadute in seguito al D.I.non si possono integrare e bisogna farne un 2*?

Sì devi fare un altro decreto ingiuntivo...........

Ho parlato con l'Avv. che mi ha detto che procedere con il pignoramento dell'Immobile è costoso. Ma esiste un modo per recuperare le quote senza pignorare l'Imm

Ho parlato con l'Avv. che mi ha detto che procedere con il pignoramento dell'Immobile è costoso. Ma esiste un modo per recuperare le quote senza pignorare l'Imm

Deduco che tutti i post precedenti non li hai guardati!!!!😎

Posso far emettere il nuovo D.I. anche se non ho inviato solleciti di versamento all'interessato?

Posso far emettere il nuovo D.I. anche se non ho inviato solleciti di versamento all'interessato?

Sì............ma per correttezza magari un sollecitino prima di procedere con il D.I. male non fa 😉

×