Vai al contenuto
teresasimona

Installazione contatore enel per consumo forza motrice autoclave

salve, sono un amministratrice alle prime esperienze e avrei un problema con un condominio di 9 unità,senza ascensore ma solo come spesa una bolletta dell'enel bimestrale che veniva suddivisa in tabelle millesimali e che comprendeva sia luce scale che forza motrice autoclave.ora, un condomino vorrebbe che fosse istallato un nuovo contatore enel che vada a conteggiare i kwh della forza motrice dell'autoclave adducendo che lui paga troppo secondo le tabelle millesimali perchè consuma poca acqua, sono solo in due e per 6 mesi l'anno non ci abita.

vorrei sapere se in caso di disaccordo dei condomini, esiste una sentenza che gli obblighi ad istallare il contatore con una spesa di 500€ da ripartire tra loro, o se c'è una particolare maggioranza prevista dalla legge.

grazie e arrivederci

salve, sono un amministratrice alle prime esperienze e avrei un problema con un condominio di 9 unità,senza ascensore ma solo come spesa una bolletta dell'enel bimestrale che veniva suddivisa in tabelle millesimali e che comprendeva sia luce scale che forza motrice autoclave.ora, un condomino vorrebbe che fosse istallato un nuovo contatore enel che vada a conteggiare i kwh della forza motrice dell'autoclave adducendo che lui paga troppo secondo le tabelle millesimali perchè consuma poca acqua, sono solo in due e per 6 mesi l'anno non ci abita.

vorrei sapere se in caso di disaccordo dei condomini, esiste una sentenza che gli obblighi ad istallare il contatore con una spesa di 500€ da ripartire tra loro, o se c'è una particolare maggioranza prevista dalla legge.

grazie e arrivederci

Se proprio volete essere precisi non occorre fare un altro contratto con ENEL; basta installare un contatore a defalco privatamente a monte dell'autoclave. Il costo del contatore varia dai 50 ai 100 euro più l'installazione.

Molto più semplicemente, però, se alla corrente è allacciata solo la luce scale e l'autoclave, un qualsiasi elettricista e non potrà calcolare il consumo della luce scale in base al wattaggio delle lampadine ed alle ore di funzionamento.

Basta detrarre i Kw scale dal totale dei Kw in fattura e saprete quanti Kw consuma l'autoclave.

Io credo che il grosso dell'energia elettrica (oltre il 90%) lo consuma l'autoclave.

Potrete ripartire, con accordo unanime, quella percentuale in proporzione ai mc. di acqua consumati da ciascuno.

Grazie ci avevo pensato anche io al contatore a defalco....ma ancora meglio sarebbe chiamare l'elettricista.grazie ancora.

Ciao,mettete un contascatti a monte dell'autoclave,cioè prima di essa,e cosi quando si attiva,il conscatti inizia a girare,e in base ai numeri potete vedere effettivamente l'autoclave quando consuma,un contascatti costa circa 40 euro.

Ciao,mettete un contascatti a monte dell'autoclave,cioè prima di essa,e cosi quando si attiva,il conscatti inizia a girare,e in base ai numeri potete vedere effettivamente l'autoclave quando consuma,un contascatti costa circa 40 euro.

Il termine tecnico di quello che tu chiami "contascatti" è proprio "contatore a defalco".

E' quello che avevo proposto nel mio primo intervento.

×