Vai al contenuto
GiuliaSi

Installazione pergolato: permessi necessari condominio

Buongiorno a tutti,

abito in un condominio di otto unità abitative di cui quattro a piano terra con giardino privato e quattro sovrastanti al primo piano.

La mia casa è una di quelle con giardino e vorrei installare un pergolato in legno per fare ombra sul quale far aggrappare un gelsomino rampicante, la cui copertura sovrastante non so ancora se sarà in semplice tessuto o con i coppi, ma ho bisogno di fare chiarezza in merito ad alcune questioni.

Premetto che gli altri condomini hanno tutti un gazebo, non so se può essere utile. So già che se la struttura sarà stabilmente infissa al suolo dovrò chiedere il permesso al Comune per costruire ed effettuare anche le varie modifiche catastali, mentre se si tratterà di struttura facilmente amovibile allora necessiterò solamente di una denuncia di inizio lavori. Appurato questo, vorrei sapere che permessi devo ottenere dal condominio e soprattutto dal condomino sovrastante. Mi spiego meglio: la pergola che vorrei installare sarebbe poggiata sul piazzale mattonellato di mia proprietà e ancorata al muro perimetrale (che è di proprietà condominiale giusto?) inoltre sarebbe posizionata sotto la finestra del bagno del condomino a me sovrastante, ma oscurerebbe la veduta appiombo solamente per tre metri sul mio giardino.

Anche in questo caso vado a ledere il diritto di veduta appiombo del condomino sovrastante?

Devo ottenere il permesso unanime, maggioritario o nessun permesso dell'assemblea condominiale per ancorare la pergola al muro?

Devo ottenere un permesso speciale dal condomino sovrastante?

Devo rispettare delle distanze legali? Se sì, da cosa?

In allegato ho inserito le immagini della pergola che avrei in mente e un disegno che spieghi la situazione condominiale.

Grazie a tutti per l'aiuto.

f3_large.jpg

Immagine.jpg

Fatti rilasciare autorizzazione scritta da parte di tutti coloro che si affacciano sul pergolato e registrarlo, perché possa esser opponibile a terzi, dai condòmini sovrastanti, che possono veder inibita la loro veduta in appiombo o diritto di affaccio, famoso Art. 907 c.c., senza la quale autorizzazione il pergolato, benché installata, può esser oggetto di demolizione in qualsivoglia momento venga presentato un esposto dai condòmini interessati.

...Devo ottenere un permesso speciale dal condomino sovrastante?

Devo rispettare delle distanze legali? Se sì, da cosa?

In allegato ho inserito le immagini della pergola che avrei in mente e un disegno che spieghi la situazione condominiale.

Grazie a tutti per l'aiuto.

Si la veduta in appiombo vale anche in obliquo.

La distanza legale è 3 metri dall'affaccio considerando 3 metri in avanti, 3 metri dal lato destro e tre metri dal lato sinistro.

A livello condominiale ti serve il permesso di chi sta sopra la proiezione del pergolato.

Contratto registrato per renderlo valido per sempre.

Grazie mille, ho capito perfettamente. Una cosa invece non mi è chiara: se il condomino sovrastante (unico che si affaccia sulla mia proprietà), mi concede l'autorizzazione per l'installazione specificando che è consenziente alla deroga dei tre metri, sono comunque obbligata al rispetto delle distanze legali o no? A lui andrebbe bene che la pergola venisse attaccata al muro in quanto in questo modo avrebbe più privacy in bagno.

Grazie ancora.

Grazie mille, ho capito perfettamente. Una cosa invece non mi è chiara: se il condomino sovrastante (unico che si affaccia sulla mia proprietà), mi concede l'autorizzazione per l'installazione specificando che è consenziente alla deroga dei tre metri, sono comunque obbligata al rispetto delle distanze legali o no? A lui andrebbe bene che la pergola venisse attaccata al muro in quanto in questo modo avrebbe più privacy in bagno.

Grazie ancora.

Se l'unico condòmino che è sulla tua proprietà ti concede l'autorizzazione, i restanti condòmini non possono opporsi.

L'autorizzazione può essere di 3 tipi:

 

- VERBALE (a voce) = l'autorizzazione vale finchè il condòmino sopra di te non si stanca e ti chiede di rimuovere il pergolato

 

- CONTRATTO non registrato (scrittura privata) = ha valore tra te è l'attuale proprietario che non potrà più opporsi ma potranno opporsi i suoi aventi causa (eredi e/o futuri acquirenti)

 

- CONTRATTO registrato (atto notarile registrato alla Conservatoria dei Registri Immobiliari) = Nessuno potrà opporsi, mai più, nei secoli dei secoli.

Leonardo sei stato gentilissimo, ti ringrazio infinitamente. Mi manca però sapere se posso derogare alle distanze legali con il consenso del condomino o meno. E poi un'ultimissima delucidazione: se io e il condomino sovrastante facciamo una scrittura privata nella quale lui mi autorizza all'installazione della pergola e alleghiamo il progettino e la registriamo presso l'Agenzia delle Entrate, questa è opponibile contro terzi (eredi e futuri acquirenti) o è necessario l'atto notarile?

Grazie davvero.

Leonardo sei stato gentilissimo, ti ringrazio infinitamente. Mi manca però sapere se posso derogare alle distanze legali con il consenso del condomino o meno. E poi un'ultimissima delucidazione: se io e il condomino sovrastante facciamo una scrittura privata nella quale lui mi autorizza all'installazione della pergola e alleghiamo il progettino e la registriamo presso l'Agenzia delle Entrate, questa è opponibile contro terzi (eredi e futuri acquirenti) o è necessario l'atto notarile?

Grazie davvero.

La distanza legale dei 3 metri di veduta in appiombo vale solo nel confronto di chi sta sopra di te per cui con serve solo il suo consenso per derogare.

Per quanto riguarda la registrazione, se non ricordo male anche per registrare un regolamento contrattuale si richiedeva l'intervento del notaio altrimenti bisognava andare tutti insieme a firmare in presenza del funzionario dell'ufficio del registro (firma autentica con documento).

Probabilmente potrete registrare la CONVENZIONE (contratto) recandovi insieme all'A.d.E. però non so darti una risposta certa.

Meglio informarsi direttamente all'ufficio delle entrate.

Scusate la mia intrusione , io ho realizzato una pergola addossata e nessuno si è opposto compreso il condomino di sopra.

pergola in legno , non coperta e quindi nessun problema con affaccio a piombo , sto apposto cosi' , giusto?

Se è un pergolato e come tale ha il 'soffitto' scoperto e serve per far ombra magari usando piante rampicanti etc. non hai bisogno di nulla.

Scusate la mia intrusione , io ho realizzato una pergola addossata e nessuno si è opposto compreso il condomino di sopra.

pergola in legno , non coperta e quindi nessun problema con affaccio a piombo , sto apposto cosi' , giusto?

anche se fino adesso nessuno si è opposto, considera che un pergolato non può essere considerata struttura amovibile, quindi i proprietari sovrastanti potrebbero richiederne l'eliminazione.

 

Il proprietario del singolo piano di un edificio condominiale ha diritto di esercitare dalle proprie aperture la veduta in appiombo fino alla base dell'edificio e di opporsi, conseguentemente, ad ogni costruzione degli altri condomini che direttamente o indirettamente pregiudichi l'esercizio di tale suo diritto, senza che possa rilevare la lieve entità del pregiudizio arrecato

(Cassazione Civile, Sez. II Sent. 16.01.2013, n. 955)

Per essere tranquillo o ti fai rilasciare dai condomini "di sopra" una autorizzazione e la registri oppure, dopo che per venti anni nessuno ha obbiettato alcunché, chiedi in tribunale la pronuncia di avvenuta usucapione.

Il pergolato permette la visione in appiombo. E' chiaro che se il nostro amico definisce pergolato una struttura di 300mc coperta parliamo d'altro 😂

la mia pergola è di 10 mq ed è smontabile . si smonta e rimonta in due ore , non ci sono opere di demolizione . i pilastrini in legno da 12 x 12 cm sono bullonati al pavimeto e pure i travetti lo sono alla parete. quindi se non c'è demolizione non si parla di costruzione , ma di arredo esterno (anche il mio comune lo intende cosi'). bisognerebbe capire bene per limite di affaccio a piombo che cosa si intente.

se mettessi un ombrellone gigante di 12 mq il condomino in appiombo non vedrebbe nulla , ma non puo' dire nulla , giusto? e potrei tenerlo sempre aperto .......inverno ed estate.

Secondo me nessuno potrebbe dire nulla perchè l'ombrellone o il gazebo sono di ridotte dimensioni e nel caso l'uno si può chiudere e l'altro dopo la stagione estiva togliere il telo coprente.

la mia pergola è di 10 mq ed è smontabile . si smonta e rimonta in due ore , non ci sono opere di demolizione . i pilastrini in legno da 12 x 12 cm sono bullonati al pavimeto e pure i travetti lo sono alla parete. quindi se non c'è demolizione non si parla di costruzione , ma di arredo esterno (anche il mio comune lo intende cosi'). bisognerebbe capire bene per limite di affaccio a piombo che cosa si intente.

se mettessi un ombrellone gigante di 12 mq il condomino in appiombo non vedrebbe nulla , ma non puo' dire nulla , giusto? e potrei tenerlo sempre aperto .......inverno ed estate.

una pergola di 10 mq sotto il balcone del primo piano, anche se smontabile, se resta fissa tutto il giorno è al pari di una struttura fissa a tutti gli effetti, quindi, non consentita, in quanto non permette la veduta in appiombo al condomino sovrastante.

Stesso discorso vale per un ombrellone o gazebo che vengono lasciati aperti per tutto il giorno

Buongiorno a tutti,

 

mi riallaccio aquesta discussione in quanto mi interessa...

Anni fa fu concesso con riunione condominiale l'installazione di un gazebo sul terrazzo del pian terreno (io sono al 1° piano), questo fu realizzato non come detto "a voce" con sole travi e teli ma bensì con un'enorme tettoia che parte propio sotto al mio balcone, un qualcosa di improponibile, dopo aver cercato di interrompere i lavori, contattatato amministratore, parlato con il condomino il tutto con esito negativo mi un avvocato mi disse di lasciar perdere in quanto le cause sono molto lunghe e potevo anche perdere ecc....

 

A questo punto avrei 2 domande:

 

- Posso ancora far qualcosa? 3 anni fa hanno cercato di rubare salento propio dalla tettoia e sulla delibera della riunione condomniale era specificato di tutelare la sicurezza, ma non c'è nulla che lo faccia

 

- Nel caso in cui anche il terrazzo affianco, non direttamente sottoil mio balcone ma in obliquo, voglia fare lo stesso che fare?

 

Grazie a tutti

Buongiorno a tutti,

 

mi riallaccio aquesta discussione in quanto mi interessa...

Anni fa fu concesso con riunione condominiale l'installazione di un gazebo sul terrazzo del pian terreno (io sono al 1° piano), questo fu realizzato non come detto "a voce" con sole travi e teli ma bensì con un'enorme tettoia che parte propio sotto al mio balcone, un qualcosa di improponibile, dopo aver cercato di interrompere i lavori, contattatato amministratore, parlato con il condomino il tutto con esito negativo mi un avvocato mi disse di lasciar perdere in quanto le cause sono molto lunghe e potevo anche perdere ecc....

 

A questo punto avrei 2 domande:

 

- Posso ancora far qualcosa? 3 anni fa hanno cercato di rubare salento propio dalla tettoia e sulla delibera della riunione condomniale era specificato di tutelare la sicurezza, ma non c'è nulla che lo faccia

 

- Nel caso in cui anche il terrazzo affianco, non direttamente sottoil mio balcone ma in obliquo, voglia fare lo stesso che fare?

 

Grazie a tutti

a mio avviso una delibera che concede la possibilità ad un condomino del piano terra di installare un gazebo fisso a danno del proprietario del 1° piano che non può più usufruire della visione in appiombo dal proprio appartamento, è sicuramente nulla, anche perché l'assemblea non può decidere su parti private dei condomini, pertanto ritengo che puoi sicuramente agire per far rimuovere tale manufatto. Per quanto riguarda la possibilità di installare lo stesso manufatto dal proprietario dell'altro terrazzo non direttamente sotto il tuo balcone, bisognerebbe vedere una foto dello stabile

a mio avviso una delibera che concede la possibilità ad un condomino del piano terra di installare un gazebo fisso a danno del proprietario del 1° piano che non può più usufruire della visione in appiombo dal proprio appartamento, è sicuramente nulla, anche perché l'assemblea non può decidere su parti private dei condomini, pertanto ritengo che puoi sicuramente agire per far rimuovere tale manufatto. Per quanto riguarda la possibilità di installare lo stesso manufatto dal proprietario dell'altro terrazzo non direttamente sotto il tuo balcone, bisognerebbe vedere una foto dello stabile

La ringrazio dela risposta.

Durante l'assemblea era presente la mia compagna (intestataria dell'appartamento) la quale ha si concesso come gli altri, ma non in questi termini, in pratica se ci si sale sopra alla "tettoia" del gazebo il parapetto del balcone arriva al petto di una persona alta 1,70cm e poi l'mpatto visivo è abnorme

La ringrazio dela risposta.

Durante l'assemblea era presente la mia compagna (intestataria dell'appartamento) la quale ha si concesso come gli altri, ma non in questi termini, in pratica se ci si sale sopra alla "tettoia" del gazebo il parapetto del balcone arriva al petto di una persona alta 1,70cm e poi l'mpatto visivo è abnorme

ciao

 

avresti dovuto aprire la discussione con voce autonoma, evitando di farmi rileggere tutti i post precedenti, visto che preferisco inserirmi in post che hanno poche risposte e che comunque non obbligano a leggere degli interventi lunghi. Visto però che mi hai chiesto un parere espressamente in via privata, ti rispondo sul post di riferimento.

 

Il gazebo è una cosa, una tettoia coperta è altra cosa con obblighi diversi in merito a distanze e servitù.

 

Sono passati 6/7 anni dall'intervento, e quindi, i termini per far valere i propri diritti ancora ci sarebbero, ma la tua approvazione di tale intervento ( a mezzo delegato) potrebbe essere un grosso ostacolo, quasi insormontabile.

 

Ora però, bisognerebbe capire cosa esattamente hai autorizzato e cosa è stato di fatto realizzato e quindi valutare se e quali tuoi diritti possano essere stati lesi.

Una foto e il testo della delibera di approvazione potrebbero essere sufficienti.

×